Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 28 punti Gratitudine!


Studi sull'Induismo

Per la conoscenza della spiritualità dell'uomo

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La vera India è quella che si mantiene sempre fedele all'insegnamento che la sua élite si tramanda attraverso i secoli, è quella che conserva integralmente il deposito di una tradizione la cui fonte è assai più alta e lontana dell'umanità; è l'India di Manu e dei Rishi, l'India di Shri Rama e di Shri Krishna".

Quest'opera raccoglie gli scritti pubblicati tra il 1925 e il 1950 sulla rivista "Le voile d'Isis" ed è suddivisa in tre parti: la prima costituita dagli articoli che affrontano il tema della metafisica indù, mentre le atre due parti sono una selezione delle recensioni di libri e articoli riguardanti l'induismo.

René Guénon, autore conosciuto per la sua capacità di raccontare, rendendole comprensibili al mondo occidentale, le filosofie delle dottrine orientali, qui ne affronta i temi fondamentali, cercando di chiarire i punti di maggiore difficoltà di comprensione per evitare, data la complessità delle argomentazioni, eventuali malintesi che potrebbero facilmente verificarsi partendo da un punto di vista e da un approccio prettamente occidentali a discipline che hanno origine da principi molto diversi e considerati insoliti.

AUTORE

René Guénon (Blois 1886 - Il Cairo 1951), matematico, metafisico, esoterista francese, viene considerato il rappresentante principale del Tradizionalismo Integrale. Iniziato all’esoterismo islamico, si trasferì al Cairo nel 1930 dove rimase sino alla morte. Collaboratore di molte riviste, ma soprattutto di Le Voile d’Isis, poi Études Traditionnelles, con centinaia di articoli. Il suo primo libro è stato Introduzione generale allo studio delle dottrine indù (1921), cui ne seguirono altri sedici: tra essi La crisi del mondo moderno (1927). Una dozzina di raccolte di articoli è apparsa postuma. Due di esse, Forme tradizionali e cicli cosmici e La Tradizione e le tradizioni, sono state pubblicate in Italia dalle Edizioni Mediterranee. Fieramente antimoderno, ha sostenuto l’esistenza di una Tradizione Primordiale da cui sono derivate tutte le altre, la prevalenza della contemplazione sull’azione e dell’Oriente sull’Occidente. Il suo incontro critico con Julius Evola avvenne nel 1925. Lascia un immenso epistolario con molteplici personalità, purtroppo per la maggior parte inedito.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su