Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 40 punti Gratitudine!


Ritmi nel Cosmo e nell'Essere Umano

Come si giunge alla Visione del Mondo Spirituale?

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

L'azione dell'elemento eterico ed astrale sull'uomo e sulla Terra. Origine e significato dei culti. Problemi dell'alimentazione.

«Comprendiamo che cos'è il cuore solo sapendo che esso in realtà è l'organo interiore di senso, attraverso il quale la testa percepisce tutto ciò che accade nel corpo.»
Rudolf Steiner

Prefazione:

"Per le conferenze tenute da Rudolf Steiner agli operai del Goetheanum dall’Agosto 1922 al Settembre 1924

Queste conferenze si possono anche chiamare colloqui, perché il loro contenuto, per una precisa richiesta di Rudolf Steiner, fu sempre stabilito dagli operai stessi che potevano scegliere gli argomenti; egli li sollecitava a porre domande e a fare comunicazioni, li incoraggiava a esprimersi e a fare le loro obiezioni. Vennero toccati i più diversi argomenti, e si mostrò uno speciale interesse per gli aspetti della vita riguardanti la terapia e l’igiene, e da questo si vide come queste cose preoccupino giornalmente gli operai. Vennero anche toccati tutti i fenomeni dei tre regni naturali: minerale, vegetale e animale, e questo portò di nuovo nel cosmo, all’origine delle cose e degli esseri. Alla fine gli operai chiesero un’introduzione alla scienza dello spirito e le basi conoscitive per la comprensione dei misteri del cristianesimo.

Questo comune lavoro spirituale seguì alcuni corsi che il dott. Roman Boos aveva tenuto per chi era interessato a simili problemi, dopo il lavoro nel cantiere. In seguito anche altri soci della Società Antroposofìca tennero corsi. Alla fine gli operai chiesero a Rudolf Steiner se lui stesso non potesse soddisfare la loro sete di sapere, e se non fosse possibile impiegare un’ora tolta dal lavoro usuale in cui essi fossero ancora freschi e più capaci di apprendere. Lo si fece così in un intervallo durante le mattinate. Furono ammessi anche alcuni impiegati dell’ufficio e due o tre persone facenti parte degli stretti collaboratori di Rudolf Steiner. Si parlò anche di argomenti pratici, ad esempio deH’allevamento delle api, che interessava gli apicoltori. Il dattiloscritto di queste ultime conferenze, dopo che Rudolf Steiner non fu più fra noi, venne in seguito pubblicato per gli agricoltori biodinamici.

Da parte di altri si fece sempre più presente il desiderio di conoscere queste conferenze. Erano però state destinate a un pubblico speciale, dette in una situazione particolare e del tutto improvvisate, a seconda delle condizioni e dell’atteggiamento degli ascoltatori, e certo non in vista di una pubblicazione. Ma proprio il modo in cui vennero tenute ha una freschezza e una immediatezza che non si vorrebbero perdere; non si vorrebbe togliere la speciale atmosfera che deriva dalla collaborazione che viveva nelle anime di chi domandava e di chi rispondeva. Non si è voluto cancellare il colore con una pedante elaborazione delle frasi e si è quindi fatto il tentativo di toccarle il meno possibile. Se non tutto corrisponderà all’accuratezza di uno stile, avranno il sapore dell’immediatezza della vita."

INDICE

INDICE - SOMMARIO:

- Prefazione di Marie Steiner 

RITMI NEL COSMO E NELL'ESSERE UMANO
- Prima conferenza 
Dornach, 30 maggio 1923 
La reincarnazione dell'uomo - Muoversi in cerchio, danzare, praticare sport
La popolazione mondiale e il suo variare nel tempo. Perché non si ricordano le incarnazioni precedenti. Si ricorda solo quel che si è vissuto nella veglia diurna, ma nel sonno si sperimenta molto di più. La condizione del dopo-morte. Ballando, l'uomo non segue il corpo fisico, ma l'eterico. Facendo ginnastica si adatta alla Terra più di quanto faccia abitualmente. Nello sport segue i movimenti terrestri fisici ai quali vanno contrapposti quelli euritmici. Si pensa solo col corpo eterico. Il tifo sportivo.

- Seconda conferenza 
Dornach, 2 giugno 1923 
L'azione dell'elemento eterico ed astrale sull'uomo e sulla Terra
La cateratta. Il cristallino e gli occhiali. Noi vediamo perché il corpo astrale è inserito nell'eterico. La cateratta è causata da un accumulo di sali. I vulcani. Terremoti ed eruzioni dipendono dalle costellazioni. La teoria di Falb. Il grisou. Le piante velenose accolgono l'elemento astrale. Cura della cateratta con estratto di belladonna. Il fegato umano come osservatore.

