Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


I Nostri Antenati parlano attraverso di Noi

Costellazioni familiari e comunicazione profonda accompagnata per unificare l'essere

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

I nostri antenati ci parlano attraverso le risorse che ci hanno lasciato in eredità. Volete sapere come poter accedere a questo patrimonio?
In quest'opera l'autrice offre una testimonianza della sua esperienza professionale rispetto a due approcci complementari come la Comunicazione Profonda Accompagnata e le Costellazioni Familiari.
La Comunicazione Profonda Accompagnata (CPA) permette di esprimere, tramite l'accompagnamento del gesto sulla tastiera del computer, una parte di noi stessi alla quale solitamente non abbiamo accesso.

Accade abbastanza spesso che ciò che viene detto, grazie al sostegno della mano, evochi un vissuto antico di origine transgenerazionale. In tal modo, il vissuto di un antenato traspare grazie alla tastiera e fornisce a colui che scrive un nuovo punto di vista riguardo ad alcuni suoi comportamenti ripetitivi o a certe emozioni che lo pervadono in modo ricorrente. Come se un antenato parlasse attraverso la vita del suo discendente ed esprimesse la tonalità dei suoi conflitti irrisolti.

Il posizionamento familiare, con l'ausilio di figurine, fornisce un sostegno visivo a ciò che viene scritto nella Comunicazione Profonda. L'utilizzo congiunto dei due approcci, permette di moltiplicare l'effi cacia della terapia.

Costellazione Familiare e Comunicazione Profonda Accompagnata hanno lo stesso scopo: vivere l'istante presente in piena consapevolezza, accogliendo ciò che È. Il fatto di accogliere, senza nessuna restrizione, la vita che ci viene trasmessa tramite i nostri antenati, ci connette con le ricchezze del nostro albero genealogico. Mettendo radici nell'humus delle contrade ancestrali, siamo in grado di attingere la forza e la fertilità che ci vengono trasmesse dai nostri avi.
Se rifiutato, l'albero genealogico può essere un ostacolo alla nostra evoluzione. Se integrato, esso ci nutre della sua linfa e contribuisce alla nostra crescita.

AUTORE

Martine Garcin-Fradet, specialista in Comunicazione Profonda Accompagnata e in Costellazioni Familiari, accompagna da diversi anni bambini e adulti lungo il loro cammino evolutivo. Il suo obiettivo di lavoro è quello di favorire il processo di unificazione della personalità al servizio dell’Essere.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su