Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 13 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Oltre l'Euro

Le ragioni della sovranità monetaria

 
-50%

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Spesso acquistati assieme...

Referendum Costituzionale: Si o No + Oltre l'Euro

Oltre l'Euro + Referendum Costituzionale: Si o No = Acquista insieme, oggi sconto 15%
€ 10,40 invece di € 20,80
Risparmio € 10,40
Compra Referendum Costituzionale: Si o No + Oltre l'Euro
Disponibilità per la spedizione: Immediata

Un libro che raccoglie le voci “scomode” che nessuno ci fa mai sentire e che rappresenta uno strumento indispensabile per capire l’attuale crisi economica.

È possibile uscire dall’Euro? Come ha scritto sul New York Times il columnist politico Jochen Bittner, “i leader europei dovrebbero ammettere che i cosiddetti euro-scettici hanno avuto spesso ragione, nel passato, e che è stato un errore bollarli come primitivi o reazionari eretici. Del resto, storicamente, gli eretici sono spesso stati coloro che alla fine hanno forzato un sistema di credenze a confrontarsi con le proprie contraddizioni. Lo stesso dovrebbe accadere all’interno dell’Unione Europea”.

Oltre l’Euro raccoglie alcune delle voci “eretiche” più importanti nel panorama europeo, a torto escluse dal racconto della crisi dal mainstream e oggi divenute, di conseguenza, il punto di riferimento per chi vuole trovare gli strumenti per uscire da questo “incubo”.

Per salvare una moneta insostenibile è stata creata una serie di alchimie giuridiche, che hanno indebolito i Parlamenti nazionali e il Parlamento europeo. Per salvare un mostro, una moneta nata male e proseguita peggio, si calpesta ogni volontà popolare e si stanno facendo a pezzi le Costituzioni e perfino – al culmine del paradosso – quei diritti, che l’Unione Europea con la Carta dei diritti di Nizza intendeva tutelare.

Nel frattempo i vari Letta, Monti, Saccomanni e oggi Renzi si susseguono al “potere”. Come semplici valvassori di Bruxelles e Francoforte, continuano a calpestare in nome dell’internazionalismo finanziario - di cui l’euro è il simbolo più forte - la nostra sovranità e la equa redistribuzione del reddito per l’intera popolazione. Per questo, i veri eversivi sono loro, non chi li contrasta.

Da sempre i media gettano un velo di omertà sulla spinosa questione dell'euro. Vi hanno fornito tante informazioni falsificate, che hanno contribuito soltanto ad aumentare la confusione. E quando regna il caos è molto più facile, per i funzionari della Commissione europea e del Fondo monetario internazionale, continuare a decidere indisturbati del futuro di intere popolazioni. E se fosse proprio questo, il loro scopo?

È ora di fare chiarezza.

Oltre l'Euro, a cura di: Paolo Becchi e Alessandro Bianchi, ha il merito di raccogliere in un unico volume alcuni degli autori più prestigiosi nel panorama della riflessione critica sulla moneta unica: Alessandro Arienzo, Carlo Amirante, Alberto Bagnai, Francesco Borrelli, Alain de Benoist, Paul de Grauwe, Gianni de Michelis, Nino Galloni, Piergiorgio Gawronski, Vladimiro Giacché, Brigitte Granville, Giuseppe Guarino, Ambrose Evans-Pritchard, Jacques Sapir, Paolo Savona, Lidia Undiemi.

Vi viene ripetuto continuamente che la crisi è ormai finita, che i Paesi della zona euro hanno iniziato la ripresa e che le proclamate "riforme strutturali" sono state un trionfo. Ma quale trionfo? E per chi soprattutto?

Tutti a tirare un sospiro di sollievo perché la Grecia è rimasta nella zona euro. Ma a che prezzo?

Ridotta ormai a colonia svenduta alla Germania, la Grecia non fa che prolungare la sua agonia.

E, con la sua, anche la nostra. Ne vale la pena?

Oltre l'Euro fornisce risposte a tutte queste domande e vi offre una lettura controcorrente.

