Quaderni di Yoga 2 - Selene Calloni Williams
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
Acquista Quaderni di Yoga 2

Guadagna 18 punti Gratitudine!


Quaderni di Yoga 2

La reintegrazione attraverso la gioia

 
Quaderni di Yoga 2

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

I "quaderni" di questa collana costituiscono un'esposizione completa, dettagliata e unitaria delle tecniche dello Yoga: dalle posture fisiche al controllo del respiro, dalle kriyâ alle pratiche di meditazione tradizionale, dalla meditazione dinamica e new age al lavoro sui chakra, ma non solo.

L'autrice non si limita a una mera classificazione delle tecniche, ma ne svela il significato più profondo: ne esce un "racconto" dello Yoga non solo chiaro ed esauriente, ma anche appassionato e affascinante, capace di trasportarci nella più bella di tutte le avventure: l'avventura interiore.

Il criterio secondo il quale la collana è stata ideata fa sì che ogni singolo libro, pur facendo parte di un più ampio disegno, possa avere anche una vita indipendente ed essere un'opera di per sé completa e utile.

La chiarezza dell'esposizione e l'ampio utilizzo di disegni rendono la collana fruibile non solo da quanti conducono gruppi di hatha-yoga e di meditazione, e da chi opera nell'ambito delle terapie psicocorporee, ma anche dal lettore che si accosta per la prima volta allo Yoga.

L'autrice infatti, in perfetta sintonia con l'antico insegnamento dei Tantra, ci propone un cammino di autoevoluzione integrale che non si realizza attraverso una fuga nello spirito, ma tramite l'incontro dello spirito e della materia, dell'anima e del corpo, del Cielo e della Terra.

APPROFONDIMENTI

Introduzione

Sono passati circa tredici anni da quando il mio Maestro mi parlò per la prima volta della gioia. Non posso ricordare esattamente le sue parole, ma ricordo molto bene il suono della sua voce, l'espressione del suo viso e il senso di ciò che egli mi disse. La sua voce aveva il potere di entrare direttamente dentro il mio cuore e, anche quando non capivo il senso di ciò che diceva, essa cambiava dentro di me qualcosa. Sono certa che la sua voce poteva entrare nella programmazione della mia mente fisica, il mio computer inconscio, e mutare molti aspetti del mio destino. Ricordo che la prima volta in cui egli mi parlò della gioia io mi sentivo molto rilassata, faticavo a capire, ma non mi sforzavo di afferrare il senso di ciò che mi diceva.

Il suo atteggiamento era così dolce che io provavo piacere nel seguire i gesti delle sue mani, delle sue labbra, nel lasciarmi cullare dal suono della sua voce e mi perdevo in questo piacere. Anni dopo, parlando a qualcuno della gioia, mi è capitato di dirmi: «Ma queste parole io le ho già sentite!» e, all'improvviso, mi sono ritrovata identificata con il mio maestro che mi parlava e, mentre le sue parole uscivano dalle mie labbra, capivo perfettamente il senso di ogni sua frase. In seguito ho scritto quelle frasi, affinché non andassero perdute. Rileggendole anche a distanza di tempo mi è parso che, benché fossero su carta e senza suono, esse conservassero la loro magia.

Questa è la ragione per cui ho deciso di riportarle nell'introduzione di questo «Quaderno» dedicato alla gioia: «Ogni volta che stai per prendere una decisione riguardo a qualcosa che devi o vuoi fare, chiediti per tre volte: "Questa cosa che sto per fare mi dà gioia, oppure no?". Se per due volte ti sarai risposta di no, lascia immediatamente cadere quella cosa e riposa nella più totale inazione. La tua mente, di certo, ti assillerà con un grosso quantitativo di dubbi, di sensi di colpa, di paure: ti accuserà di pigrizia, di egoismo, di irresponsabilità e metterà in dubbio tutto il tuo sàdhana.

Guarda la tua mente che si agita, ma non darle ascolto, rimani nello stato dì inazione fino a quando un'intuizione nascerà oltre gli ostacoli della tua ragione e ti chiarirà ogni cosa. Allora vedrai dove ciò che stavi per fare ti avrebbe condotto e ti ringrazierai per non averlo fatto, capirai cos'altro devi fare, e lo farai. La gioia è un'energia divina, è la forza che risveglia la coscienza dal suo sonno, è il potere che permette alla vita di evolvere. Fino a quando sei prigioniero de! tuo io lotti per possederla, ma quando sei libero dall'illusione di avere un io, lotti unicamente per lei: allora, come un cavaliere che lotta per liberare la principessa che ama, tu consacri alla gioia ogni tua azione, celebri la sua esistenza e dedichi a lei ogni tuo respiro.

