Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 22 punti Gratitudine!


Natura e Scopi della Massoneria

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Rudolf Steiner in queste conferenze ripercorre l'antica tradizione massonica rappresentata nella leggenda del tempio. Hiram Abiff, il mitico costruttore del tempio di Salomone, discendente di Caino e di Tubal Kain, colui che insegnò agli uomini l'arte di lavorare il ferro, è chiamato ad un'opera grandiosa: fissare nel mare bronzo l'incessante movimento dell'acque, nella materia senza vita il vivente movimento della natura. Di fronte a lui vi è il re Salomone, nato dalla stirpe di Abele, che ha ereditato e incarna tutta la saggezza dei sacerdoti di Jahve.

Dall'amore di Hiram Abiff e Balkis, la regina di Saba, nascerà la generazione nuova, il nuovo essere umano capace di superare la contrapposizione fra i Figli del fuoco (la stirpe di Caino) e i Figli di Dio (la stirpe di Abele-Seth).
In questa misteriosa leggenda massonica sono adombrati molti segreti dell'evoluzione umana: la nascita dei sessi, la corrente femminile e quella maschile contrapposte e separate l'una dall'altra durante il corso della storia, la trasformazione del vivente come compito dell'umanità futura, della futura arte reale

Sei conferenze tenute a berlino dal 2 dicembre 1904 al 2 gennaio 1906

INDICE:
Prima conferenza Berlino, 2 dicembre 1904
La leggenda del tempio, fondamento della massoneria. Il rito di accettazione della massoneria di Giovanni. Il grado di maestro e la leggenda del tempio. L'avvenimento simbolico immagine di eventi occulti sul piano astrale. Anticamente i massoni erano costruttori in senso reale. L'architettura in relazione alla conoscenza dell'universo. La massoneria, oggi ormai superata per il suo compito originario, e il suo giusto significato nella quarta sottorazza.

Seconda conferenza Berlino, 9 dicembre 1904
La massoneria, un guscio cui manca il giusto contenuto. Goethe e la massoneria. Il grado dell'Arco reale. La muratoria e l'architettura. Il manifesto del Grand'Oriente del rito di Memphis-Misraim in Germania. Il senso della leggenda del tempio, della muratoria: conoscenza intuitiva destinata a scomparire. Il nostro tempo (quinta sottorazza) come autentica epoca dell'intelletto. Il "mare di bronzo" rappresenta la compenetrazione del mondo minerale attraverso la spiritualità umana. Il discorso del primo ministro inglese Balfour sulla teoria dell'elettricità.

Terza conferenza Berlino, 16 dicembre 1904
La massoneria degli alti gradi. Il rito congiunto di Memphis e Misraim. Cagliostro. La pietra filosofale e il pentagramma mistico nell'insegnamento di Cagliostro. La Rivoluzione francese e il conte di Saint-Germain. Differenza fra la conoscenza graduale della massoneria degli alti gradi e l'amministrazione democratica delle conoscenze nella massoneria di Giovanni. I quattro insegnamenti del rito di Memphis-Misraim. Nuove conoscenze a proposito dell'atomo. In futuro si conosceranno i legami fra atomo, elettricità e pensiero umano.

Quarta conferenza Berlino, 23 ottobre 1905 (solo per uomini)

Quinta conferenza Berlino, 23 ottobre 1905 (solo per donne)
Massoneria ed evoluzione dell'umanità.
Separazione fisica fra i due sessi durante l'epoca lemurica. Sul piano spirituale avviene una sorta di ripetizione nell'epoca post-atlantica: separazione fra una sapienza maschile e una femminile. Caino e Abele come rappresentanti di questo antico insegnamento misterico e la leggenda quale sua espressione simbolica. La concezione massonica sulla forza riproduttiva del futuro legata alla parola. Massoni e gesuiti. La nuova sapienza, espressa dalla teosofia, supera l'antica.

Sesta conferenza Berlino, 2 gennaio 1906
L'arte reale in una nuova forma
Fraintendimenti ed errori a proposito della massoneria. Taxil e i suoi imbrogli. I tre ambiti o colonne della civiltà: sapienza - bellezza - potenza. Il medioevo e la leggenda del Santo Gral. Contrapposizione fra principio maschile/massonico e principio femminile/sacerdotale: dominio sulle forze del non-vivente e dono divino delle forze viventi. Il simbolo della croce. Il Santo Gral simbolo del futuro dominio sulle forze del vivente, nuova forma dell'arte reale.

AUTORE

Rudolf Steiner è stato un filosofo, architetto e riformista austriaco. E’ stato il fondatore dell’antroposofia, una corrente esoterica che mischia diversi dettami della scuola teosofica e filosofico - idealista tedesca del tempo. Sin dai primi anni della sua formazione culturale, Steiner ambì a trovare la sintesi perfetta tra misticismo e scienza.

Questa ricerca continua lo portò, dopo aver conseguito il dottorato, a trasferirsi da Vienna a Weimar per lavorare al Goethe und Schiller Archiv, l’archivio Goethe. Questo lavoro gli permise di pubblicare il saggio “Introduzione agli Scritti Scientifici di Goethe” e di maturare la sua personale visione del mondo.


Nel 1894, pubblicò il suo saggio più importante, “La Filosofia della Libertà”, che proponeva un concetto rivoluzionario per l’epoca: la scoperta che il pensiero può portare alla realizzazione dello spirito del mondo.

Il tomo non raggiunse molto successo ma Steiner aveva creato una solida base per la conoscenza dello spirito, e si sentiva in grado di portare avanti le sue ricerche in questo campo senza alcuna remora. Inoltre, il lavoro su “La Filosofia della Libertà” gli permise di sciogliere una serie d’enigmi sull'esistenza che lo perseguitavano da tempo.

Le intuizioni contenute in “La Filosofia della Libertà” sono alla base dell’eredità di Steiner e hanno contributo in modo essenziale allo sviluppo delle scienze moderne. In particolare della Medicina. A Steiner, infatti, si deve il movimento della scuola Waldorf, che ha creato un approccio educativo basato sulla comprensione e l’amore.

Oggi, le scuole Waldorf sono in tutto il mondo.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su