-15%
Tu l'Amerai

  Clicca per ingrandire

Tu l'Amerai

Ricordi di G. I. Gurdjieff

Tchesslav Tchechovitch

Una raccolta di ricordi su G. I. Gurdjieff, amato, misterioso e discusso maestro che dal 1933 al 1949 si stabilì a Parigi fondando l'Istituto per lo sviluppo armonico dell'Uomo e raccogliendo... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagni Punti Gratitudine! Guadagni 16 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Numero verde   800 135 977

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Una raccolta di ricordi su G. I. Gurdjieff, amato, misterioso e discusso maestro che dal 1933 al 1949 si stabilì a Parigi fondando l'Istituto per lo sviluppo armonico dell'Uomo e raccogliendo attorno a sé allievi di ogni nazionalità. Tchechovitch, in contatto diretto con Gurdjieff per quasi trent'anni, ricostruisce episodi emblematici della vita con lui, restituendo al lettore quell'atmosfera di imprevedibilità e sorpresa che caratterizzava la convivenza col maestro

Autore

Tchesslav Tchechovitch ha conosciuto Gurdjieff a Costantinopoli negli anni venti e da allora è rimasto in contatto costante con lui. Dopo la morte del maestro ha fondato un gruppo e ha raccolto in un manoscritto questi ricordi, ritrovati quarant'anni dopo nella soffitta di una casa di Fermentera dove erano stati custoditi.

Le vostre recensioni

4,00 su 5,00 su un totale di 2 recensioni

  • 5 Stelle

    0%
    0%
  • 4 Stelle

    50%
    50%
  • 3 Stelle

    50%
    50%
  • 2 Stelle

    0%
    0%
  • 1 Stelle

    0%
    0%

Ti è piaciuto questo libro?
Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!

Simona 3 marzo 2015

  Acquisto verificato

Voto:

Libro semplice ma da consigliare, perché mette in luce alcuni importanti aspetti della vita e della personalità di Gurdjieff, un Maestro che ha dato tutto se stesso per amore dell’umanità ma che, nonostante ciò, si è mostrato spietato nei confronti delle persone addormentate, disoneste e sleali. Personalmente sono stata molto colpita dall’episodio in cui egli si vendica di un uomo che credeva amico e che invece l’aveva truffato mentre Gurdjieff era in coma e quindi impossibilitato a difendersi. La descrizione di questa vicenda mi ha aiutata a rispondere ad una domanda che purtroppo ho dovuto pormi a un certo punto della mia vita, ovvero: è necessario perdonare le persone che da parte nostra ricevono solo amore ma che, in cambio, non esitano a calpestarci – ovviamente a livello simbolico – anche se noi siamo già a terra moribondi e imploranti? A tale interrogativo, dopo molto rimuginare, mi sono data la seguente risposta: è sempre meglio provare a perdonare, non prima, però, di aver inchiodato questi subdoli personaggi alle loro responsabilità. Il titolo del libro è quasi “profetico”: leggendo questo testo, infatti, mi sono virtualmente “innamorata” di questo incredibile Maestro…

Paolo 11 settembre 2013

Voto:

Altro libro fatto di racconti riguardanti la vita degli allievi con gurdjieff...L'autore è uno di quelli del vecchio gruppo che seguirono G. attraverso il Caucaso durante la guerra russa, per poi trasferirsi in francia al prieuree di Avon...la particolarità di questo libro, secondo me, è che come in nessun altro vengono descritte delle figure che sono state fondamentali per la vita di G.: la nonna, la madre, la sorella Sophie, la moglie Julia Ostrowska e Jeanne de salzmann di cui viene dedicato un capitolo ciascuno...qua non si cerchino tracce del suo sistema filosofico ne del suo lavoro, ma solo un album dei ricordi...utile per studiare il personaggio e capire la sua vita...


Torna su
Caricamento in Corso...