- Terza conferenza 
Dornach, 6 giugno 1923 
Circolazione del sangue e movimento cardiaco - Percezione spirituale attraverso il cristallino
Falsa concezione del movimento cardiaco. A proposito dell'idra, animaletto acquatico. Il cuore, organo interno di senso, viene mosso dal corpo astrale. Quando il cuore è spostato verso destra. Quando l'occhio è trasparente si può vedere verso l'esterno, quando intenzionalmente lo si rende opaco si ha una visione interiore. Movimenti corretti e sbagliati. Ciò che è meccanico deve essere disposto in conformità all'uomo.

- Quarta conferenza 
Dornach, 9 giugno 1923 
L'azione della luce e del colore nelle sostanze della Terra e nei corpi celesti
Il colore di un corpo è legato al suo inserimento nell'universo. I sette colori dell'arcobaleno. I colori del prisma. La fiamma del gas. L'analisi dello spettro. Da dove nascono i colori? La fiamma del sodio. Sostanze irraggianti. Il ferro nel sangue. Marte e Saturno, opposte polarità.

- Quinta conferenza, 
Dornach 13 giugno 1923 
L'azione dell'angelo custode
Esempi dell'azione di entità spirituali che guidano l'uomo e lo proteggono. Stephenson e i pregiudizi dei suoi contemporanei. Il medico Schleich e il paziente che ebbe la premonizione della propria morte. Sir Oliver Lodge e il medianismo.

- Sesta conferenza 
Dornach, 16 giugno 1923 
Le origini più profonde della catastrofe bellica
Le forze dell'anima di una persona possono agire sull'anima di un altro. Noi siamo molto più intelligenti nel corpo eterico che non in quello astrale o nell'io. Julius Robert Mayer e le sue osservazioni mediche. Poiché non si volle saper nulla dello spirito, si subì la dura prova del destino mondiale.

- Settima conferenza 
Dornach, 25 giugno 1923 
L'influenza delle costellazioni sulla Terra e sugli uomini
Eventi meteorologici straordinari. Il ritrovamento di mammut in Siberia. Ondate di freddo, eruzioni vulcaniche e terremoti causati da influssi stellari. Sbocchi di sangue. Azione della Luna sull'uomo. Il significato della scoperta dell'America. Colombo e Copernico: sfericità della Terra e rivoluzione intorno al Sole. Robert Hamerling e la sonnambula Filomena Gavazzi. L'influsso delle costellazioni su Terra, uomini e animali.

COME SI GIUNGE ALLA VISIONE DEL MONDO SPIRITUALE?

- Ottava conferenza 
Dornach, 28 giugno 1923 
Pensare autonomo e pensare a ritroso
Nei malati mentali lo spirito, sempre sano, non riesce a usufruire del corpo malato. Perché gli uomini non riescono a pensare. Caratteristiche del latino. Si pensa col corpo eterico. Senza un pensare autonomo non si entra nel mondo spirituale. La filosofia della libertà, metodo educativo. I concetti mobili. Il pensare cosciente e il pensare a ritroso liberano dal corpo fisico. Lo sguardo a ritroso sugli avvenimenti del giorno.

- Nona conferenza 
Dornach, 30 giugno 1923 
LA RICERCA DELLA NOIA. INVERSIONE DEI GIUDIZI NEL MONDO SPIRITUALE
La ricerca artificiale della noia come via per accedere al mondo spirituale. Nietzsche alla ricerca della noia. La ricerca del divertimento allontana dal mondo spirituale. Caratteristiche contrarie fra mondo spirituale e mondo fisico. Inversione dei giudizi fra i due mondi.

- Decima conferenza 
Dornach, 7 luglio 1923 
Lo sviluppo dell'onestà interiore
Oggi non si pensa giustamente perché l'educazione non aiuta. Esame del sogno di volare. Lo spiritismo, quintessenza del materialismo. I sogni di paura. Parlando si impara a pensare. Il parlare e il giusto respiro. Va sviluppata l'interiore onestà nel pensare.

- Undicesima conferenza 
Dornach, 18 luglio 1923 
L'esperienza nel mondo fisico. Problemi di alimentazione
La lucertola che perde la coda. La paura tiene insieme il nostro organismo. Cure animiche di bambini rachitici. Avere coraggio e sopportare la paura per la conoscenza superiore. Inserirsi nella natura per conseguire conoscenze spirituali. I suoni emessi dalle sostanze solide e da chi sta morendo. Effetti dannosi delle patate. Nelle piante le radici sono ricche di sali e i fiori di olii. I sali sollecitano il cervello e gli olii la parte inferiore del corpo. La barbabietola e il rafano aiutano il pensare.

