-15%
Resuscitare

  Clicca per ingrandire

Resuscitare

L'arte di riportare in vita ciò che credevamo perduto

Igor Sibaldi

( 5 Recensioni Clienti )

22° nella classifica Top 100 libri

  • Prezzo: € 15,30 invece di € 18,00 sconto 15%

  • Disponibilità per la spedizione: immediata!

Igor Sibaldi nel suo libro "Resuscitare" riporta in luce una tecnica di resurrezione che la nostra religione, oggi, ha dimenticato. La confronta con le più recenti teorie della fisica quantistica,... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 16 punti Gratitudine!

  Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Igor Sibaldi nel suo libro "Resuscitare" riporta in luce una tecnica di resurrezione che la nostra religione, oggi, ha dimenticato.

La confronta con le più recenti teorie della fisica quantistica, e mostra come applicarla.

Oggi la resurrezione è, per alcuni, un dogma e, per altri, un mito antico.

Antica lo è di sicuro: i primi a immaginarla furono gli egizi, quattromilacinquecento anni fa.

Ma non la immaginarono soltanto: scoprirono che esistono universi paralleli in cui ciò che è passato vive ancora, e spiegarono come giungere fin là, invertendo il corso del tempo.

Tutto sta nel non rassegnarsi all'idea che il tempo sia irreversibile: allora, nemmeno la morte appare come un fatto definitivo ma come una sfida, un ostacolo da superare.

Ci si lascia guidare, all'inizio, dal coraggio di ricordare chi e ciò che si è perduto: così si apre la via.

Poi, mentre torna indietro nel tempo, la mente cambia, si amplia, si libera da limiti che non sapeva di avere, fino al momento in cui due dimensioni - il presente e il passato - entrano e rimangono in contatto, in quello che i fisici contemporanei chiamano un varco spazio-temporale e che duemila anni fa si chiamava "eternità".

Lì incomincia la resurrezione.

"Credere nell'immortalità dell'anima è sempre stato facile, come un capriccio. I capricci non richiedono particolare intelligenza: solo tenacia e sordità alle obiezioni. Tanto, nessuno può provare che una qualche versione dell'aldilà non sia vera. Perciò sono così numerose. Almeno una per ogni religione, più altre fornite da mistici d'ogni genere. Credendoci, ci si sente in accordo con miliardi di persone. E - cosa che ha avuto anche questa il suo peso - nessuna autorità ha da ridire.

Anzi, alle autorità torna utile, perché quanto più la gente dà importanza all'aldilà, tanto meno ne dà all'aldiquà e sopporta meglio le condizioni in cui la si obbliga a vivere. Perfino i ribelli, quando sperano in una ricompensa ultraterrena si lasciano sconfiggere più rapidamente, perché in loro la voglia di morire diventa più forte della voglia di vincere. Così, la fede nell'immortalità ha sempre risolto più problemi di quanti ne creasse.

Per le resurrezioni, invece, vale il discorso opposto. Sono problematiche, innanzitutto perché riportare in vita qualcuno è sempre un atto sovversivo. È riaprire conti già chiusi. A sentirne parlare come di una possibilità, qualsiasi re avrebbe temuto che si resuscitassero i suoi predecessori o gli avversari che aveva fatto uccidere.

E se si trovasse il modo di far risorgere anche soltanto un periodo della vita, qualsiasi persona perbene vi vedrebbe un pericolo per le carriere, per le famiglie.

Resuscitare in una dirigente di banca il suo talento di attrice, soffocato durante l'adolescenza per volere dei genitori? Resuscitare in un nonno la sua passionalità di quand'era ragazzino? Che guai ne verrebbero. Il presente è tanto più solido quanto più è certo di aver ucciso il passato. Così, anche dove la gente crede nella resurrezione (ebrei, cristiani, islamici) ben pochi la vogliono.

Si preferisce pensare che sia toccata solo a qualche essere divino, salito poi rapidamente in cielo. O che tutti saranno resuscitati, semmai, alla fine del mondo. Non prima.

Fino ad allora, si vuole che nel ragionare sul passato valgano due regole definitive: una è: il passato rimane indietro, mentre noi possiamo soltanto andare avanti e l'altra: ciò che è nel passato non si cambia. Appunto perché non possiamo più raggiungerlo.

Queste due regole non impediscono di credere che dopo la morte si viva ancora, ma si direbbero fatte apposta per escludere la resurrezione. Ma il fatto stesso che queste due regole ci siano, così perentorie, fa pensare che nascondano qualcosa d'importante. Qualcosa che si desidera tanto."

Igor Sibaldi

Indice

Parte prima

STORIE PASSATE

  • Le resurrezioni, invece
  • Le nuvole
  • La morte del Dio
  • Iside
  • Il varco
  • Dove sei
  • I wormholes e Biancaneve
  • L'avvicinarsi
  • Se ci provo
  • Come non capire
  • Inanna
  • Da sotto un'unghia
  • Resurrezione e libertà
  • La regressione
  • L'errore di Orfeo
  • L'ipotesi ebraica
  • Il potere della perversione
  • La resurrezione cristiana
  • "Resuscitate i morti!"
  • Le contraddizioni di Matteo
  • Meth'ymôn
  • Il falso finale di Marco
  • Voltarsi
  • Non ancora
  • Gli 'ybbur
  • La seconda iniziazione
  • Chi ama poco
  • Pietro!
  • "Nel mezzo"
  • Tommaso
  • L'altra fede
  • I ragionamenti
  • Credere e dover credere
  • Il falso finale di Luca
  • Sulla riva
  • Pietro e l'amore
  • Il timore di ciò che sono diventato
  • Cosa poteva cambiare
  • Il Vangelo gnostico di Maria Maddalena
  • La materia
  • Il peccato
  • La gioia
  • Le "immagini"
  • Dove si vede
  • La "visione"
  • Lo spirito
  • La psykhé
  • Il nous, che sta in mezzo
  • Ricredersi
  • Il Barzakh
  • La fine di Hūrqalyā
  • Faust e le Madri
  • Risorti spaventosi e spaventati
  • Fëdorov

Parte seconda

STORIE FUORI DAL TEMPO

  • Il sistema-tempo
  • La reincarnazione
  • Le nostre resurrezioni quotidiane
  • Fuori dal treno
  • Viaggi lungo il tempo
  • Il sempre
  • La porta stretta
  • Il centuplo
  • La trasfigurazione
  • La resurrezione dell'innocenza
  • Limitazioni
  • L'amore indispensabile
  • Psicologia dei resuscitatori. Il sentimento
  • Le difficoltà a ricordare
  • I black out
  • Un'altra discesa agli Inferi
  • I nostri tre giorni nel sepolcro
  • Sulla soglia
  • Oltre le nuvole
  • Nella visione
  • Vivere in due mondi
  • Come i resuscitatori cambiano un mondo
  • Chi risorge
  • L'incompletezza

Note

Dettagli Libro

Editore Mondadori
Anno Pubblicazione 2018
Formato Libro - Pagine: 212 - 12,5x19,5cm
EAN13 9788804688600
Lo trovi in: Percorsi di consapevolezza

Approfondimenti

Il Sistema-Tempo

Se la si intende come una teoria filosofica e come un'arte da praticare, la resurrezione è prima di tutto il più forte attacco mai scagliato contro il sistema astratto che chiamiamo "tempo", contro la sua irreversibilità. E di conseguenza, proprio sul sistema-tempo si fondano le più forti obiezioni che alla resurrezione si possono porre.

Continua a leggere l'estratto del libro "Resuscitare".

Autore

Igor Sibaldi - Foto autore Igor Sibaldi è uno scrittore, studioso di teologia e storia delle religioni. Dopo essersi laureato in lingue slave all’Università Statale di Milano e dopo aver tradotto e redatto un gran numero di testi, Igor Sibaldi ha abbandonato questo genere di studio per cedere il posto a ciò che realmente destava da sempre il suo interesse: psicologia, teologia, storia delle religioni, filologia, filosofia e angelologia. Il suo sapere viene messo alla portata di tutti, attraverso le numerose conferenze e i seminari che il professor Sibaldi tiene regolarmente in Italia e all’Estero. Gli... Continua a leggere la Biografia di Igor Sibaldi

Dello stesso autore:

Le Porte dell'Immaginazione
Le Porte dell'Immaginazione

€ 14,37 € 16,90

Il Mondo dei Desideri
Il Mondo dei Desideri

€ 12,67 € 14,90

I Maestri Invisibili
I Maestri Invisibili

€ 10,20 € 12,00

Recensioni Clienti

4,60 su 5,00 su un totale di 5 recensioni

  • 5 Stelle

    80%
    80%
  • 4 Stelle

    0%
    0%
  • 3 Stelle

    20%
    20%
  • 2 Stelle

    0%
    0%
  • 1 Stelle

    0%
    0%

Ti è piaciuto questo libro?
Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!

Michele 22 agosto 2018

Voto:

fantastico! un libro che ti porta lontano! Il libro è scorrevole e di veloce lettura, ma ciò che lascia è molto grande!

Serafina 28 luglio 2018

  Acquisto verificato

Voto:

E' piuttosto difficile x me! Mi propongo di rileggerlo a giorni. Sono pensieri profondi si ma non intuibili subito. Dal punto di vista culturale invece è molto utile.

Agostino 27 luglio 2018

  Acquisto verificato

Voto:

Una lettura mozzafiato. Un susseguirsi di eventi che meritano di essere riletti e meditati lungamente, per le novità dei contenuti, per approfondire e comparare i diversi pensieri a cui potrebbero far riferimento. Libro consigliato.

Luca 22 luglio 2018

  Acquisto verificato

Voto:

Niente da dire, Sibaldi si dimostra sempre un Maestro del genere in questo viaggio a tratti commovente nella psiche e nella storia dell'essere umano.

Diana 10 luglio 2018

  Acquisto verificato

Voto:

un grande libro, come tutti i libri di Igor Sibaldi. Complicato da approcciare sicuramente, ogni pagina necessita di riflessione per essere assimilata, ma sono molto soddisfatta del mio acquisto. Ogni libro di Sibaldi che ho letto è stato una garanzia. Questo libro è particolarmente interessante per l'argomento che affronta, però forse bisogna avere già letto qualcosa di questo autore per poterlo apprezzare appieno. Libro arrivato con grande velocità e precisione, come sempre. Sono soddisfatta dell'acquisto.


Torna su
Caricamento in Corso...