Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Pannocchie da Nobel

Storia e storie di Barbara McClintock

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Un secolo di storia della genetica raccontato attraverso la vita di una delle sue protagoniste.

Donna caparbia e indipendente, Barbara McClintock è stata la prima scienziata a vincere il Premio Nobel per la medicina senza dividerlo con un uomo (1983). A farle ottenere l’ambito riconoscimento sono stati gli studi sulle pannocchie del granoturco, compagne inseparabili di una vita totalmente dedicata alla genetica.

Nata nel 1902 nel Connecticut, fin da piccola si dimostra “fuori dagli schemi”, con la passione per macchine e attrezzi e con quei pantaloni che, a differenza delle altre bambine, indossa per correre liberamente. La madre fatica a capirne il carattere autonomo e un po’ribelle, e spesso entrano in conflitto. Nonostante ciò, con il padre appoggia la sua volontà di iscriversi al college: è così che Barbara accede alla facoltà di agraria della Cornell University a New York dove, tra associazioni studentesche e serate jazz, rivela il suo lato socievole.

Al terzo anno scopre la genetica, scienza nuova all’epoca, e ne rimane affascinata. Alla Cornell gli esperimenti si concentrano per lo più sulle piante di mais, e Barbara, volenterosa e appassionata, viene coinvolta da un professore nello studio dei loro cromosomi.

Ha così inizio il suo percorso di ricerca, diviso tra il microscopio del laboratorio e i campi, che la porta a individuare un particolare tipo di geni, i trasposoni. I colleghi sono in disaccordo e lei si trova sola, ma non demorde e continua a difendere le sue idee per 30 lunghi anni. Finché il mondo accademico non si inchina alla sua scoperta.

In chiusura:

  • schede di approfondimento sulla genetica e sugli scienziati che hanno dato un contributo fondamentale alla ricerca; 
  • intervista di Sylvie Coyaud a Manuela Giovannetti, professoressa dell'Università di Pisa famosa per le ricerche in microbiologia.

Età di lettura: da 11 anni.

AUTORI

Cristiana Pulcinelli, giornalista scientifica, cura la pagina scientifica del quotidiano L'Unità. Insegna al Master in Comunicazione della scienza della Scuola Internazionale Superiore di Studi Avanzati (Sissa) di Trieste. Ha scritto Terzo millennio (Avverbi, 2000) e Contagio. La Sars e il ritorno delle malattie infettive (Editori Riuniti 2003).

Allegra Agliardi vive a Milano dove lavora come illustratrice e grafica per case editrici italiane e straniere.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su