Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 33 punti Gratitudine!


Terapia Relazionale

Le tecniche e i terapeuti

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo libro descrive lo sviluppo storico dell’ottica relazionale e le sue applicazioni terapeutiche, ma soprattutto si occupa delle problematiche personali e relazionali dei terapeuti.

Dopo un’esposizione dei fattori che costituiscono il processo terapeutico, vengono prese in esame le strategie e lo stile d’intervento di alcuni dei più noti terapeuti che utilizzano nel loro approccio l’ottica relazionale. La parte più significativa è però quella dedicata alle difficoltà che spesso si presentano a chi lavora con le famiglie o con altri sistemi interattivi aperti. Si tratta di un aspetto certamente più personale e meno tecnico, una “terapia centrata sul terapeuta” in cui svolgono un ruolo determinante l’aiuto offerto dalla famiglia in trattamento e la disponibilità del terapeuta ad accettare questo aiuto.

Con un simile modello è possibile un’analisi globale del sistema famiglia-terapeuta, alla quale in genere i terapeuti tendono a sottrarsi, e si possono individuare le situazioni in cui il cambiamento delle relazioni in atto viene impedito da chi in realtà dovrebbe promuoverlo. Attraverso una discussione del proprio ruolo e delle proprie problematiche il terapeuta può cogliere gli aspetti vincolanti e contraddittori dei suoi rapporti con gli altri (che spesso corrispondono alle relazioni rigide e non definite presenti nel sistema familiare in difficoltà) e operare su se stesso le modificazioni che sono necessarie per risolverli.

La terapia relazionale centrata sul terapeuta presuppone che il terapeuta prenda in considerazione numerosi interrogativi sui propri vissuti personali, familiari e sui suoi rapporti in un contesto sociale più ampio: l’evoluzione della terapia verso il cambiamento non dipende dalle risposte che il terapeuta è disposto a dare a questi interrogativi, ammesso che accetti di porseli. Dalle sue risposte dipende invece se questo cambiamento avrà il senso di un adattamento o di una crescita.

AUTORE

Camillo Loriedo, psichiatra, professore associato, insegna Psichiatria presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e Psicoterapia nella Scuola di Specializzazione in Psichiatria della stessa università. Direttore dell’Unità Operativa Complessa di Psichiatria e Disturbi del Comportamento Alimentare del Policlinico Umberto I di Roma, è inoltre direttore scientifico e didattico dell’Istituto Italiano di Psicoterapia Relazionale di Roma e della Scuola Italiana di Ipnosi e Psicoterapia Ericksoniana. Fondatore e presidente della Società Italiana di Psicoterapia (SIPSIC), ha pubblicato oltre 370 lavori scientifici e 32 libri.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su