Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 36 punti Gratitudine!


Templari. Il martirio della Memoria

Mitologia dei Cavalieri del Tempio

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo libro investiga l'argomento "misteri templari" evidenziando che essi sono soprattutto una costruzione culturale, non aliena da scopi politici e ideologici. Partendo da questa prospettiva il libro investiga due direzioni: il mito dei Templari ­ il suo significato e i suoi scopi ­ e il neotemplarismo, cioé la storia delle plurime "rifondazioni" del Tempio.
Con lo sviluppo della massoneria templarista nel XVIII secolo, la mitologia dei cavalieri del Tempio subì un arricchimento considerevole ma anche uno spostamento di gran parte delle sue vicende su un piano controfattuale e parastorico. Alla storia del neotemplarismo massonico, nel corso del XIX secolo, si affianca il neotemplarismo indipendente, originato dalle attività di R. Fabré-Palaprat; e poi di quello iniziatico sul solco della "rinascita di Arginy". A questa tradizione francese appartengono il tristemente famoso Tempio Solare e il goliardico Priorato di Sion, legato al mistero di Rennes-le-Château cui, nel libro, vengono dedicate pagine che rafforzano la tesi della beffa, in relazione al caso di Léo Taxil.
A fianco delle più cospicue correnti del neotemplarismo massonico, spirituale, iniziatico e alle esperienze del templarismo ariosofico d¹età prenazista e nazista (Ordo Novi Templi, Società Thule) si situano altre esperienze, come il neotemplarismo pedagogico (dell'Ordine de Molay), filantropico (Knights Templars) e persino religioso che annovera un istituto di perfezione della Chiesa cattolica che ha adottato proprio la Regula dei Templari.

Il libro, infine, esamina anche alcune delle più importanti prove secondarie costituite per alimentare il mito templarista: a partire dalla cappella di Rosslyn (decorata con anacronismi attorno al 1740) sino al famoso viaggio dei Templari in America, al seguito della spedizione dei fratelli Zeno, una truffa storica ormai chiarita dal cartografo Lucas. Tra l¹altro, vengono esaminate prove letterarie che dimostrano che nella lingua provenzale del XIII e XIV secolo "Bafometto" significava Maometto.

Templari - Il Martirio della memoria ­ seconda parte di una pentalogia di libri sui miti dell'esoterismo popolare ­ è un testo che entra nella polemica e che chiama alla polemica, studiando il significato culturale dei misteri templari e dell'abbondante pubblicistica che li avvalla.

AUTORE

Mario Arturo Iannaccone - Si è laureato in Lettere all’Università degli Studi di Milano. Intrattiene una fitta attività di saggista, collabora con riviste e con le pagine culturali del quotidiano «Avvenire ». S’interessa in particolare alle mitologie moderne prodotte dalle culture alternative (esoterismo e nuove religiosità) e filtrate nella cultura popolare.
QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA