Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 38 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Se Mi Vuoi Bene, Dimmi di No

Regole e potere positivo per aiutare i figli a crescere

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 19,00
    Articolo non soggetto a sconti per volontà dell'editore
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 166
  • Formato: 14x22
  • 14° Edizione
  • Anno: 2015

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

"Un libro per imparare a non aver paura: i genitori dei figli e i figli della vita" Lella Costa.

Luca? un caratterino! Già a diciotto mesi sa quello che vuole e finché non lo ottiene, non dà pace.

Luca? No, non va molto bene a scuola. Non ne vuol sapere di studiare, ma la maestra non si preoccupa: è un po' immaturo, speriamo che col tempo...

Dottoressa, ho un figlio di sedici anni, si chiama Luca. Sono molto preoccupata: ha lasciato la scuola e non fa nulla tutto il giorno. È sempre in giro con pessimi elementi, ma se solo oso dire qualcosa... è giunto a mettermi le mani addosso.

Luca (come Giovanna, Andrea, Arianna ecc.) è un ragazzo cresciuto senza regole e senza limiti, un ragazzo onnipotente, onnipotente ed infelice. Dai genitori ha ricevuto la vita, ma non le istruzioni per l'uso. Ha ricevuto una bella casa, pasti caldi, vestiti eleganti, buone scuole, ma tutto sommato non sa goderne, non ha entusiasmi, non ha amici veri. La sua vita è una lotta continua contro due genitori per i quali, a torto o a ragione, si sente trasparente ed inessenziale. La vita dei suoi genitori è la frustrante convivenza con un figlio che giudicano "un'ingrata sanguisuga", un vero castigo divino.

Questo libro si pone come una sorta di vocabolario tra generazioni che parlano lingue diverse. Un aiuto per genitori che mille motivi hanno portato a perdere per strada il loro ruolo, per quelli che ancora non l'hanno assunto, ma anche per nonni che vogliono dare una mano, per insegnanti furbi, per baby-sitter che hanno paura di soccombere.

I ragazzi vogliono sapere come "funziona" il mondo e la famiglia deve essere la prima palestra, quella dove si allenano per non prendere, dopo, delle "facciate" troppo dolorose.

AUTORE

Giuliana Ukmar medico neuropsichiatra, terapeuta della famiglia e della coppia, prematuramente scomparsa.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su