Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 30 punti Gratitudine!


Tempo ed Eternità

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 14,88 invece di 17,50 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 155
  • Formato: 15,5x21,5
  • Anno: 2013

  • Sconto

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Tempo ed Eternità è considerato il testamento spirituale di Ananda K. Coomaraswamy. In questo volume egli affronta gli argomenti chiave della dottrina e della cultura di ogni popolo, il Tempo e l’Eterno, argomenti sui quali egli aveva lavorato tutta la vita ma che solo pochi mesi prima di morire raccolse in forma di libro.

Coomaraswamy, nei cinque capitoli di cui è costituita l’opera, rintraccia le concezioni base del Tempo e dell’Eterno all’interno dell’Induismo, del Buddhismo, della Grecia classica, dell’Islam, del Cristianesimo e del pensiero moderno.

La sua scrupolosa e attenta analisi dei testi e delle citazioni è supportata da una preparazione culturale sulle dottrine e le religioni che difficilmente trova eguali: i dati e le informazioni contenute in questo libro sono fondative per qualsiasi studio che voglia incamminarsi sulla strada del Tempo e dell’Eternità.

AUTORE

Ananda Kentish Coomaraswamy, il più grande storico dell'arte indiana, nacque a Colombo, nell'isola di Ceylon, il 22 agosto 1877. Dopo essersi laureato in geologia alla University of London nel 1900, fu nominato responsabile delle ricerche mineralogiche a Ceylon. Durante i tre anni di permanenza, diede vita alla Ceylon Social Reformation Society e fu a capo dell'University Movement, all'interno del quale promosse una campagna di educazione nazionale, tesa alla rinascita della cultura indiana. Tra il 1906 e il 1917, allorché assunse l'incarico di curatore della sezione di arte indiana presso il Museum of Fine Arts di Boston, tenne conferenze e scrisse numerosissimi articoli e saggi che rappresentano un contributo inestimabile allo studio dell'arte indiana e di quella dell'Occidente medioevale. Nel 1938 divenne presidente del National Committee for India's Freedom (Comitato per la liberazione dell'India). Morì il 9 settembre 1947, mentre s'accingeva a tornare in India.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su