Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 34 punti Gratitudine!


Un Solo Dharma

Il crogiolo del nuovo buddhismo

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La società occidentale agisce come un magnete sulle numerose tradizioni provenienti dall'Oriente che offrono mezzi pratici per la ricerca spirituale. Ne risulta una coesistenza di insegnamenti originariamente separati.

L'autore, uno dei principali maestri occidentali di buddhismo, si chiede se esista un sentiero per la liberazione che abbracci tutte le tradizioni. Questo libro è un'indagine sull'essenza della libertà, basata sull'esperienza di meditazione dell'autore.

AUTORE

Joseph Goldstein (nato nel 1944) è uno dei primi insegnanti americani di vipassana, co-fondatore della Insight Meditation Society (IMS) con Jack Kornfield e Sharon Salzberg, autore contemporaneo di libri sul Buddismo. Mentre la maggior parte delle pubblicazioni di Goldstein introduce gli occidentali principalmente ai concetti di Theravada.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 5 gennaio 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

I punti di contatto tra le varie visioni del buddhismo sono numerosi, eppure la mia esperienza personale ha mostrato più volte che uno dei vanti del mondo buddhista, ovvero quello di riconoscere che ogni insegnamento è valido ed è frutto solo della predisposizione di questa visione del mondo all'adattarsi all'interlocutore (gli "abili mezzi" di cui parla il Buddha), sia molto più teorica che pratica. Maestri, studiosi e praticanti spesso parteggiano per la propria visione del buddhismo in modo molto meno aperto, definendo il proprio lignaggio come il migliore, il più completo, quello più vicino agli insegnamenti di Buuddha. Parto da questa premessa per valutare il lavoro di Joseph Goldstein perché, alla luce di quanto detto prima, ho iniziato con moltissimi dubbi la mia lettura. Come può esser possibile creare un "nuovo lignaggio" che unisca la tradizione Mahayana e quella Theravada; che faccia convivere teorie che vedono il cammino verso il Nirvana come qualcosa di graduale con quelle che lo ritengono già qui, ma solo oscurato? Oltre a ciò, la consapevolezza della tendenza occidentale alla visione new age delle culture orientali mi ha portato ad osservare questo libro con diffidenza, e solo l'autorevolezza della casa editrice Ubaldini mi ha fatto compiere comunque l'acquisto. E ne son felice. Tutti i timori di cui sopra son stati cancellati da un insieme di argomentazioni chiaro, semplice, condivisibile. E' la prima volta che mi ritrovo a valutare la possibilità che possa esistere un approccio occidentale al buddhismo, qualcosa che permetta al singolo di non sentirsi sempre manchevole, in difetto perché non integrato completamente nella cultura orientale di riferimento. Il lavoro di Goldstein è perfetto: trova i punti di contatto, smussa le differenze, e dimostra che ciò che non è smussabile non è davvero importante, poiché gli insegnamenti fondamentali del Buddha sono alla base di ogni lignaggio, e possono esser compresi, assimilati e rielaborati anche nel nostro contesto culturale. Gli esempi di vita personale portati dall'autore non fanno che facilitare la presa di consapevolezza di tutto questo, senza risultare noiosi, eccessivi o autoreferenziali. E' quindi una lettura consigliata per chi vuole comprendere il buddhismo con consapevolezza: in fondo fu lo stesso Buddha a dire di non prender il suo insegnamento per vero a priori, ma a metterlo in discussione per comprenderlo nella sua interezza.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su