Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 38 punti Gratitudine!


Il Serpente Cosmico

Il DNA e le origini della conoscenza

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo affascinante studio di antropologia ed etnofarmacologia, combina un'avventura personale presso gli indiani Ashaninca a un'analisi rivoluzionaria sul sorgere dell'intelligenza e della coscienza negli schemi evolutivi dell'universo.

Narrato in prima persona, il libro illustra come gli sciamani siano in grado di ottenere informazioni verificabili scientificamente grazie a stati alterati di coscienza raggiunti con l'uso di piante psicotrope.

Ciò ha aperto nuove prospettive sulla biologia, l'antropologia e i limiti del razionalismo, rivelando quanto può essere diverso il mondo intorno a noi se lo affrontiamo a mente aperta.
Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 24 aprile 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ho trovato il Serpente Cosmico di Jeremy Narby un romanzo avvincente. Leggendolo, ti sembra di essere tu in prima persona a vivere i fatti narrati.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 13 dicembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Un libro che completa la mia ricerca sciamanica. Molto interessante il cammino che ha guidato l'autore alle conclusioni di cui parla nel libro.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 21 marzo 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Questo libro Narrato in prima persona da Jeremy Naby che ne fa un affascinante studio di antropologia ed etnofarmacologia ,da consigliare ,illuminante

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 luglio 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

davvero interessante, apre la mente e fa scoprire inaspettati collegamenti. l'ho letto più di una volta per poter comprendere meglio la sua analisi rivoluzionaria

Commenta questa recensione

Scritto da: - 29 ottobre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Bellissimo. Da comprare subito. Io l'ho preso dopo aver letto Sciamani di Hancock è lo consiglio molto. Non so e non credo ci siano altri testi che parlano del rapporto col DNA e le culture altre. Narby è bravo, spero in altri suoi libri.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 9 luglio 2012

E' un testo particolarmente interessante. Narby offre una differente chiave di lettura dello sciamanismo. Riesce a far confluire, a far amalgamare in maniera meticolosa e pertinente il filone antropologico e quello scientifico. Consiglio vivamente questo testo non solo agli appassionati di tematiche esoteriche (anzi olistiche) quali lo sciamanismo ma anche ai neofiti o a chi semplicemente vuole approfondire il legame tra l'uomo e la natura nella sua totalità. Buona lettura.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 12 dicembre 2006

Se volete fare un bel regalo natalizio a qualcuno, regalate questo libro! L'ho trovato sorprendente. Mi auguro soltanto che l'eco dello scrittore raggiunga l'ambiente scientifico e si estenda nel mondo: in queste pagine c'è qualcosa che potrebbe svelare qualcosa di importante sulla nostra esistenza sulla Terra e, come biologa, molte delle cose considerate dall'autore sono di incredibile veridicità!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 6 dicembre 2006

Ho finito di leggere questo libro ieri e ne sono rimasta colpita, forse turbata ma positivamente. Questo libro fa emergere un patrimonio di conoscenze e di metodi di conoscenza che è rimasto inabissato nella cultura dell'uomo occidentale, spinto dall'Illuminismo a dimenticarsi del senso del mistero e della funzione dell'intuizione! Questo "romanzo" ha il pregio di parlare con linguaggio semplice di argomenti prettamente scientifici e anche tecnici, rivelando proprio grazie alla scienza l'esistenza di una sfera che non andrebbe mai trascurata, quella della coscienza, quella sorta di voce interiore che in fondo sa molto più di quanto ci immaginiamo e che ci guiderebbe, se solo le dessimo ascolto. La coscienza detiene una conoscenza che è precedene a quella ottenuta attraverso i metodi matematico-scientifici. E forse è proprio lei, attraverso l'intuizione, ad aver ispirato gli scienziati di tutto il mondo.
Vorrei che questo libro lo leggessero tanti e tanti esseri umani, vi scoprirebbero un sapere perduto e forse si sentirebbero anche meno soli, in questo universo che talvolta sembra essere sordo alla nostra stessa vita.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 8 dicembre 2006

Un libro scritto bene e profondamente argomentativo, in cui la conoscenza del mondo sciamanico viene descritta servendosi dell'esperienza diretta dell'autore e dei suoi studi in ambito scientifico. Interessante e stimolante questo bel libro sullo sciamanesimo!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 11 dicembre 2006

Ragazzi, leggete assolutamente questo libro, è stratosferico! Dice cose "allucinanti" per davvero, dimostra scientificamente cose che la scienza ha sempre definito fantasticherie, parla dello sciamanesimo in termini scientifici ma non freddi e spiega il perchè di alcune reazioni chimiche a cui danno vita certe piante allucinatorie. A me questo libro è piaciuto un sacco!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 5 dicembre 2006

