Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 26 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Tecniche di Resistenza Interiore

Come sopravvivere alla crisi della nostra società

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

In questo libro agile e intelligente, che è an­che un interessante excursus sulle princi­pali conquiste cognitive dell'essere umano nell'arco della sua straordinaria evoluzione - e solo all'apparenza un manuale self-help - l'autore ci insegna a decifrare i segnali più chiari e allarmanti della nostra attuale «de­cadenza» ma anche le tecniche per recupe­rare e allenare quello straordinario patrimo­nio di risorse psicologiche che chiamiamo «resilienza».

Prima ancora che economica, la crisi da cui tutti ci sentiamo attraversati si sta rivelando, essenzialmente, interiore. Nella nostra so­cietà, caratterizzata dal venir meno dei tradi­zionali vincoli di fiducia e di responsabilità, assistiamo infatti a un progressivo indebo­limento delle forze mentali e motivazionali degli individui.

Se, come sembra, il dominio incontrastato della tecnologia ha tracciato l'unico orizzonte possibile di futuro, non vale più nemmeno la pena chiedersi se Inter­net ci renda stupidi o intelligenti. La rispo­sta c'è già: essere sempre connessi con un al­trove, «condividere» ogni esperienza per la paura di non percepirla come davvero reale, ci sta trasformando in persone disattente, di­stratte, dissociate.

Se non utilizzate in maniera consapevole, le tecnologie digitali - computer, social network, smartphone - riducono la capacità di rimane­re concentrati anche per pochi istanti su di un obiettivo, minano le nostre fondamenta cor­poree e percettive.

Sono tanti i fattori educa­tivi e culturali legati allo stile di vita che de­terminano un simile scenario: crediamo che ogni minima difficoltà possa essere affron­tata e superata per mezzo di pillole o aiuti esterni; ci sentiamo demotivati quando la no­stra volontà individuale è ostacolata perché in antitesi con la propensione al consumo; miti come «il talento» o le «capacità innate» - sup­portati dal ricorso a una genetica non di rado fraintesa - erodono la fiducia nelle capacità personali del soggetto di raggiungere il suc­cesso grazie alla fatica e all'impegno.

Ma non tutto è perduto. Attingendo alla sua esperienza di preparatore mentale di cam­pioni, come a quella di docente universitario e ricercatore, Trabucchi sostiene che possiamo ancora farcela, se non staremo fermi ad aspet­tare che siano le riforme politiche o ammini­strative a salvarci, se ciascuno di noi comin­cerà a lavorare per primo sulle proprie risorse interiori.

INDICE

La società degli zombie e la crisi globale

  • Zombie a chi?
  • Le risorse che non sapevamo di ave­re
  • Da dove viene l'ipertrofia motivazionale umana

Sazietà da benessere

  • Sedersi: in senso letterale e non solo
  • Lacrime di ghiaccio
  • Farsi segare la gamba senza anestesia: perché oggi non ne siamo capaci?

Privo di volontà e incapace di attenzione: ecco a voi l'Homo Consumens

  • L'importanza dell'attenzione per la sopravvivenza
  • Le basi cerebrali della resilienza
  • La forza di volontà va appresa
  • Perché l'autocontrollo dipende dall'atten­zione
  • Armi di distrazione di massa
  • Multitasking: illusioni per incrementare la smartphone-dipendenza
  • Da Homo Sapiens a Homo Consumens

L'epoca senza impegno

  • Il culto del talento ovvero l'Expo dell'alibi
  • Non sono i geni, bellezza! È la pratica intenzionale
  • Può esserci impegno in una società non meritocratica?

L'erosione del reale: benvenuti al discount del narcisismo

  • Come le relazioni virtuali modificano il cervello (e i rappor­ti reali)
  • La spettacolarizzazione della propria vita in­testinale
  • La fine dell'elaborazione autonoma di ogni esperienza
  • Un futuro da hikikomori?

Allenare la resilienza

  • Tenere a bada gli auto-sabotatori
  • Bonificare l'ambiente attentivo
  • Radicarsi nel corpo, rientrare in contat­to con la realtà
  • Coltivare attenzione e consapevolez­za
  • Rimediare all'errore di Cartesio: l'allenamento del si­stema mente e corpo
  • Commiato e auto-motivazione

Note

Ringraziamenti

AUTORE

Pietro Trabucchi - E' uno psicologo che si occupa da sempre di prestazione sportiva, in particolare di discipline di resistenza. Ha seguito la Squadra nazionale di Sci nordico Torino 2006 e attualmente lavora con la Squadra nazione Vancouver 2010. Da molti anni opera con le Squadre nazionali di Triathlon. Autore di diversi libri, collabora con l’Università di Verona, con il Centro di ricerca in Bioingegneria e Scienze motorie dell’Università di Trento e con l’Istituto di Scienze dello Sport di Roma. Si è occupato di formazione in varie aziende sul tema della gestione dello stress. Appassionato di sport di resistenza e di alpinismo, per dimostrare la validità concreta delle sue teorie ha ultimato due volte l’Ultra Trail del Monte Bianco, ha scalato l’Everest dal versante Nord in occasione della spedizione «Everest Vitesse» e ha corso non-stop i 205 chilometri della Nove Colli Running.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 6 febbraio 2017

All'inizio ero scettico in merito, non lo nego. Tecniche di resistenza interiore, però, pagina dopo pagina ha affondato la scure della certezza nelle mie perplessità: mi ha aperto uno scenario completamente nuovo, facendomi riflettere su determinati problemi della nostra società che nemmeno pensavo potessero esistere. Parla della resilienza come "il paradigma dell'esistenza umana" e, dopo aver letto attentamente tutte le 125 intensissime e preziosissime pagine, non si può che dargli ragione. Cinque stelle, ma dipendesse da me, il cinque sarebbe periodico. Grazie Pietro.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 1 marzo 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

FANTASTICO! Acuto, analitico, rapido, profondo, poca filosofia e tanto senso pratico! Da leggere assolutamente, se ti va di provare a cambiare qualcosa nella tua vita.. o semplicemente ti serve un po' di motivazione per perseverare..

Commenta questa recensione

Scritto da: - 19 novembre 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro bellissimo, molto interessante lo consiglio ,voto 10

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su