Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 22 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Smettere di Lavorare

Cambiare vita - Guadagnare risparmiando - Far fruttare le proprie passioni - Vivere bene con poco - Trasferirsi all’estero

 
-15%

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Smettere di lavorare ti insegna come fare per cambiare radicalmente la tua vita e riuscire a liberarti dalla schiavitù del lavoro. Contiene esempi concreti da applicare al quotidiano, conteggi precisi e una tabella di marcia da seguire.

Un manuale concreto e ricco di spunti, frutto dell’esperienza diretta di Francesco Narmenni, che un giorno ha deciso di trasformarsi da impiegato a padrone della propria vita, adottando passo dopo passo tutta una serie di accorgimenti che gli hanno permesso di vivere bene senza il tanto ambito “posto fisso”.

È arrivato il momento di dare una scossa alla tua esistenza, di dire addio ai mal di testa da lunedì mattina, al traffico dell’ora di punta, allo stress onnipresente, alle vacanze forzate nella settimana di Ferragosto, ai capi incompetenti che guadagnano alle tue spalle e scaricano su di te le loro responsabilità.

Puoi uscire da questo folle meccanismo, tornare a essere libero, sfruttare a pieno il tuo tempo… e vivere senza lavorare. Il risultato è straordinario: vivere felici con meno di cinquecento euro al mese! Provare per credere.

  • Come smettere di acquistare il superfluo
  • Strategie per risparmiare
  • Autoprodursi il necessario
  • Raggiungere l’indipendenza energetica
  • Investire i propri risparmi
  • Vivere delle proprie passioni
  • La riscoperta del baratto
  • Opportunità di vita all’estero

INDICE

1. Ogni maledetta mattina

  • Tutto comincia da qui
  • La scoperta della decrescita
  • Il sogno di tutti

2. Siamo tutti schiavi, ma nessuno sembra accorgersene

  • "Lo" strumento di controllo
  • Perché manipolarci?
  • Come la TV limita la nostra libertà
  • Come viviamo
  • In principio era l'ignoranza
  • Poi venne l'insicurezza

3. Vivere con poco significa vivere felici

  • Porsi la più semplice delle domande
  • Vivere lontani dai soldi per essere felici
  • Puntare tutto sul rapporto con gli altri
  • Gestire il proprio tempo in funzione della felicità
  • Il PIL e l'illusione della crescita infinita
  • La trappola messa in atto dalle banche

4. Definire una strategia

5. L'importanza di risparmiare

  • Il risparmio è una condizione mentale
  • Strategia generale di risparmio
  • Risparmiare elettricità
  • Risparmiare gas
  • Risparmiare carburante
  • Risparmiare sulla spesa
  • L'autoproduzione
  • Ottenere cose gratis
  • Le Banche del Tempo

6. Raggiungere l'indipendenza energetica

  • L'impianto fotovoltaico
  • Produzione di acqua calda
  • Riscaldarsi con la legna da ardere
  • L'alternativa alla stufa a legna

7. Crearsi una rendita complementare

  • Sostituire gradualmente lo stipendio
  • Capire cosa fare nella vita
  • Come guadagnare dalle nostre passioni
  • La rendita ideale
  • Quali opportunità di guadagno oggi?

8. Investire i nostri capitali

  • Principi generali di guadagno e truffe
  • I conti deposito
  • Le obbligazioni
  • I fondi comuni d'investimento
  • Investire nel mattone
  • Aste giudiziarie
  • La trappola delle pensioni integrative

9. Smettere di lavorare

  • Cosa accadrebbe se tutti smettessimo di lavorare
  • Un piano per ritirarsi a 40 anni
  • Trasferirsi all'estero
  • Il primo giorno da uomini liberi
  • Il prezzo della libertà
  • La prossima volta che

Nota sull'autore

APPROFONDIMENTI

1.2 La scoperta della decrescita

"Ho sempre voluto scrivere un libro, ma al contempo ero conscio dell’impegno che una tale mole di lavoro avrebbe richiesto, così non mi sono mai cimentato nell’impresa. In verità ho trovato il coraggio di iniziare solo dopo aver scritto quasi cento interminabili articoli per il blog. La paura era di non avere abbastanza cose da dire, anche perché inizialmente ero convinto che l’unica cosa che avrei dovuto fare sarebbe stata incentrare l’intero scritto sulle tecniche di risparmio. In realtà mi sbagliavo di grosso.

