-15%
Il Sé Non Muore

  Clicca per ingrandire

Il Sé Non Muore

104 esperienze di pre-morte verificate

Titus Rivas, Anny Dirven, Rudolf H. Smit

  • Prezzo € 16,15 invece di € 19,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 449
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2018

Il libro "Il Sé Non Muore": Le esperienze di pre-morte (NDE) sono solo elaborate allucinazioni prodotte da un cervello che sta morendo? Oppure sono fantasie esuberanti di narcisisti alla ricerca... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 17 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Il libro "Il Sé Non Muore": Le esperienze di pre-morte (NDE) sono solo elaborate allucinazioni prodotte da un cervello che sta morendo? Oppure sono fantasie esuberanti di narcisisti alla ricerca di attenzione? Come i casi raccolti in questo libro dimostrano abbondantemente, non sono niente di tutto ciò.

Questo libro contiene 104 racconti affidabili, spesso di prima mano, di percezioni durante le esperienze di pre-morte (NDE) che sono state successivamente verificate come accurate da fonti indipendenti.

Titus Rivas, Anny Dirven e Rudolf H. Smit sono gli autori di queste storie erano persone comuni di tutto il mondo, molte delle quali erano clinicamente morte, impossibilitati di vedere o sentire, e tuttavia in grado di percepire nuove visioni di un mondo oltre i sensi e perfino oltre la morte. Questo studio è uno sforzo pionieristico per presentare i casi confermati più importanti di coscienza oltre la morte.

È una lettura necessaria per chiunque voglia saperne di più su questo argomento affascinante con le sue implicazioni sulla natura stessa della coscienza umana e sulla sua sopravvivenza alla morte fisica. Gli autori di questa ricerca rigorosa hanno fatto l’insolito sforzo di tornare alle fonti originali, contattando le persone coinvolte in ogni caso, quando possibile, piuttosto che affidarsi a fonti di seconda mano.

Così facendo, hanno assemblato una collezione unica di dati empirici, che ogni studioso degno di questo nome deve tener conto nel contemplare la relazione tra mente e cervello, o la possibilità della sopravvivenza alla morte. Bruce Greyson, Professore Emerito di Psichiatria, Università della Virginia Cofondatore,Associazione Internazionale per Studi sulla Morte (IANDS)


Torna su
Caricamento in Corso...