Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00
-15%
Sul Filo del Limite

  Clicca per ingrandire

Sul Filo del Limite

Ben-essere e apprendimento con persone in difficoltà

  • Prezzo € 13,60 invece di € 16,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 134
  • Formato: 21x25
  • Anno: 2013

Quali interventi migliorano le condizioni di vita fin da bambini di persone con ritardo mentale e gravi problemi del comportamento? Occorre seguire i desideri espressi, anche se inadeguati... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 14 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Quali interventi migliorano le condizioni di vita fin da bambini di persone con ritardo mentale e gravi problemi del comportamento? Occorre seguire i desideri espressi, anche se inadeguati all’ambiente, oppure occorre lavorare per modificarli? E soprattutto, vale la pena di intervenire dal punto di vista educativo oppure gli interventi “giusti” sono il soddisfacimento dei bisogni primari e la tutela della salute fisica?

La risposta è affermativa: possono esserci, nella vita di tutti, fatiche che vale la pena di fare in favore di un miglioramento sensibile del benessere. Apprendere possibilità di scelta e possibilità di comunicazione consente di costruire, affinare o mantenere relazioni educative vive, che aprono a possibilità di crescita altrimenti precluse.

Coniugando elementi esperienziali e teorici, questo volume offre una definizione del lavoro educativo con le persone con ritardo mentale grave e difficoltà nel comportamento, suggerendo anche concrete ipotesi di lavoro.

Occorre rispettare il paradigma, la configurazione individuale con cui ciascuno nasce, nella ricerca di uno sviluppo e di un benessere ricercati e accolti dalla persona stessa.

Lo sviluppo della persona non procede linearmente, come su un binario ferroviario, attraversando stazioni predeterminate in orari prestabiliti, fino all’arrivo. Vi sono spinte in avanti, regressioni, a volte si prendono strade secondarie per poi tornare su quella principale o abbandonarla del tutto.

Non bisogna correre il rischio di anteporre gli apprendimenti all’educazione, le capacità al loro uso, gli strumenti alla comunicazione: invece che vedere la luna, vedremmo soltanto il dito che la indica.


Torna su
Caricamento in Corso...