Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Se Fossi una Strega

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La visione di Mary Newbury sola nella neve distrutta dal freddo. La visione di una ragazza che visse nel 1600, di una ragazza la cui vita è stata segnata dal rifiuto delle convenzioni e delle norme, e che ha deciso di amare, essere indipendente, vivere in maniera autonoma in un'epoca in cui farlo equivaleva a essere considerata una strega.

Più di quattrocento anni separano le esistenze di Mary e di Agnes, ma esse sono legate in maniera inscindibile da qualcosa di più forte del sangue: come Mary, Agnes ha un potere speciale ed è su questo potere che Mary si basa per raccontare la propria storia.

AUTORE

Celia Rees, inglese, vive nel Warwickshire ed è autrice di numerosi romanzi. Laureata in Storia, insegna Scrittura creativa all’Università di Warwick.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 23 giugno 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Bellissimo libro che ti porta indietro nel tempo raccontandoti la storia di questa giovane strega!!!....io adoro le streghe ed il periodo, quindi mi ci sono catapultata dentro!!! consigliatissimo!!!!!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 21 gennaio 2017

Libro davvero molto bello e coinvolgente. Consigliatissimo.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 22 ottobre 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

È la continuazione de "il viaggio della strega bambina" chi ha amato il primo si innamorerà di certo anche del secondo.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 13 agosto 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Si tratta del primo libro che leggo della scrittrice Celia Rees, che ho trovato ricco di riferimenti storici sugli Indiani d'America, nell'epoca in cui i coloni entravano nel Nuovo Paese attratti da nuove risorse e in cerca di nuova vita in un Continente ancora selvaggio, avulso dalla civiltà occidentale e mèta di individui assetati di violenza e disposti a tutto per il proprio tornaconto, portatori di malattie e principi morali discutibili. Il romanzo è permeato di spiritualità e ciò lo rende nobile dal punto di vista qualitativo, con una grande scorrevolezza nel susseguirsi degli avvenimenti e nell'avvicendarsi della storia. Un libro che ho letto con interesse che mi ha lasciato gradevoli sensazioni e memorie dell'essenza vera di un'America apparentemente non civilizzata, in realtà permeata di grandi valori.

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su