-15%
L'Ora del Fausto

  Clicca per ingrandire

L'Ora del Fausto

Mauro Colombo

  • Prezzo € 12,33 invece di 14,50 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 192
  • Formato: 13x20
  • Anno: 2013
  • Sconto

Uomini e biciclette per una posta in gioco che non è la vittoria, ma la vita. L’impresa del Campionissimo e la storia di Alfredo e Attilio che sfidano la sorte per assistere al record dell’ora... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibile per la spedizione entro 5 giorni lavorativi

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 13 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Uomini e biciclette per una posta in gioco che non è la vittoria, ma la vita.

L’impresa del Campionissimo e la storia di Alfredo e Attilio che sfidano la sorte per assistere al record dell’ora al Vigorelli nella Milano sotto i bombardamenti del novembre 1942. Una storia che disegna una trama di uomini e biciclette: la vecchia Maino di Alfredo, con le gomme piene e due ruote dentate; la Legnano di Attilio, con i tubolari e il cambio Vittoria Margherita; e un’altra Legnano, unica e preziosa, la bici del record dell’ora di quel 7 novembre 1942. 

Novembre 1942. L’Italia sta facendo i conti con le conseguenze sempre più disastrose della guerra. Proprio per evitare la chiamata al fronte, due amici inseparabili dai tempi della scuola elementare, Alfredo Meregalli e Attilio Crespi, sono fuggiti da Sesto San Giovanni e si sono dati alla macchia.

Ma la mattina del 7 novembre, sulla “Gazzetta dello Sport”, Attilio legge che nel pomeriggio, al velodromo Vigorelli, Fausto Coppi cercherà di stabilire il nuovo record dell’ora. Contro ogni logica e ogni prudenza, i due inforcano le biciclette e partono alla volta di Milano...

Intorno al racconto di una delle più grandi imprese sportive di tutti i tempi, si snoda il romanzo di un’amicizia e di molte solidarietà, cui fa da sfondo la vita quotidiana a Milano e nell’hinterland brianzolo, tra operai e contadini, corridori e suiveur, preti e partigiani, nei tremendi mesi dei bombardamenti, segnati da oscuramenti e razionamenti alimentari.


Torna su
Caricamento in Corso...