Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 40 punti Gratitudine!


Piene di Grazia

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La forza deduttiva della figura femminile nella pittura. Vittorio Sgarbi, che da sempre si intende di bellezza e di arte, scrive Piene di grazia. I volti della donna nell’arte, una vasta carrellata di immagini di donne scelte, senza la pretesa di dire tutto sull’argomento.

Suggestioni letterarie affiancano le descrizioni dei quadri con l’acutezza, la competenza e lo stile brillante del celebre critico d’arte nonché volto televisivo. Nulla però è scontato nella selezione di Sgarbi, nella scelta dei nomi e delle immagini che, se rispettano un criterio classico fino all’età barocca, nella modernità si trasformano in scelta personalissima e interessante.

La donna nell’arte può essere schiava o angelica ed è sempre forza poetica che si concretizza in tipologie ricorrenti quasi tutte presenti nel libro. Nella storia dell’arte infatti la donna rispecchia sempre dei modelli santi come la Madonna o le vergini nella pittura cristiana oppure è donna amata e compianta perché persa o perché morta come nel gruppo scultoreo di Jacopo della Quercia. Ci sono poi le figure come 'La dama con l’ermellino' di Leonardo in cui la donna è bellezza da ammirare, perfezione a cui aspirare. Nella modernità, in Picasso o in Balthus, la figura femminile è desacralizzata come ne 'Les demoiselles d’Avignon' oppure trasformata in donna bambina.

Letteratura, storia e storia dell’arte si contrappongono e si confondono in questo libro di Sgarbi che va letto come un manuale in cui viene custodito il segreto della sensualità femminile e della seduzione. Perché la donna è soprattutto sogno e desiderio.

Piene di grazia. I volti della donna nell’arte cerca di dare spiegazione al mistero femminile, spesso meglio spiegato da una pennellata che da un sonetto e racchiuso in uno sguardo, in un merletto, in una preghiera devota. La donna è da sempre il tema più affrontato sia nella letteratura che nella pittura perché, come nella vita, spinge alla creazione, all’estrema convinzione che rappresentarla renda l’uomo più felice.

"Possiamo immaginare che un libro sui volti della donna sia in realtà un libro sulla storia dell'arte e sulla storia della letteratura, e che io possa raccontare figure di donne che, nella dimensione della creatività, vanno anche oltre la corporeità - come le sante, con la loro iconografia, e le eroine mitologiche. Il mondo femminile nell'arte consente riflessioni, discussioni, e questo libro lo documenta con una serie di esempi che indicano l'arte, il mistero e la seduzione che dalla donna escono, e che rendono la figura femminile anche immateriale. Non è soltanto carnalità o sensualità, o attrazione della bellezza; la figura femminile è simbolo di sogni e desideri, è un'immagine evanescente, che non si riesce mai a raggiungere fino in fondo: è il sogno, è la speranza, è il desiderio.

Chi leggerà questo libro non farà fatica a vederlo come uno strumento che al tempo stesso determina la curiosità e si avvicina a risolverla, come se tanti accostamenti, tante illustrazioni di opere d'arte, tanti commenti a testi poetici, potessero se non risolvere quantomeno illuminare il mistero della donna. Un libro di storia dell'arte potrebbe essere quasi esclusivamente un libro sulla donna, tanta è la quantità di opere che la donna ha ispirato dal mondo antico al mondo moderno. Perché la donna è il tema più discusso, più affrontato, più considerato e desiderato fra tutte le manifestazioni letterarie e artistiche dell'uomo". Vittorio Sgarbi

AUTORE

Vittorio Sgarbi è nato a Ferrara. Critico e storico dell’arte, ha curato molte mostre in Italia e all’estero, è autore di saggi e articoli. Nel 2011 ha diretto il Padiglione Italia per la 54a Biennale d’Arte di Venezia. Ha pubblicato numerosi saggi di argomento artistico, e non solo.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 27 settembre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

Buona la scelta iconografica e in relazione alle immagini scelte/stampate. Non completamente risolto il testo anche se l'argomento porta facilmente a forme stereotipate e/o banali

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su