Questo libro mi ha lasciata esterrefatta. Credo che questo libro lo dovrebbero leggere tutti, soprattutto chi ha nozioni più che basilari di scienze biologiche e non solo. Perchè questo libro può essere utilissimo per aprire la strada a una nuova forma di conoscenza più ampia e diversificata, che tenga conto anche delle tradizioni e degli usi e costumi che fanno capo alla primordialità! Secondo me, e questo libro ne da conferma, noi uomini moderni abbiamo perso qualcosa nel nostro cammino verso la civilizzazione, una specie di guida interiore, il contatto con la nostra coscienza. Come se non esistesse o non ci appartenesse. Invece, questo libro dimostra che la coscienza esiste e gli sciamani la raggiungono attraverso degli stati allucinatori (altri attraverso stati meditativi) ecc.
Un gran libro davvero, grazie di cuore a chi l'ha tradotto (benissimo peraltro) e a chi l'ha voluto pubblicare!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 5 dicembre 2006

Che libro meraviglioso!!! Consiglio a tutti di leggerlo, anche a chi non è appassionato di letture del genere! Questo libro ha tantissimo da insegnare, noi abbiamo moltissimo da imparare da chi è rimasto attaccato alle proprie origini e le coltiva di giorno in giorno. Strabiliante, inoltre, come questo diario di viaggio di uno studioso di antropologia, sia in grado di dimostrare che alcuni approcci della scienza ufficiale manchino, talvolta, della chiave giusta per scardinare mondi e dimensioni che vengono ancora, purtroppo, definite frutto della fantasia di qualcuno.
Questo libro lascia un segno. Coraggiosissimo l'autore che è riuscito a vincere le sue remore e il timore del giudizio dai suoi stessi colleghi, oltre che del pubblico tutto. Insomma, uno splendido spaccata su una cultura e un sistema di sapere, quello sciamanico, che trascende le nostre certezze di "uomo moderno".

Commenta questa recensione

Scritto da: - 5 dicembre 2006

Particolarmente accattivante il racconto di Narby, vissuto per lungo tempo a contatto con gli sciamani Ashaninka. Questo libro ha l'originalità di porsi come documento di vita vissuta, l'autore - a differenza di altri scienziati che studiano l'oggetto dei loro esperimenti dal di fuori, in modo oggettivante - si è immerso in questa realtà tribale. Ha dimostrato, provando lui stesso ad assumere le erbe psicotiche che, secondo gli sciamani, aprono le porte a nuovi mondo, che la coscienza umana puà arrivare ai limiti della conoscenza, anche esulando dai metodi sperimentali della scienza ufficiale. Non è un caso che le popolazioni amazzoniche, per esempio, siano in grado di utilizzare una sostanza formata da due essenze, di cui una è allucinogena - ma il suo effetto viene annullato da un enzima che si trova nel nostr organismo - e l'altra che è in grado di eliminare il filtro dell'enzima e rendere l'erba realmente allucinogea. Queste popolazioni sono in grado di creare ciò senza avere la minima conoscenza di chimica. Come mai? L'autore lo spiega e dipana la matassa di pagina in pagina. Un libro veramente eccezionale

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 novembre 2006

Un libro emozionante e da brivido! Una nuova porta aperta sul mondo delle speculazioni scientifiche e su un universo ricco di misteri e magia!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 novembre 2006

Un libro che potrebbe, ancor oggi, scandalizzare, colpire, se ci si ferma alle prime pagine. Poi, immergersi nella lettura del romanzo, equivale a immergersi tra le ombre e le presenze delle foreste del sud America, a contatto con gli sciamani Ashaninka! Un bellissimo libro sullo sciamanesimo, diverso da tutti gli altri!

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 novembre 2006

WOW ragazzi! Questo libro è sensazionale... difficile da spiegare, a dire il vero, ma contiene due facciate: una legata strettamente all'aspetto evoluzionistico della vita (quindi più... concreto, più materiale) e l'altro profondamente spirituale!
Diciamo che, comunque, leggere questo libro ha sovvertito molte delle credenze e delle idee su cui si basava il mio concetto di coscienza e di intelligenza umana!
Inoltre, i miei complimenti all'autore per aver sperimentato sulla propria pelle l'attitudine degli sciamani a alterare la propria coscienza attraverso l'utilizzo di alcune sostanze ed erbe della foresta amazzonica!
Un gran bel libro, davvero insolito direi e profondamente emozionante!

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA