-15%
Momenti Fatali

  Clicca per ingrandire

Momenti Fatali

Stefan Zweig

  • Prezzo € 17,00 invece di € 20,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 306
  • Formato: 14x22
  • Anno: 2009

«Gli mancò il respiro. Un individuo qualunque si era casualmente fatto portavoce della verità: la parola era giunta fino a lui, inviata dal Signore, discesa dall’alto. “The Lord gave the... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 17 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

«Gli mancò il respiro. Un individuo qualunque si era casualmente fatto portavoce della verità: la parola era giunta fino a lui, inviata dal Signore, discesa dall’alto. “The Lord gave the word”. Da Lui proveniva la parola, da Lui il suono, e la grazia!

E a Lui doveva farla tornare, in un empito di gratitudine, per cantarne le lodi, co-m’è gioia e dovere di ogni genio creatore. Oh, poterla accogliere e comprendere e innalzare, questa parola, dilatarla e ampliarla sino ai confini del mondo, così che racchiuda in sé tutta intera la gioia di vivere e diventi grande come il Dio che l’ha donata; e attraverso la bellezza e l’inesausto fervore ridare eternità a ciò che è effimero e perituro.

Ed eccola qui scritta, ecco che risuona la parola ripetibile all’infinito in infinite variazioni: “Alleluja! Alleluja! Alleluja!”.

Sì, raccogliere in essa tutte le voci della terra, le voci chiare e le scure, quelle robuste degli uomini e quelle più morbide delle donne, dare loro corpo, volume, estensione, legarle e disgiungerle nel ritmo del coro, farle salire e scendere lungo la scala di Giacobbe delle note, blandirle con le dolci arcate del violino, spronarle con aspri squilli di fanfara, lasciarle spumeggiare nel fragore dell’organo: “Alleluja! Alleluja! Alleluja!”. Fare di questa parola un grido di gratitudine, di esultanza, che riecheggi dalla terra al cielo fino a raggiungere il Creatore dell’universo».


Torna su
Caricamento in Corso...