Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 32 punti Gratitudine!


Sul Filo del Limite

Ben-essere e apprendimento con persone in difficoltà

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Quali interventi migliorano le condizioni di vita fin da bambini di persone con ritardo mentale e gravi problemi del comportamento? Occorre seguire i desideri espressi, anche se inadeguati all’ambiente, oppure occorre lavorare per modificarli? E soprattutto, vale la pena di intervenire dal punto di vista educativo oppure gli interventi “giusti” sono il soddisfacimento dei bisogni primari e la tutela della salute fisica?

La risposta è affermativa: possono esserci, nella vita di tutti, fatiche che vale la pena di fare in favore di un miglioramento sensibile del benessere. Apprendere possibilità di scelta e possibilità di comunicazione consente di costruire, affinare o mantenere relazioni educative vive, che aprono a possibilità di crescita altrimenti precluse.

Coniugando elementi esperienziali e teorici, questo volume offre una definizione del lavoro educativo con le persone con ritardo mentale grave e difficoltà nel comportamento, suggerendo anche concrete ipotesi di lavoro.

Occorre rispettare il paradigma, la configurazione individuale con cui ciascuno nasce, nella ricerca di uno sviluppo e di un benessere ricercati e accolti dalla persona stessa.

Lo sviluppo della persona non procede linearmente, come su un binario ferroviario, attraversando stazioni predeterminate in orari prestabiliti, fino all’arrivo. Vi sono spinte in avanti, regressioni, a volte si prendono strade secondarie per poi tornare su quella principale o abbandonarla del tutto.

Non bisogna correre il rischio di anteporre gli apprendimenti all’educazione, le capacità al loro uso, gli strumenti alla comunicazione: invece che vedere la luna, vedremmo soltanto il dito che la indica.

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su