Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 5 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 44 punti Gratitudine!


Surplus Cognitivo

Creatività e generosità nell'era digitale

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 22,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 180
  • Formato: 14x21,5
  • Anno: 2010

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo è un libro sul tempo libero. Qualcosa di molto comune, certo, ma pensate di considerare il tempo libero dell'umanità come un unico insieme, una specie di surplus cognitivo, e di utilizzarlo attraverso i nuovi media e le possibilità di condivisione e di dialogo che offrono. Mentre i media del Ventesimo secolo permettevano un unico evento, il consumo, il cablaggio dell'umanità ci permette di trattare il tempo libero come una risorsa globale condivisa, e di immaginarci nuovi tipi di partecipazione.

Ma per capire come usarlo, dobbiamo porci diverse domande: abbiamo le giuste motivazioni, oltre che l'opportunità, per farne qualcosa? E ancora: è una questione solo personale o anche sociale? Il surplus cognitivo non consiste solo in trilioni di ore di tempo libero sparso fra miliardi di individui interconnessi. Piuttosto, è qualcosa di comunitario; e sarà utile se saremo in grado di sfruttarlo per produrre valore civico.

Sta già succedendo: il surplus cognitivo si sta caratterizzando come una forza emergente e vitale, in grado di raccogliere un sapere delocalizzato e frammentato, e di aggregarlo in un qualcosa di grande e di nuovo.

Nel 2002 Clay Shirky coniò il termine "software sociale" per tratteggiare la modalità di tipo dinamico e interattivo del web che solo ora sta iniziando ad avere un reale impatto su Internet. Ora conia una nuova espressione,"surplus cognitivo", per spiegare come la tecnologia stia mutando l'uomo e le sue attività, ridefinendo la portata rivoluzionaria di Internet in un contesto che ne mostra il passato ma soprattutto il brillante potenziale ancora da scoprire.

Shirky sottolinea come si sia alle prese con un rifacimento della nostra stessa condizione sociale: i singoli cittadini ora si aspettano di partecipare ad attività (culturali, sociali o politiche) che sinora li hanno visti come semplici consumatori. Questa attesa, sempre più diffusa (e già onnipresente tra i giovani) sta creando un pool potenziale di pensiero e di azioni collettive.

In questo libro, un vero e proprio manifesto, l'espressione "surplus cognitivo" viene usata per descrivere il potere di trasformazione di questo nuovo bene, nato dal declino del media televisivo e dalla parallela diffusione di mezzi di comunicazione che consentono una partecipazione sociale attiva e fatta di flussi.

Il "surplus cognitivo" ha il potere di creare un valore che non esiste quando si opera in maniera isolata, ed è in arrivo tra di noi, persone del nuovo millennio che utilizzeranno la maggior parte del proprio tempo per fare, da soli e con altri, e poi condividere.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su