Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 9 punti Gratitudine!


Questo LIBRO è disponibile anche in versione ebook

Versione EBOOK

La versione digitale è subito disponibile per il download

Traditori al Governo

Artefici, complici e strategie della nostra rovina

 
-15%

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 4,08 invece di 4,80 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 95
  • Formato: 17x24
  • Anno: 2013
  •   Vai ai Contenuti Gratuiti

  • Sconto
  • Scegli tra le versioni disponibili:

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Fin dagli anni Settanta noi italiani siamo stati abituati a pagare per l’incompetenza e gli errori inspiegabili di governi, economisti e manager bancari fallimentari. Perfino la crisi che ci attanaglia dall’entrata nell’Euro è presentata dai mass media e da tanti "esperti" con toni fatalistici: ci sono stati errori ma non ci sono colpe, ci sono state scelte discutibili ma non ci sono responsabilità. E il disastro, come sempre, non era prevedibile. Eppure continuano a dirci che l’Euro è insostituibile. Ma è davvero così?

Se analizziamo la storia economica dagli anni Settanta ad oggi, scopriamo una cosa sconcertante: quella serie di apparenti passi falsi economico-finanziari in realtà è un percorso programmato. Non è una sfortunata serie di fatalità o errori, ma una strategia definita, attuata metodicamente per un fine preciso: destabilizzare per creare emergenze che giustificano a loro volta altre misure destabilizzanti, sempre a svantaggio dei cittadini contribuenti.

Stanno tentando dunque di strangolare e colonizzare l’Italia per giustificare e "mascherare" la svendita del suo patrimonio industriale, bancario, immobiliare, culturale e paesaggistico. Risultato?

L’Italia crolla mentre Germania, Francia, USA traggono solo vantaggi da un sistema tanto perverso da sembrare studiato a tavolino. Viene quindi da chiedersi quali forze si sono mosse dietro al serpente monetario degli anni Settanta, allo SME e alla privatizzazione delle imprese statali e della Banca d’Italia degli anni ’90.

Che interessi e poteri si nascondono dietro all’entrata nell’Euro e alla recente imposizione del pareggio di bilancio nella Costituzione? Quali forze si muovono dietro ai traffici del Monte dei Paschi di Siena e della Banca Antonveneta? Ciò che è accaduto in passato potrebbe ripetersi ancora… siamo certi di non avere traditori al governo?

ALLEGATI

Estratto Traditori al Governo
(tasto destro salva con nome)

INDICE

  • Premessa: la perdita della nostra indipendenza
  • Le tappe principali della nostra rovina economica e finanziaria
  • Introduzione al “tradimento”
  • L’Europa ha sempre ragione
  • Due Agende: Monti e Tremonti
  • Sacrifici senza prospettive
  • Il sogno che la crisi “finisca”
  • L’illusione che il mercato imponga efficienza
  • Lo sporco lavoro dell’Euro
  • Errori o dolo?
  • L’azione di Monti
  • Monte dei Paschi (PD, Monti, Draghi, Ior) Connection
  • Risanare MPS, reprimere l’usura, rifinanziare l’industria
  • Porcate
  • Traditori e nemici
  • Costituzione violata
  • Manifesto massimalista
  • Piano integrato per la stabilizzazione del debito pubblico e la rieducazione
  • macroeconomica delle banche
  • Il tesoro nascosto delle banche centrali
  • Postfazione di Luigi Tedeschi – direttore di «Italicum»

Appendici:

  • Il capitalismo di Fantomas: dal sigaro al mouse (di Marco Cammi)
  • Considerazioni di un analista finanziario (a cura di Claudio Zanetti, Venezia)
  • Il programma di Nino Galloni: Cinque punti per lo sviluppo
  • e la piena occupazione
  • Altri contributi aggiuntivi
  • Bibliografia

 

AUTORE

Marco Della Luna è coautore insieme ad Antonio Miclavez del bestseller Euroschiavi: la Banca d'Italia, la Grande Frode del Debito Pubblico e i Segreti del Signoraggio (Arianna Editrice). Laureato in legge e in psicologia, esercita come avvocato a Mantova dal 1984. Instancabile oratore, attraversa l'Italia per incontrare imprenditori, gruppi e associazioni, attivisti politici e culturali per condividere le informazioni che ottiene grazie alle sue incessanti ricerche.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 13 dicembre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

molto interessante ma in alcuni punti un pò generico. occorrerebbe approfondire gli argomenti soprattutto sulla genesi Euro/Italia/responsabilità dei Governi Italiani.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 21 novembre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro interessantissimo con tanti riferimenti documentati alla storia dell'Italia del dopoguerra che delineano il progetto criminale di svendita del Belpaese che si è posto in essere e che continua tutt'ora nell'indifferenza del popolo italiano.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 21 aprile 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Molto interessante... Non so se ciò che ha scritto rispecchi anche le sue idee politiche, ma devo ammettere che l'autore riesce ad analizzare le situazioni in modo "clinico": riesce ad essere chiaro ed esaustivo nei vari passaggi anche per chi, come me, di politica ha sempre capito e si è sempre interessata poco.. Trovo, comunque, che in più punti del libro si affronti soprattutto il problema economico (come una situazione "voluta" e non casuale), dando alcuni spunti validi per tentare una soluzione.. Il libro affronta in modo approfondito tutta la crisi dovuta alla gestione "imbarazzante" della più vecchia banca italiana (Monte dei Paschi di Siena) ed al ruolo che in tutta la vicenda ha avuto il PD.. In ogni caso, sono analizzate situazioni (oltre a quella dei Monte Paschi..) sulle quali bisognerebbe almeno riflettere. Mi ha colpito molto soprattutto quando analizza alcuni personaggi "eccellenti" della politica italiana che potrebbero essere accusati di Alto Tradimento nei confronti della nostra Costituzione... e quando fa presente che ci hanno espropriato già della sovranità nazionale nel momento in cui abbiamo "accettato" di non emettere più moneta, in favore dell'emissione di una moneta sovranazionale che non rispecchia minimanente il valore reale della nostra economia.. Il tutto sempre e solo a vantaggio degli stati "forti" europei (Germania e Francia)... E punta su un ritorno alla moneta "nazionale"..! Questo almeno è ciò che ho capito io.. Infine la cosa che mi ha lasciato spiazzata è che il libro sia stato pubblicato appena prima delle ultime elezioni e che, nonostante tutto, in alcuni punti si riveli "premonitore" del quandro che si è poi realizzato a livello politico, quasi che il tutto fosse già chiaro in precedenza, come se fosse stato deciso "a tavolino".. Oppure che lui conosca talmente bene da giurista e psicologo i meccanismi del potere da riuscire ad interpretarli facilmente? Anche se sono partita dall'ultimo libro che Marco Della Luna ha scritto, mi ha talmente incuriosita che leggerò sicuramente anche i suoi libri precedenti.

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su