Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 25 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Santi Successori degli Dei

L'origine pagana del culto dei santi

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 12,33 invece di 14,50 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 155
  • Formato: 17x24
  • Anno: 2016

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Il culto cattolico non viene da Gesù. Gesù non aveva liturgia, era nemico delle formule vuote, delle pratiche esteriori, voleva un culto intimo, del cuore, che consiste nella sottomissione filiale a Dio, nell’amore, nella fede; respingeva i riti esteriori, auspicava una religione senza sacerdoti, senza altari e non ammetteva altro tempio che l’anima. La liturgia cattolica non viene dunque da Gesù, bisogna cercarne le origini nello gnosticismo.

Il culto dei santi è nato dal culto pagano dei morti e degli eroi, ne è il rigoroso prolungamento

È un dato di fatto incontestabile. Le leggende e gli atti dei santi, specie le passioni dei martiri fino al XV secolo, formano un’immensa letteratura apocrifa in cui i documenti autentici sono rari. Basate su documenti incerti falsamente interpretati, epitaffi e manoscritti mal letti, figure mal comprese, riti mal spiegati, le storie dei santi sono state molto spesso adornate di tratti e miracoli improntati alla fiaba, ai racconti, alle tradizioni popolari e alla mitologia pagana.

Dati questi presupposti, Saintyves è riuscito a dimostrare che i nomi, le figure e i riti degli antichi dèi hanno fatto da base alle leggende agiografiche.

AUTORE

Émile Nourry (pseudonimo Pierre Sainlyves), nacque ad Autun nel 1870 e morì a Parigi nel 1935. Figlio di librai, era intenzionato a farsi prete ma poi rinunciò e aprì una sua libreria a Digione e quindi a Parigi, specializzandosi negli studi di folklore, nei libri antichi e in quelli di occultismo.

«Saintyves aveva ottenuto dai suoi studi la serena filosofia della saggezza. La sua fisionomia, a volte grave a volte sorridente, traspirava bontà. Calmo, si animava subito nella conversazione e qualunque fosse l’argomento, stupiva sempre per l’immensità del sapere. Quest’uomo è stato un servitore della verità. Amava tutti coloro che, in qualunque modo lo facessero, la ricercavano con sincerità» (S. Charléty).

In Italia, le edizioni Studio Tesi hanno pubblicato il suo saggio La leggenda del Dottor Faust.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su