La gioia è la coppa del sacro Graal che dobbiamo riconquistare per guarire il nostro pianeta e permetterne l'evoluzione. Questa coppa è nascosta dentro di noi ed è lì che la dobbiamo ritrovare. Selene Calloni Williams – Quaderni di Yoga 2, la reintegrazione attraverso la gioia 6 Perciò, innanzitutto sii sempre consapevole della gioia che è dentro di te, non lasciarla mai appassire, non soffocarla con assurde pretese, con il pretesto del sacrificio, con il senso della colpa o del rimpianto. La gioia è il centro del tuo essere ed è ciò che ti permette di essere integra, ed essere integra è ciò che ti dà la forza per risvegliarti dal sogno.

Il tuo essere è composto di molte parti. Tu hai uno spirito animale, un animo primitivo e uno guerriero, uno spirito infantile, uno spirito creativo, uno spirito magico e uno logico, ecc. Tu hai molte anime e ognuna di queste sta con te per crescere e imparare, per fare esperienza ed evolvere. Ma se tu credi all'illusione del dolore, se ti lasci rapire dalla tristezza, dalla quiescenza, dall'inerzia e dalla noia, allora il tuo spirito animale, il tuo bambino interiore, il tuo mago, il tuo guerriero, il tuo poeta, il tuo animo primitivo, il tuo animo creativo, prima o poi ti lasciano, impossibilitati a vivere nel grigiore della tua illusione.

Si tratta di potentissime energie naturali che si separano da te, lasciandoti vulnerabile nel corpo e nella psiche. Solo se vivi nella gioia ogni parte di te è sempre con te. La gioia ha il potere di calamitare le anime e di fare di ogni uomo un essere perfettamente integro. Quando sei integra tutte le parti di te sono con te, unite intorno alla tua gioia; tutte le energie della vita, tutte le forze della natura sono con te, e questo ti dà il potere di risvegliarti dal sogno. La gioia è il grande fuoco intorno al quale si riuniscono e danzano le tue anime. Nella danza le anime si fondono e divengono una sola scia di luce, una girandola incandescente. In questo vortice ardente tu sei liberata dal sogno.

Lasciati gioire, lasciati danzare sempre più velocemente, lasciati impazzire, lasciati ardere e bruciare, lasciati perdere, abbi fiducia, non trattenerti, smetti di fare resistenza: non c'è niente che devi fare per risvegliarti, solamente smetti di trattenerti, di fermarti, cessa di fare resistenza. Risvegliati ora, proprio adesso, in questo istante! Se non ti risvegli adesso, non ti ridesterai mai! Abbi fede e lasciati andare, smetti di fare resistenza! Apri gli occhi e fissa la gioia, non distogliere mai lo sguardo dalla sua luce e sarai trasportata al di fuori del sogno.

Ci sono vari gradi di sogno, vari stadi di inconsapevolezza che dovrai attraversare prima di raggiungere il risveglio: non distogliere mai il tuo sguardo dalla luce della gioia e non ti perderai nei mondi del sogno. Mentre viaggerai verso il risveglio udirai molte voci tristi e spaventose parlarti di fatti terribili e dolorosi. Si tratta delle voci di Maya, l'illusione, di cui la tua mente è vittima: non dare credibilità a queste voci.

Le voci di Maya ti parlano della morte come di un fatto terribile, ma Maya non sa neppure cos'è la morte. Per chi, come te, è sul cammino, la morte e la nascita sono delle tappe di un percorso inarrestabile, perciò non soffrire per la morte quando la vedi arrivare in chi ami o conosci, né temila per te stessa. Le voci di Maya ti parleranno di tremende ingiustizie e atroci sofferenze. Per quanto queste cose possano sembrare reali alla tua mente, coltiva nel tuo cuore la certezza che esse sono pure illusioni e così facendo acquisterai il potere di risvegliare la tua consapevolezza.

L'universo è fatto d'amore, abbi fede e lasciati amare. L'ingiustizia non può accadere, le atrocità non sono compatibili con la natura dell'universo e neppure lo è il senso del dolore; tutto ciò è il prodotto dell'illusione della tua mente. Rifiuta di credere in questa illusione, mantieni fisso il tuo sguardo sulla luce della gioia e attraverserai i mondi del sogno fino al più perfetto risveglio. Allora riconquisterai la coppa della gioia e ne verserai l'inesauribile contenuto ovunque vorrai, per sempre.

