Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 32 punti Gratitudine!


Uguaglianza

Ragione e misura della giustizia

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 16,00
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 175
  • Formato: 15x21
  • Anno: 2013

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Per "uguaglianza", in questo testo, si intende quello stato irrinunciabile per il quale tutti gli esseri umani hanno la possibilità di esprimere le proprie caratteristiche nel campo di esistenza. Per tale ragione, nessun individuo deve essere privato di quelle funzioni fondamentali e necessarie, come la libertà di movimento, di espressione e di pensiero, con cui espletare tutte le attività che evidenzino la propria unicità, indipendentemente dal colore della pelle, dal credo religioso professato e dal modo di pensare, l'uguaglianza rappresenta lo stato di sostanziale identità nei comportamenti, nelle aspirazioni, nella sensibilità.

Gli esseri umani di ogni origine, di ogni regione e in tutte le epoche hanno manifestato un identico e sostanziale anelito all'unione con il Tutto, sia pure manifestandolo in modi differenti. La ragione fondamentale di questa aspirazione è dovuta alla presenza in ogni individuo di un nucleo o "essenza" che rappresenta l'aspetto trascendente della dimensione umana, il lato spirituale, il Sé. Tale fattore costituisce un motivo essenziale dell'uguaglianza tra gli esseri umani, per quanto molti individui si sforzino di confutarne il valore. Considerare l'aspetto trascendente della dimensione umana è fondamentale per lo sviluppo evolutivo del genere umano sia per quanto riguarda l'organizzazione civile che per le intrinseche potenzialità spirituali.

Il testo si compone di brevi riflessioni riguardanti il succedersi degli eventi che hanno caratterizzato il modo di vivere degli esseri umani fino all'attuale epoca; queste riflessioni sono il risultato della ricerca personale dell'autore che non ha velleità accademiche, ma vuole essere un semplice esame antropologico e culturale volto a stimolare una riflessione sulle condizioni di vita dell'umanità.

AUTORE

Michele Bellavia, nato a Caltanissetta nel 1955, vive e lavora in Valle di Susa, in provincia di Torino, editore e ricercatore si occupa di progetti in campo sociale; è autore del libro Ta Società Comunitaria”.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su