Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 27 punti Gratitudine!


La Nuova Civiltà del Terzo Millennio

Verso la Nuova Era dello Spirito

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 13,17 invece di 15,49 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 330
  • Formato: 17x24
  • Anno: 1988

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Quest'opera, nata come testo di commento alla « Grande Sintesi », ne amplia e ne sviluppa i temi  fondamentali, svolgendo contenuti di carattere etico-profetici che giungono fino ai nostri  giorni e si spingono oltre le soglie del  2000.

La natura medianico-ispirativa dei « messaggi » qui  raccolti appare oggi ancora più evidente, dal  momento che gran parte delle « visioni » che essi riportano si sono già concretamente realizzate, nella storia dell'uomo; e ciò prova che le altre non potranno non avverarsi.

L'attualità   di   questo  testo   sta  soprattutto nel l'aver precorso e rappresentato il   risveglio  dello  Spirito  nell'era  attuale, che prelude ad un rinnovamento ancora più ampio e profondo del  genere  umano.  E  un  procedimento pressoché  inarrestabile,  poiché  la  Storia, pur se fatta dall'uomo,  procede quasi da sola, secondo un suo piano logico e lungimirante.

Noi  non possiamo - in qualche modo - che attuare quanto è già scritto. Il presente è la  conseguenza del  passato e  la  premessa  del futuro.

Ed ecco che, per una serie di cause e reazioni, l'orientamento umano  oggi si sposta, si apre  verso il cielo per completarsi in esso.

La vita è retta da leggi  intelligenti, afferma Pietro Ubaldi, che hanno i loro fini, e li  vogliono e sanno raggiungere.

Tutta  quest'opera è una  dimostrazione chiara  di  tale  affermazione,  con la  conclusione:   « È  fatale  che la  sproporzione tra sviluppo materiale e spirituale  si  elimini  e  che  l'equilibrio si  ristabilisca.  La vita lo vuole. È  fatale, dunque, domani, una ripresa  spirituale ».

Ubaldi  non  condanna gli  errori umani: si  limita  a constatarli, perché   l'uomo   prenda   coscienza dei gravi  danni - sul piano evolutivo - che  conseguono da alcune  scelte fondamentali  errate ed essenzialmente materialistiche. Tutto ciò  non  è che  la  premessa della trasformazione che ci attende, perché « forse mai come oggi  sulla Terra fu tanto  luminosamente presente e attivamente creatrice  la volontà  di  Dio ».

AUTORE

Pietro Ubaldi (1886-1972) fu profondo studioso di scienze psichiche e spirituali, possedendo in sommo grado una preziosa facoltà medianico-intuitiva che gli ha permesso di realizzare la sua grandiosa Opera di portata universale. Molto noto in Italia negli anni Trenta e Quaranta, Ubaldi può a buon diritto essere considerato tra i più alti e ispirati esponenti di quel genio italico che purtroppo solo in terra straniera trova il giusto riconoscimento dei propri meriti e del proprio valore. Infatti, in Brasile - dove egli si traferì e concluse la sua esistenza terrena - nel 1966 la sua Opera fu simbolicamente consegnata alle autorità governative e culturali: oggi in quel Paese costituisce un importante fondamento di conoscenza scientifica e spirituale.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su