Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 32 punti Gratitudine!


La Realta' dei Mondi Superiori

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

8 conferenze: Oslo, 25 novembre - 2 dicembre 1921

I concetti fondamentali dell'antroposofia esposti in conferenze pubbliche: libera vita spirituale, conoscenze superiori, costituzione dell'uomo, evoluzione cosmica, rinnovamento culturale, l'evento del Cristo, triarticolazione sociale.

INDICE:
Prima conferenza..................................Oslo, 25 novembre 1921
La realtà dei mondi superiori - Libera vita dello sprito e condizione spirituale del presente I metodi dell'antroposofia e della scienza. Filosofia e mistica. Mondo dei sensi e dei ricordi. Rafforzamento del pensiero con la meditazione. I limiti della conoscenza e il pensiero immaginativo. Quadro mnemonico e coscienza vuota. Yoga. Preparazione morale. Intuizione. Destino e reincarnazione. Libertà e necessità. Goetheanum. Euritmia. Effetti sulla vita sociale, morale e religiosa.

Seconda conferenza.............................Oslo, 6 novembre 1921
Le vie alla conoscenza dei mondi superiori
Formazione del pensare. Conoscenza immaginativa. Quadro mnemonico. Eliminazione delle rappresentazioni. Goethe e il concetto di metamorfosi. Spazio e tempo nell'aldilà. Il germe eterno dell'uomo. Rafforzamento delle forze morali. Nuovo stile architettonico. Euritmia. Scuola Waldorf.

Terza conferenza..................................Oslo, 28 novembre 1921
I fondamenti dell'antroposofia
Karl Ludwig Schleich. Oliver Lodge e il medium. Esame delle loro affermazioni. Ricordo e percezione sensoria. Desiderio e volontà. S. Teresa e Giovanni della Croce. Autoeducazione. Addormentarsi e svegliarsi. Continuità della coscienza. Nascita e morte.

Quarta conferenza................................Oslo,29 novembre 1921
L'uomo alla luce dell'antroposofia
Telepatia, telecinesi, teleplastica. Visioni e allucinazioni. Vedere i luoghi prenatali. Conoscenza delle reincarnazioni. Sentimenti e volontà superano la porta della morte. Il sogno. Schrenck-Notzing. Rafforzamento di pensiero, sentimento e volontà. Pensare a ritroso e quadro mnemonico. Vita a ritroso nel dopomorte. Destino. Fantasia morale. Incarnazione dell'uomo.

Quinta conferenza.................................Oslo, 1° dicembre 1921
L'evoluzione del mondo alla luce dell'antroposofia
Più intensa esperienza interiore. Solitudine. Il ritrovarsi di persone legate dal destino. Mondo minerale e pensieri. I pensieri nel dopomorte e il ricordo della vita terrena. Evoluzione dell'uomo e della Terra. Figura umana e animale. Capo umano e serie animale. Morale e religione nella scienza. L'evento del Golgota.

Sesta conferenza.....................................Oslo,2 dicembre 1921
La necessità di un rinnovamento della civiltà
Anime che cercano, soprattutto giovani. Diverso atteggiamento animico negli ultimi secoli. L'intellettualismo. Fede negli eventi naturali. Aspirazioni a rinnovamento sociale e religioso. Contrasti fra anziani e giovani. Meccanizzazione della vita. Karl Marx. Triarticolazione. Umanizzazione della vita sociale. Rinnovamento religioso.

Settima conferenza............................Oslo, 29 novembre 1921
Gesù o Cristo
Il mondo delle idee ripieno di spirito del passato. La cristologia ridotta allo studio della vita di Gesù. Ranke. Impulsi antroposofici nel mondo etico-religioso e in quello fisico. Il male. Dio-Padre. L'ateismo. Harnack. Mancata esperienza del Cristo. Soloviev. I Terapeuti. Gesù e Cristo. La visione degli apostoli. L'esperienza di Damasco. Rinnovamento del cristianesimo.

Ottava conferenza...............................Oslo, 30 novembre 1921
Il problema fondamentale della vita economica
Lotta di classe e plusvalore. Bismarck e Robespierre. Produzione e collettivismo. Consumo individuale. Triarticolazione. Socialismo. Divisione del lavoro. Karl Marx. Vita spirituale ed economica. Merce, terreni e capitale. Valuta aurea. Associazioni e giudizio collettivo. Vita statale. L'uomo tripartito. Giusto prezzo. Interessi armonizzati. Amministrazione del capitale, regolazione del lavoro.

AUTORE

Rudolf Steiner è stato un filosofo, architetto e riformista austriaco. E’ stato il fondatore dell’antroposofia, una corrente esoterica che mischia diversi dettami della scuola teosofica e filosofico - idealista tedesca del tempo. Sin dai primi anni della sua formazione culturale, Steiner ambì a trovare la sintesi perfetta tra misticismo e scienza.

Questa ricerca continua lo portò, dopo aver conseguito il dottorato, a trasferirsi da Vienna a Weimar per lavorare al Goethe und Schiller Archiv, l’archivio Goethe. Questo lavoro gli permise di pubblicare il saggio “Introduzione agli Scritti Scientifici di Goethe” e di maturare la sua personale visione del mondo.


Nel 1894, pubblicò il suo saggio più importante, “La Filosofia della Libertà”, che proponeva un concetto rivoluzionario per l’epoca: la scoperta che il pensiero può portare alla realizzazione dello spirito del mondo.

Il tomo non raggiunse molto successo ma Steiner aveva creato una solida base per la conoscenza dello spirito, e si sentiva in grado di portare avanti le sue ricerche in questo campo senza alcuna remora. Inoltre, il lavoro su “La Filosofia della Libertà” gli permise di sciogliere una serie d’enigmi sull'esistenza che lo perseguitavano da tempo.

Le intuizioni contenute in “La Filosofia della Libertà” sono alla base dell’eredità di Steiner e hanno contributo in modo essenziale allo sviluppo delle scienze moderne. In particolare della Medicina. A Steiner, infatti, si deve il movimento della scuola Waldorf, che ha creato un approccio educativo basato sulla comprensione e l’amore.

Oggi, le scuole Waldorf sono in tutto il mondo.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su