Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 36 punti Gratitudine!


Pragmatica della Comunicazione Umana

Studio dei modelli interattivi,

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Gli autori sono professori del famoso Istituto per le Ricerche Mentali di Palo Alto. In questo libro la comunicazione è considerata come un rapporto qualitativamente differente dalle 'proprietà' degli individui che l'attuano. Dopo la definizione dei concetti generali gli autori descrivono le caratteristiche fondamentali della comunicazione umana e ne illustrano le manifestazioni e le potenziali deformazioni patologiche. Quindi attraverso un'analisi del Chi ha paura di Virginia Woolf? di Albee sono esemplificati gli aspetti sistematici dell'interazione umana che nascono dal modellamento di specifiche caratteristiche della comunicazione.

AUTORE

Paul Watzlawick è professore di psichiatria alla Stanford University e ricercatore alvMental Research Institute di Palo Alto. È nato in Austria, si è laureato in filosofia e lingue moderne alla Ca' Foscari di Venezia e ha studiato psicoterapia all'Istituto Cari Gustav Jung di Zurìgo. E stato professore di psicoterapia all'Università di El Salvador, ricercatore al Temple University Medical Center di Filadelfia e ha tenuto conferenze in molte università e cliniche negli Stati Uniti, in Canada, Europa e America Latina.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 29 settembre 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Un libro che davvero non può mancare nel bagaglio di uno psicoterapeuta. Dovrebbe anzi essere letto da tutti per tornare ad imparare a comunicare e a conoscere il senso dei nostri gesti quotidiani. In una società che dice di comunicare ma che in effetti non dice nulla e che, soprattutto, non sa ascoltare, farebbe bene tornare a soffermarsi sugli assiomi della comunicazione: dal primo "non si può non comunicare" attraverso il secondo, come comunichiamo. A qualcuno sembra superato il concetto di punteggiatura? basta osservare i comportamenti tra America e Corea del nord per riviverlo e comprenderlo appieno. Questo testo sicuramente datato per il linguaggio utilizzato ed anche per la parte clinica che potrebbe scoraggiare i non addetti è ancora un manuale di vita

Commenta questa recensione

Scritto da: - 26 agosto 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

E' un libro fondamentale per i concetti di comunicazione umana: è un libro di spessore in quanto usato molto da formatori e psicologi dunque consigliabile a tutti .

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su