Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Roma Esoterica

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 9,90
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 320
  • Formato: 15x22,5
  • Anno: 1999-2009

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Roma Esoterica è una nuova, sorprendente e affascinante lettura della storia della Città Eterna dalle origini divine alle influenze magiche orientali, dal misticismo filosofico alla spiritualità indiana, dalle misteriose iscrizioni della "Porta magica" alle inquietanti alchimie di Cagliostro.

Salvatore Spoto, giornalista e saggista, racconta di quell'invisibile filo che collega miti e magie dell'Oriente con l'Occidente, e che ha in Roma un suo punto centrale. Antichi culti misterici di chiara derivazione orientale, luoghi romani che richiamano principi esoterici indiani, tradizioni e filosofie "mistiche", fino alle singolari iscrizioni della "Porta magica" e alle oscure alchimie di Cagliostro. Ma è proprio vero che la storia di Roma inizia con Romolo ed appartiene soltanto all'Occidente?

Forse le radici della città vanno cercate nell'India magica, quella della religione dei Veda, culla dell'esoterismo, dalla quale, più di quattromila anni fa, un popolo emigrò verso Ovest in cerca di nuove terre. Sempre dall'Oriente, giunsero Roma, fanciulla troiana cantata dal poeta siculo-greco Stesicoro, ed Enea, immortalato da Virgilio.

Seguendo il cordone solido che collega Roma all'Oriente, questo libro rivela pagine dimenticate della storiografia, ma documentate da testimonianze epigrafiche: scandali erotico-religiosi soffocati nel sangue, culti asiatici che imponevano il principio della purezza spirituale attraverso l'evirazione, sepolture di persone vive come atto di espiazione, ma anche movimenti spirituali come il Pitagorismo, l'Orfismo e le religioni "misteriche" che spianarono la strada al Cristianesimo.

Nel Medioevo Roma continuò ad essere la "città dei miracoli" e nel Rinascimento pullulava non solo di artisti di ma anche di alchimisti. Di quell'epoca restano monumenti significativi come la chiesa di Sant'Ivo e la "Porta magica". E nel Settecento, l'epoca dei lumi, Roma non si spogliò della sua veste magica, come dimostra l'inquietante personaggio di Cagliostro, massone, mago e taumaturgo.

AUTORE

Salvatore Spoto, giornalista professionista dopo avere frequentato la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Bologna, laureandosi con una tesi specialistica in Diritto romano, vincitore di concorso pubblico per laureati, è stato ammesso al’Accademia navale di Livorno dove ha conseguito i gradi e la qualifica di Ufficiale di Marina. Come giornalista ha lavorato per la “Gazzetta di Reggio Emilia”, il “Resto del Carlino”, “Paese sera”, “Repubblica”, “Panorama”, “Espresso” e, nell’ultimo ventennio per il “Messaggero”. E' noto scrittore e narratore, recensito sulle maggiori testate giornalistiche. I suoi libri sono presenti anche all’estero. Al suo attivo conta oltre dieci opere nel catalogo di primarie case editrici nazionali.  Per la sua attività ha ricevuto numerosi riconoscimenti italiani e stranieri.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su