Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00

Piccoli Dialoghi di Ieri e di Oggi

-15%
Piccoli Dialoghi di Ieri e di Oggi

  Clicca per ingrandire

In questo libro ci fa partecipi dei suoi dialoghi personali con il suo Angelo: colloqui brevi, familiari, naturali, quasi sconnessi. Dopo aver trasmesso per anni l'insegnamento nella maniera più... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 13 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

In questo libro ci fa partecipi dei suoi dialoghi personali con il suo Angelo: colloqui brevi, familiari, naturali, quasi sconnessi. Dopo aver trasmesso per anni l'insegnamento nella maniera più rigorosa e strutturata possibile, ci racconta finalmente come vive, tutti i giorni, la presenza del suo Maestro interiore.

Con grande umiltà ci mostra la strada per una grandezza possibile dell'uomo di oggi.

Piccoli dialoghi di ieri e di oggi è una piccola opera d'arte.

Le parole sorgono dall'intuizione geniale di una delle grandi = personalità del XX secolo: Gitta Mallasz.

Per la prima volta, colei che era lo scriba dei quattro messaggeri, colei che ha fatto conoscere al mondo i Dialoghi con l'Angelo ammette un'intimità mai rivelata prima.

 

Autore

Nel dicembre 1944 a Budapest, Gitta Mallasz ha salvato, mettendo in pericolo la sua vita, più di cento donne e bambini ebrei dalla deportazione nei campi di concentramento. Vent'anni dopo la sua morte, l'Istituto Yad Vashem ha onorato alla memoria Margit (Gitta) Mallasz come Giusta fra le nazioni*, con la consegna della Medaglia e del titolo a sua nipote Andrea, rappresentante della famiglia Mallasz, il 13 maggio 2012 al Collège des Bernardins a Parigi.

*Questa onorificenza, la più elevata dello Stato ebraico, è destinata alle persone non ebree che durante la seconda guerra mondiale hanno rischiato personalmente per salvare Ebrei minacciati di morte o di deportazione.


Torna su
Caricamento in Corso...