Non sarai mai in grado di amare questo universo fino a quando non ti deciderai a lasciarti amare, e non potrai mai portare la gioia agli altri fino a quando non l'avrai riconquistata in te stessa, perciò impara a ricevere e gioisci, smettendo di opporre resistenza all'amore e alla gioia che ti si offrono. Del resto, per quanti sforzi tu faccia, non riuscirai mai a impedire a Dio di amarti, potrai solo rimandare l'unione con lui, ma, alla fine, non la potrai evitare.

Alcuni credono che si debba andare oltre tutte le forme dell'esistenza, giacché la vera realtà dell'universo è il vuoto e la vera natura dell'essere è la vacuità. Altri credono che l'esistenza sia la vera realtà e che la vera natura dell'essere sia il suo stesso divenire, lo credo nel vuoto e nell'esistenza che si amano e incessantemente si concedono l'uno all'altra. Il vuoto è irreale e anche la creazione è irreale: l'amore tra il creatore e la creazione, tra il vuoto e l'essere, tra lo spirito e la natura: questo è reale.

Solo l'amore è vero. Quando vai oltre tutti i mondi del sogno, ti ritrovi al di là dello spazio e del tempo, non hai più alcun punto di riferimento, poiché niente è più possibile, eccetto una sola cosa: l'amore. Allora non esiste più il giorno, né la notte, esiste solo l'amore tra il giorno e la notte. II vuoto è irreale e l'essere è altrettanto irreale, solo l'amore che il vuoto prova per l'essere e che l'essere nutre per il vuoto è reale... e reale è la gioia che l'amore crea.

Oltre tutti i mondi del sogno, al di là di tutti i piani di inconsapevolezza e di ignoranza, niente è reale, eccetto la gioia. Ripeti questo nel tuo cuore incessantemente, mentre attraversi i mondi del sogno, e sicuramente giungerai al perfetto risveglio e alla liberazione.»

Quaderni di Yoga

È una collana che ha lo scopo di offrirli un vasto panorama di tecniche psicofisiche tratte dallo hatha-yoga e dai Tantra. Le tecniche sono divise in sedute per agevolare la tua pratica che potrà essere settimanale, bisettimanale o anche quotidiana, secondo la tua disponibilità e il tuo coinvolgimento. Poiché ogni volume della collana deve poter avere una vita indipendente, abbiamo richiamato alcuni esercizi fondamentali già presenti in Quaderni di Yoga I: ciò ti permetterà di procedere nell'apprendimento senza essere costretto a consultare il volume precèdente. 

AUTORE

Selene Calloni Williams

Scrittrice e documentarista, Selene Calloni Williams è autrice di numerosi libri e documentari a tema psicologia ed ecologia profonda, sciamanismo, yoga, filosofia e antropologia. La sua peculiarità e risorsa è poter spaziare da Oriente ad Occidente, grazie al fatto di avere avuto due grandi maestri, uno in Asia, Michael Williams, che, a dispetto del nome occidentale, era di etnia Tamil, esperto di yoga e tradizioni sciamaniche e James Hillman, illustre psicoanalista e filosofo, che Selene conosce quando si trasferisce in Svizzera. In Oriente, e precisamente in Sri Lanka, Selene studia e pratica anche, per svariati anni, la meditazione buddhista Theravada nell'eremo della foresta del Venerabile Gatha Thera e del Rev. Gotatuwe Sumanaloka Thero. Tornata in Europa, si laurea in psicologia con una tesi sullo Yoga Integrale e ottiene un master in screenwriting presso la Napier University di Edimburgo. La possibilità di abbracciare insegnamenti orientali ed occidentali è assai preziosa perché capace di tradurre il messaggio orientale in modi adeguati alle modalità di ricezione della psiche degli occidentali, i quali indubbiamente hanno una tradizione immaginale occidentale. Grazie a Michael Williams, Selene è iniziata a un antico lignaggio yoghico-sciamanico da cui provengono i meravigliosi insegnamenti del Mantra Madre.

 

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 23 febbraio 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

è un interessantissimo manuale tascabile dello yoga, lo consiglio a chi ha già un po' di confidenza con la pratica.. molto chiaro, ci sono anche delle lezioni da 30 minuti circa. Spiega molto bene anche il discorso della respirazione, lei è un'ottima maestra, le descrizioni sono concise, e le sequenze organizzate in modo molto coinvolgente.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 aprile 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Mi piace molto Selene Calloni. Il suo approccio allo yoga è diverso e molto spirituale. Gli esercizi sono spiegati chiaramente ed è una guida di facile utilizzo.

Commenta questa recensione

Banner spedizioni SX - 29 euro
QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
AUTORI ED EDITORI
Pagamenti accettati
Trustpilot
Hai bisogno di aiuto? clicca qui