Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 40 punti Gratitudine!


Simbologia di Saturno

Come venire a patti con il Grande Vecchio

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Trappole e opportunità dell'Archetipo Saturniano, il Guardiano della Soglia a cui è impossibile sfuggire.

Saturno, il Grande Vecchio, rappresenta la struttura, la solidità interna, i principi morali, la capacità di far fronte alla vita, il grado di autonomia e di indipendenza di una persona, nonché il suo ruolo nel mondo. Saturno non ammette scorciatoie, e sollecita ciascuno di noi a superare la paura della solitudine e le dipendenze che l'IO manifesta. Come signore della X casa, desidera che ci affranchiamo da tutto ciò che — per quanto positivo e gratificante - imbriglia la nostra autonomia, e per spingerci a farlo ci pone di fronte a una serie di prove da superare.

Per questa ragione occorre essere grati e riconoscenti al Grande Vecchio, perché ci offre la possibilità di diventare davvero adulti.

Molti dei contenuti di questo libro rovesceranno l'antica visione di Saturno, l'archetipo senza il quale la vita fisica, psichica e spirituale non esisterebbe, o almeno non come la intendiamo oggi.

Nel corso della vita. Saturno sottopone ciascuno di noi a prove ed esami. Questo, archetipo, infatti, scandisce le varie fasi dell'esistenza, e a ogni passo testa le capacità che abbiamo acquisito, obbligandoci a fare un bilancio di ciò che abbiamo costruito e spingendoci ad abbandonare ciò che non ci serve più.

Saturno costringe a raggiungere forza interiore, morale, logica, senso dell'organizzazione e capacità di individuare e perseguire gli scopi.

Con questo libro, Lidia Fassio ha deciso di offrire ai lettori un'analisi attenta e completa dell'archetipo saturniano, ricostruendo la storia di uno dei miti più antichi della cultura occidentale, che ha ancora una grande influenza sulla nostra vita, e analizzando il significato astrologico del Grande Vecchio nelle case e i suoi aspetti con gli altri pianeti.

Simbologia di Saturno rappresenta uno strumento di comprensione senza precedenti, utile sia agli esperti di Astrologia, sia ai lettori che desiderano conoscere alcuni tra gli aspetti più importanti del proprio tema di nascita.

«Saturno rappresenta un invito al viaggio: l’eroe deve discendere nelle profondità della propria anima al fine di illuminare le zone d’ombra, liberando e portando in superficie sia i contenuti pericolosi che i tesori nascosti».

 

APPROFONDIMENTI

Dall'introduzione

Parlare di Saturno - pianeta conosciuto fin dall'antichità, che nella ruota zodiacale ha il numero 7 e che governa il segno del Capricorno e dell'Acquario è parlare della storia dell'Astrologia. Fino alla scoperta di Urano, infatti, Saturno è stato visto come il guardiano della soglia, l'ultimo baluardo, il Signore del mondo conosciuto. Del resto, è l'ultimo dei pianeti che riguardano la coscienza individuale: simboleggia il suo limite, il confine oltre il quale c'è il buio e l'IO non vede chiaramente. Il grande regno dell'inconscio, che tanto fa paura.

Saturno è l'archetipo più chiamato in causa nella strutturazione dell'IO, dato che è legato alla materia e alla concretizzazione: è attraverso di lui, infatti, che i contenuti dell'inconscio assumono una forma precisa, in modo che la coscienza possa percepirli. Saturno si occupa di tutte le forme psicologiche, mentali e fisiche. Anche l'ossatura - la parte più densa del nostro corpo, quella che ci permette di stare in piedi e di essere indipendenti - è governata da questo principio. Saturno rappresenta una sorta di collagene cosmico che condensa e struttura, permettendo che - a partire dalla sostanza comune - ciascuno di noi si differenzi dagli altri e manifesti una precisa identità.

Questo archetipo fornisce all'individuo la sua struttura interna, sostenendone l'integrità psichica, che prende forma man mano che i contenuti dell'inconscio vengono riconosciuti, definiti e organizzati dalla coscienza. Senza il supporto di un principio ordinatore, infatti, non sarebbe possibile alcun tipo di definizione e l'uomo non sarebbe in grado di avviare il proprio processo di individuazione.

Saturno ci ricorda in ogni momento che siamo soggetti alle leggi fisiche della materia, con tutti i limiti e le possibilità che tale condizione impone. E il guardiano della porta della coscienza che consente di contattare l'universale e l'indefinito, cioè di entrare in rapporto con l'inconscio, senza troppi rischi. E il contenitore che racchiude la parte spirituale, che la custodisce fino al momento in cui siamo pronti per liberarla. Il suo glifo simboleggia la croce della materia che domina lo spirito, ovvio riferimento alla condizioné umana, per questo motivo, ancora oggi viene percepito come ostile, rigoroso e restrittivo: in una parola, malefico.

A giudicare dai timori che molte persone ancora oggi manifestano nei confronti di questo archetipo, si può ipotizzare che su di esso continuino a proiettarsi le difficoltà che l'essere umano sperimenta nel complicato rapporto con la materialità. La paura è l'emozione più antica e il cervello umano è organizzato in modo tale da tenerla in gran conto, poiché porta informazioni che proteggono dai pencoli. Tuttavia, il timore destato da Saturno è anacronistico, se è vero che oggi abbiamo la facoltà di esercitare almeno in parte libertà e arbitrio, a differenza di ciò che accadeva nell'antichità, quando l'uomo si sentiva totalmente in balìa della natura e degli eventi.

Ciononostante, queste proiezioni esistono ancora e sembrano difficili da ritirare, sebbene non ci siano più motivazioni razionali per continuare a pensare a Saturno come a un pianeta malefico: oggi siamo consapevoli del fatto che non sono i pianeti a far accadere le cose, ma che essi riflettono le energie di cui si dispone, nonché il modo unico e personalissimo in cui gli eventi si organizzano nella psiche di ciascuno. Di conseguenza, è del tutto irrazionale pensare che esista un'energia universale esclusivamente malefica, mentre è corretto dire che le implicazioni simboliche di Saturno risultano difficili e faticose da integrare per l'uomo che non vuole accettare i limiti imposti dalla materialità.

Saturno si trova in una sorta di terra di mezzo: se da un lato organizza le forme e contribuisce a dar loro una struttura al fine di liberarle dal caos, dall'altra impone dei limiti e mette in guardia l'uomo che vorrebbe superarli senza avere strumenti appropriati...

AUTORE

Lidia Fassio è astrologa e studiosa di psicologia, simbolismo, mitologia e medicina psicosomatica. È Capricorno, ascendente Ariete e Luna in Leone. Appassionata d'astrologia da oltre vent’anni, è stata allieva di Lisa Morpurgo e ha fatto parte del gruppo di Milano. Nel 2005 ha fondato Eridanoschool, la prima scuola di formazione di Astrologia Umanistica, dopo un lungo iter di corsi tenuti in giro per l’Italia. La mission della scuola è quella di nobilitare questa disciplina e riportarla al suo antico scopo di far comprendere l’intimo collegamento tra il macrocosmo e il microcosmo, nonché le correlazioni tra i principi primi universali e gli archetipi interni. Tiene conferenze, corsi e seminari in tutta Italia.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 23 giugno 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ho letto già altri libri su Saturno, sicuramente interessanti, ma trovo questo libro assolutamente imperdibile per gli amanti di astrologia e desiderosi di conoscere meglio il "grande saggio". Gabriella Fasone

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 settembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ottimo libro con importanti informazioni.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su