- Dodicesima conferenza 
Dornach, 20 luglio 1923 
Respiro umano e respiro cosmico
Lo stato catalettico e gli esperimenti di Hansen. La testa pensa lentamente e l'addome velocemente. I giorni di una vita corrispondono ai respiri di un giorno. Il respiro della Terra. L'organismo femminile e la respirazione. La luce feconda i fiori. Luce e calore fecondano l'acqua. La Terra vive 25920 anni nello stato attuale.

- Tredicesima conferenza 
Dornach, 25 luglio 1923 
Il formarsi della coscienza. Innatalità e immortalità
L'essere umano scende dal mondo spirituale con l'io e il corpo astrale. Nella civiltà paleoindiana, 8000 anni fa, gli uomini si sentivano figli degli dèi. In quella paleopersiana si dava valore alla Terra. Gli antichi Egizi davano molto valore alla vita dopo la morte, che temevano. I Greci amavano la Terra. Un pensiero di Aristotele divenne un dogma della Chiesa. Gli antichi traevano gli impulsi morali dal mondo spirituale. La nascita della coscienza e la pretesa della Chiesa di amministrarla. Il tragico destino di Augustin Smetana e il dogma delle eterne pene infernali. La coscienza si eredita dalla vita prenatale.

- Quattordicesima conferenza 
Dornach, 28 luglio 1923 
Conoscenza dei polmoni e conoscenza dei reni
La pressione del sangue. Pressione troppo bassa e troppo alta come causa di scompensi nei diversi organi, specialmente sui reni. L'alimentazione a base di patate. L'aria mette in movimento la testa. 6000 o 8000 anni fa si cercava la conoscenza esercitando il respiro. Passaggio dal sapere attraverso i polmoni a quello attraverso i reni. La guerra mondiale, malattia dell'umanità. Solo grazie alla conoscenza si riesce a migliorare il mondo.

- Quindicesima conferenza 
Dornach, 10 settembre 1923 
Culti diversi: druidico, mitraico, cattolico, massone. Comunità dei cristiani
I cerchi druidici. I druidi si orientavano sul movimento del Sole. La svastica. Scrittura runica. Il culto di Mitra. Il culto cattolico riunisce diversi culti del passato. I simboli del culto cattolico. Il culto della Comunità dei cristiani.

- Sedicesima conferenza 
Dornach, 22 settembre 1923 
Problemi dell'alimentazione
L'importanza dei sali per l'attività del cervello. I carboidrati agiscono sulla forma umana. I grassi ci forniscono le giuste sostanze, e le proteine ci mantengono in vita. L'alimentazione a base di patate e il pericolo di un suo eccesso. Le relazioni tra proteine e corpo fisico, grassi e corpo eterico, carboidrati e corpo astrale, sali e io. Fiori e frutti sono elaborati nell'intestino, le radici nella testa. Alimentazione a base di patate o di cereali. Gli avversari scientifici e teologici dell'antroposofia.

AUTORE

Rudolf Steiner è stato un filosofo, architetto e riformista austriaco. E’ stato il fondatore dell’antroposofia, una corrente esoterica che mischia diversi dettami della scuola teosofica e filosofico - idealista tedesca del tempo. Sin dai primi anni della sua formazione culturale, Steiner ambì a trovare la sintesi perfetta tra misticismo e scienza.

Questa ricerca continua lo portò, dopo aver conseguito il dottorato, a trasferirsi da Vienna a Weimar per lavorare al Goethe und Schiller Archiv, l’archivio Goethe. Questo lavoro gli permise di pubblicare il saggio “Introduzione agli Scritti Scientifici di Goethe” e di maturare la sua personale visione del mondo.


Nel 1894, pubblicò il suo saggio più importante, “La Filosofia della Libertà”, che proponeva un concetto rivoluzionario per l’epoca: la scoperta che il pensiero può portare alla realizzazione dello spirito del mondo.

Il tomo non raggiunse molto successo ma Steiner aveva creato una solida base per la conoscenza dello spirito, e si sentiva in grado di portare avanti le sue ricerche in questo campo senza alcuna remora. Inoltre, il lavoro su “La Filosofia della Libertà” gli permise di sciogliere una serie d’enigmi sull'esistenza che lo perseguitavano da tempo.

Le intuizioni contenute in “La Filosofia della Libertà” sono alla base dell’eredità di Steiner e hanno contributo in modo essenziale allo sviluppo delle scienze moderne. In particolare della Medicina. A Steiner, infatti, si deve il movimento della scuola Waldorf, che ha creato un approccio educativo basato sulla comprensione e l’amore.

Oggi, le scuole Waldorf sono in tutto il mondo.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 17 luglio 2012 Acquistato sul Giardino dei Libri

Mi è piaciuto talmente tanto che ho deciso di comperarne una copia da regalare ad un'amica.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA