Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


I Nuovi Carburanti con Struttura Magnecolare

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Le grandi necessità del nostro pianeta per contenere eventi climatici sempre più disastrosi causati dal riscaldamento globale sono:

  • Scoprire fonti energetiche fondamentalmente nuove senza il rilascio nell'atmosfera di sostanze inquinanti e senza la produzione di residui tossici o radioattivi
  • Sviluppare carburanti con costi competitivi con una combustione completa e quindi senza il rilascio nell'atmosfera di sostanze tossiche
  • Rimuovere il biossido di carbonio CO2 dalla nostra atmosfera e riciclarlo in carbonio C utile per usi industriali e ossigeno O2 da rilasciare nell'atmosfera

Questo volume è stato scritto durante il mese di settembre 2005 all'Institute for Basic Research in Florida con porte e finestre protette da pannelli metallici perché la regione meridionale degli Stati Uniti era stata esposta e devastata da ben diciotto uragani, incluso gli uragani catastrofici noti con i nomi di Kathrina e Rita.

Eventi climatici sempre più disastrosi si prevedono per gli anni a venire. La zona meridionale degli Stati Uniti diverrà presto inabitabile. Anche l'Italia sarà colpita dai cambiamenti climatici dalle conseguenze sociali e finanziarie disastrose. È necessario contenere radicalmente il riscaldamento globale del pianeta.

Questo volume propone uno studio serio e approfondito sui nuovi carburanti con struttura «magnecolare santilliana» con costi competitivi e combustione completa, quindi senza il rilascio nell'atmosfera di sostanze tossiche.

 

AUTORE

Ruggero Maria Santilli ha conseguito la laurea in fisica presso l'Università di Napoli, proseguendo i suoi studi postlaurea presso la facoltà di fisica dell'Università di Torino. Nel 1967 è stato invitato dall'Università di Miami a condurre una ricerca per conto e finanziata dalla NASA. Dal 1968, Santilli è stato Professore di Fisica presso l'Università di Boston, insegnando fisica e matematica e conducendo ricerche per l'aviazione militare statunitense. Durante questo periodo ha acquisito anche la cittadinanza americana. Nel 1976 e 1977 Santilli ha insegnato presso l'Istituto di Fisica Teorica del Massachusetts Institute of Technology. A partire dal 1978 ha svolto attività di ricerca presso la Harvard University. Ha proposto nel 1980 la costruzione di una nuova generalizzazione della meccanica quantistica con il nome di Meccanica Adronica, concepita per lo studio della struttura delle particelle ad interazione forte, dette Adroni. L'impatto di questa sulla Meccanica quantistica è stato profondo e irreversibile, in quanto ha fornito la soluzione per problemi fondamentali che erano ancora rimasti irrisolti dopo circa un secolo di sperimentazione in Cosmologia, Fisica Nucleare, Chimica e Biologia.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su