ALLEGATI

Estratto - Oltre l'Euro
(tasto destro salva con nome)

INDICE

Prefazione

INTRODUZIONE di Paolo Becchi

Prima Parte: Uscire dall’euro per salvare Costituzioni, democrazia e diritti in Europa

Presentazione

  • “La permanenza nell’euro per l’Italia significa la trasformazione nel Mezzogiorno d’Europa” di Ambrose Evans Pritchard
  • “La Troika e la banalità del male” di Yanis Varoufakis
  • “Dal socialismo all’europeismo reale: come il liberal-stalinismo ha invaso le società europee” di Jacques Sapir
  • “Le unioni monetarie non sono irreversibili. Ce ne sono state tante e hanno tutte creato un’enorme sofferenza. L’euro non è un’eccezione a tutto questo” di Brigitte Granville
  • “In Europa commessi gli stessi errori degli anni Trenta. Nulla è irreversibile in economia, nemmeno l’euro” di Paul De Grauwe
  • “Non è mai esistito nella storia dell’umanità un sistema monetario così assurdo come quello dell’euro” di Alberto Bagnai
  • “Italia: il primo passo per ripartire è recuperare la nostra sovranità psicologica” di Vladimiro Giacché
  • “Il Piano Draghi ideato per salvare l’euro non è politicamente sostenibile” di Pier Giorgio Gawronski
  • “Sulla colonizzazione economica subita e il recupero della sovranità monetaria” di Paolo Savona
  • “L’euro è la fase finale del progetto di deindustrializzazione dell’Italia, iniziato negli anni Ottanta” di Nino Galloni

Seconda Parte: I princìpi neoliberisti della governance dell’Unione
Europea e la vittoria del capitale internazionale sullo Stato Sociale

Presentazione

  • “Saggio di verità n. 3 sull’Europa e sull’euro: la Grecia” di Giuseppe Guarino
  • “L’Unione Europea, figlia del diritto transnazionale, ha sovvertito il primato del diritto costituzionale” di Carlo Amirante
  • “Nella nuova lotta di classe imposta dalla Troika, i sindacati non hanno ancora capito chi è il padrone” di Lidia Undiemi
  • “Unione Europea: una governance di interessi finanziari che ha superato lo Stato sociale” di Alessandro Arienzo
  • “La governance europea contrasta con i valori democratici dei singoli Stati” di Francesco Borrelli
  • “La fine della sovranità: l’Europa non ha fatto altro che procedere senza i popoli” di Alain De Benoist

Terza Parte: Storia e protagonisti del “vincolo esterno”: il 1992 “giudiziario”, la fine della sovranità e il pericolo di un ordine sovranazionale permanente

Presentazione di Cesare Sacchetti

  • “Nel 1992 la magistratura ha attentato alla sovranità nazionale, cancellando un’intera classe dirigente” di Gianni de Michelis

POSTFAZIONE: UN NECESSARIO DISTINGUO di Paolo Savona

APPROFONDIMENTI

"In Europa commessi gli stessi errori degli anni Trenta. Nulla è irreversibile in economia, nemmeno l'euro".

PAUL DE GRAUWE. Professore di Politica economica alla London School of Economics. Ha ricoperto importanti incarichi all'interno del FMI e della BCE. È considerato il massimo esperto europeo di economia monetaria. Non ha bisogno di presentazioni. Tra i suoi libri: Economia dell'Unione monetaria, Bologna, il Mulino, 2013."

Paolo Becchi e Alessandro Bianchi

Continua a leggere l'estratto del libro "Oltre l'Euro".

AUTORI

Paolo Becchi, nato a Genova, è professore ordinario di Filosofia del diritto presso la facoltà di Giurisprudenza dell’università di questa città.

Tra i suoi libri più recenti: Nuovi scritti corsari: Meglio una fine spaventosa che uno spavento senza fine (Adagio, 2013), I figli delle stelle: L'Italia in movimento (Adagio, 2014) e Colpo di Stato permanente (Marsilio, 2014).

Alessandro Bianchi nato a Roma, dirige il sito di politica internazionale.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su