Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 28 punti Gratitudine!


I Problemi dell'Umanità

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il contenuto di questo testo fu trasmesso dal Tibetano ad Alice Bailey alla fine della seconda guerra mondiale. Da allora ad oggi, molti sono i cambiamenti intervenuti nella storia umana, tenendo conto anche del contributo fornito dagli occultisti pratici che, nel frattempo, hanno saputo creare delle forme-pensiero atte a risolvere alcuni dei problemi che assillano il mondo moderno.

Tuttavia, l’insegnamento essenziale presenta ancora una sua indubbia validità, perché non si può certo dire di vivere nel migliore dei mondi possibili. Da più parti si auspica la nascita di un’umanità diversamente orientata e gli sforzi congiunti, praticati da chi è dotato di buona volontà, fanno ben sperate in un futuro migliore.

Il problema di fondo resta quello della separatività tra nazioni, gruppi, chiese a causa dell’egoismo e dell’individualismo tutt’ora dominante. Eppure, l’insegnamento fornito dai Maestri di Saggezza è volto ad eliminare quest’atteggiamento errato e distruttivo.

Evidentemente, l’umanità non è in grado di recepire e di mettere in pratica quanto le viene prospettato, relegandolo nelle nebbie di una meravigliosa, ma irraggiungibile utopia. In realtà, invece, tutto sarebbe possibile qui ed ora, purché lo si volesse davvero. Ed il nostro pianeta potrebbe trasformarsi nel paradiso che si continua a proiettare in cieli lontani.

AUTORE

Alice Bailey (Alice Ann LaTrobe Bateman - 1880-1949), nata a Manchester da una famiglia della buona società inglese, vive fin da piccola contatti con un misterioso personaggio dai tratti asiatici, che anni dopo riconoscerà come il Mahatma Kooth-Hoomi, uno dei Maestri occulti di Blavatsky. Dopo un matrimonio fallito con un pastore anglicano si trasferisce negli Stati Uniti e sposa Foster Bailey, alto dirigente della Società Teosofica. Dal 1919 afferma di essere in contatto con un altro Mahatma della tradizione teosofica: Diywal Khul, meglio noto come "il Tibetano" e dichiara di essere una sua scriba, incaricata di divulgare e amplificare la dottrina di Blavatsky. Le sue rivelazioni la portano a rompere con Annie Besant e a creare col marito un nuovo movimento: la Scuola Arcana, che si considera la versione più autentica della sezione esoterica della Società Teosofica. Lo scopo è diffondere gli insegnamenti dettati dal Tibetano, la cui visione cosmogonica e le cui griglie concettuali hanno influenzato notevolmente l’attuale New Age.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su