Aprii il blog a fine 2011 con il chiaro intento di pubblicare una serie di articoli che trattassero il tema del risparmio; l’entusiasmo nato dallo scoprire che si poteva vivere con poco mi portò subito a voler condividere con quante più persone possibile la mia idea. Man mano che passavo le nottate a informarmi e cercare materiale utile, mi resi conto che esisteva un mondo nascosto di persone che la pensavano esattamente come me e che già da tempo riuscivano a campare con poco, abbracciando quella che veniva comunemente definita “decrescita”.

"La decrescita (degrowth in inglese, décroissance in francese, decrecimiento in spagnolo) è una corrente di pensiero politico, economico e sociale favorevole alla riduzione controllata, selettiva e volontaria della produzione economica e dei consumi, con l’obiettivo di stabilire una nuova relazione di equilibrio ecologico fra l’uomo e la natura, nonché di equità fra gli esseri umani stessi"

In soldoni, l’assunto della decrescita è che le risorse naturali sono limitate; per questo motivo non è matematicamente possibile basare l’economia mondiale su un concetto di crescita infinita, perché questa richiederebbe risorse infinite. Il concetto stesso di PIL quindi viene messo in discussione, ma di questo avremo modo di parlare più avanti.

Non solo quindi migliaia di persone nel mondo praticavano già uno stile di vita volto a lavorare poco, ma esisteva addirittura una corrente di pensiero molto più articolata e completa del semplice concetto di risparmio che io intendevo sviluppare, un movimento che abbracciava economia, consumi, ecologia, etica e uguaglianza.

Se la decrescita fondava gran parte dei suoi principi sulla necessità di ridistribuire in modo equo le risorse esistenti, io avevo in mente qualcosa di diverso e (se vogliamo) anche un tantino più egoistico: volevo trovare il modo di smettere di lavorare per sempre."

Francesco Narmenni

AUTORE

Francesco Narmenni è un blogger affermato e un musicista appassionato. Fino a qualche anno fa era un comune impiegato. Oggi ha smesso di lavorare e vive tra l’Italia e le isole Canarie grazie alla sua grande passione per la scrittura e la musica. Il suo blog è un punto di riferimento per tutti coloro che intendono cambiare vita; propone soluzioni per distaccarsi dal sistema attraverso un approccio scientifico ai problemi della vita e una grande attenzione ai rapporti umani.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 15 gennaio 2017

Ho acquistato questo libro quasi per curiosità, attirata dal titolo, ma l'ho trovato molto piacevole da leggere e pieno di indicazioni pratiche e utili per poter risparmiare e raggiungere così una certa indipendenza economica. Lo consiglierei a chi come me sogna di smettere di lavorare per avere più tempo libero per sé e la propria famiglia. Giusi.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 12 novembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

La storia che ha portato l'autore a raggiungere l'autosufficienza, e quindi questo libro, che ne rappresenta una sorta di disamina a posteriori, può ispirare e aiutare tutti coloro che pur desiderando emanciparsi dal sistema non osano ancora fare il primo passo, Notevole il piano proposto per ritirarsi a 40 anni, e molte altre riflessioni che potrebbero essere lo spunto iniziale per innescare nel lettore la voglia di un cambiamento concreto.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 giugno 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

E' davvero possibile ? Tutto dipende soprattutto da noi e dalla nostra visione del mondo. Questo libro, si propone come supporto, come guida e come suggerimento per iniziare a vedere e pensare in modo diverso tutto quello che ci sta attorno. Ci sono molte pagine dedicate all'economia (domestica, lavorativa e bancaria) e altre dedicate ai suggerimenti (che personalmente non ritengo molto utili), ma comunque sia molti potrebbero trarne un vantaggio; anche solo mentale. Ma dopotutto è proprio da qui che si inizia.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 30 maggio 2015

Quando ho visto il blog di Francesco la prima domanda che mi sono posto è stata: "Come è possibile tutto questo?" Approfondendo la lettura degli articoli ho compreso nozioni a me sconosciute ed ho deciso di acquistare il libro SMETTERE DI LAVORARE. Persone sul mio cammino personale e professionale ne ho conosciute tante ma ciò che fa la differenza rimane sempre. Ho capito dopo avere letto in due giorni il libro di Francesco, che egli stesso non è solo una persona moralmente etica di altissimo spessore bensì che è cristallino come l'acqua. Tu che intendi acquistare il libro scoprirai informazioni a dir poco spettacolari. Francesco spazia dal farti comprendere chi sei oggi e cosa vuoi essere domani per comprendere come fare la differenza vivendo su questo Pianeta consenso di libertà assoluta in campo economico-finanziario e psicologico. Credo che Francesco abbia lanciato un'inizio di rivoluzione mentale insieme a tanti che intendo sentirsi realmente vivi. Grazie di vero cuore. Luis Fusaro Presidente IRF

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su