Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 42 punti Gratitudine!


Picatrix

Il fine del saggio

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Versione latina della perduta traduzione “de arabico in hispanico” - redatta alla Corte di Alfonso X il Saggio nel 1256 - dell’originale opera del X secolo (Ghùyat al Hakiûm, ossia Il fine del saggio dello pseudo Maslama al-Magriti), Picatrix rappresenta senza dubbio il testo più diffuso della magia sia teorica che cerimoniale dell’intera cultura esoterica dell’Occidente.

L’opera, una esauriente summa antologica della magia antica e medievale, - compilata in terra di Spagna fra il 1047 e il 1051 - ebbe un posto preminente nelle biblioteche dei maggiori filosofi dell’età umanistico-rinascimentale, da Marsilio Ficino a Pico della Mirandola, da Leonardo a Filarete, da Rabelais a Campanella.

Bollata come opera empia, Picatrix divenne ben presto il manuale satanico per eccellenza, tanto che il suo autore - inizialmente confuso con Ippocrate - venne definito “Rettore della Facoltà diabolica”. Il grande pensatore arabo Ibn Kaldum lo aveva invece definito: “il trattato di magia più completo e meglio costruito”.

Numerosi sono manoscritti databili fra il XV e il XVII secolo. Per questa edizione, si è scelta quale copia di riferimento la trascrizione fatta a Brisighella nel 1536.

Curata da Paolo Ado Rossi, docente di Storia del Pensiero Scientifico alla Università di Genova la presente edizione rappresenta la prima traduzione in lingua italiana del testo integrale latino, con una postfazione ed un saggio sulla storia del Picatrix e sulla sua struttura sia contenutistica che formale.

Trattandosi di un documento costantemente citato, ma non facilmente reperibile, si è scelto di darne una prima versione integrale fruibile anche dai non addetti ai lavori ed utile ai ‘curiosi'’ di Storia del pensiero magico ed esoterico.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 29 marzo 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Il picatrix assieme ad altri testi antichi,rappresenta uno dei pilastri della tradizione esoterica occidentale. Per comprendere bene il testo bisogna avere delle sufficienti basi di astrologia elettiva, per quello che concerne invece l'applicazione pratica dei riti riportati le descrizioni, i materiali e in alcuni casi i feticci, sono ovviamente tutte cose anacronistiche, anche se in alcuni casi si possono adattare per analogia ai tempi correnti, ma facendo attenzione, ovviamente. Affascinante. Voto 5

Commenta questa recensione

Scritto da: - 2 gennaio 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

testo esoterico complesso e molto interessante non di facile lettura sicuramente non è un libro adatto a chi è al principio di un percorso iniziatico

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 maggio 2015

Se non parti dal Picatrix, allora è meglio che non ti interessi di magia ed esoterismo. Una fra le antologie meglio riuscite su tutti gli "arcana arcanorum" delle scienze non ufficiali: astrologia, pozioni, incantesimi, talismani, amuleti, incantamenti, alchimia. Non possederlo e non leggerlo potrebbe voler dire sbattere il muso, in futuro, su altri libri che a questo fanno naturalmente riferimento. Buona lettura e uso (intelligente) a tutti voi!!!

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su