Universo Jodorowsky

Conversazioni su vita, arte, psicomagia e altri imbrogli sacri

Alejandro Jodorowsky , Gilles Farcet

-15%
Universo Jodorowsky

  Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 14,45 invece di 17,00 sconto 15%
  • Tipo: Libro
  • Pagine: 212
  • Formato: 14x21,5
  • Anno: 2017
  • Sconto

Un’avventurosa esplorazione dei molteplici mondi onirici, iniziatici e artistici di Alejandro Jodorowsky, condotta sull’onda magnetica dei suoi racconti e delle confidenze di personaggi a lui... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 15 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Spesso acquistati assieme...

Universo Jodorowsky + Viaggio Essenziale

Universo Jodorowsky   Viaggio Essenziale =

Acquista insieme
€ 24,65 invece di € 29,00
Risparmio € 4,35

AGGIUNGI AL
CARRELLO

Disponibilità per la spedizione: Immediata

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Un’avventurosa esplorazione dei molteplici mondi onirici, iniziatici e artistici di Alejandro Jodorowsky, condotta sull’onda magnetica dei suoi racconti e delle confidenze di personaggi a lui intimamente legati.

Universo Jodorowsky e una vigorosa stretta di mano con il noto personaggio sono la sensazione che si trae dalla lettura di questo libro. Attraverso due interviste nell’arco di quindici anni (1989-2004), Gilles Farcet ci mostra l’umanità e le debolezze di Alejandro Jodorowsky, il suo percorso iniziatico e artistico, l’evoluzione della sua consapevolezza fisica e mentale.

Un’opera che mette il lettore davanti a un Alejandro «Jodo» Jodorowsky quasi in carne e ossa, presentandolo nei suoi aspetti più intimi e personali.

Cosa vuol dire realmente invecchiare? Come si affronta il dolore per la perdita improvvisa di un figlio? Quant’è impegnativo portare avanti un rapporto di coppia davvero evolutivo e profondo?

Attraverso le risposte, di Jodo e dei suoi amici e familiari più vicini, si entra in un universo fatto di esperienze forti e spesso violente, illuminazioni repentine e fallimenti colossali: un vero benvenuto nel personalissimo universo jodorowskiano, in cui non ci si prende troppo sul serio e si gioca a carte con le forze più misteriose del cosmo.

«Quando mi sono impegnato nel cammino della coscienza mi sono detto: non si può cambiare il mondo ma si può cominciare a cambiarlo. Non si può fare un’opera ma si può cominciare a farla. Non si cambia, ma si può cominciare a farlo. La meraviglia è cominciare. Poi ho deciso di avere conversazioni iniziatiche con chiunque, di infondere alle mie creazioni sempre una dimensione appropriata al risveglio. Non voglio più distrarmi dal percorso. Occorre passare costantemente, come nella nostra conversazione, dal personale all’universale, dal banale allo straordinario. Non voglio nulla per me che non sia per gli altri. In questo regno non ci sono piccole cose. Se posso essere lo strumento di un piccolo risveglio, non esito».
Alejandro Jodorowsky

Indice

UNIVERSO JODOROWSKY, QUINDICI ANNI DOPO

  • Prefazione di Gilles Farcet

UNIVERSO JODOROWSKY, I989

  • Sotto il sole di Jodo
  • Dialogo del 1989
  • Postfazione

RITORNO ALL'UNIVERSO JODOROWSKY, 2004

  • Il cammino della bontà
  • Dialogo del 2003

C'ERA UNA VOLTA JODO: TESTIMONIANZE 

  • Premessa di Gilles Farcet
  • Il bravo dottore del rock
    Intervista con Philippe Manoeuvre
  • L’archetipo del padre
    Intervista con Coralie Trinh Thi
  • L’ostetrico da un mondo all’altro
    Intervista con Francois Boucq
  • Un grande senso del prossimo
    Intervista con Arnaud Desjardins
  • La vocazione di una coppia è produrre una coscienza
    Intervista con Marianne Costa
  • Una vicinanza spietata
    Intervista con Adan Jodorowsky 

EPILOGO

  • Un piccolo atto di bontà

Approfondimenti

Il cammino della bontà:

"Sono passati quindici anni dal giorno in cui presi la strada verso boulevard de La Liberation, a Vincennes, per il primo incontro con Jodorowsky. Se il “signore anziano” - che allora stava per compiere sessantanni - oggi è un settantenne separato dalla "grande età” degli ottanta da cinque anni soltanto, non ci si sognerebbe mai di considerarlo “vecchio", tanto fa. sua creatività e il suo brio sono intatti."

Alejandro Jodorowsky e Gilles Farcet

Continua a leggere l'estratto del libro "Universo Jodorowsky".

Autori

Alejandro Jodorowsky - Foto autore

Alejandro Jodorowsky, nato nel Cile del Nord nel 1929; figlio di immigrati ebreo-ucraini, si trasferì a Parigi dal 1953, dove fondò con Fernando Arrabal e Roland Topor il movimento di Teatro "Panico".

Oltre che direttore di teatro, Alejandro Jodorowsky è autore di pantomime e pièce teatrali, di romanzi e libri di fumetti, ma la notorietà di Jodorowsky è dovuta soprattutto ai suoi film, dei quali ricordiamo Il paese incantato, dall'omonima opera di Arrabal, El Topo, La montagna sacra, Santa sangre-Sangue santo e Musikanten.

La parola panico (riferita al Teatro e spesso ricorrente nei suoi scritti) indica che l'ordinario della nostra vita può essere improvvisamente interrotto e stravolto a causa di avvenimenti stra-ordinari. Jodorowsky, attraverso le sue opere, ha sempre provato a “combattere” l’abitudine e la scontatezza, anche nell’affrontare i cambiamenti. Secondo la sua visione e i suoi insegnamenti quando accade qualcosa di spiacevole, bisogna essere pronti a tramutare la nostra condizione in qualcosa di positivo.

Negli anni ‘60 conosce una sorta di santona, Paquita, e resta affascinato dal suo modo di condurre le persone alla guarigione, quantomeno a quella psicologica.

In sostanza, durante gli incontri con i pazienti, la guaritrice era in grado di catturare la loro mente, portandola ad osservare i problemi da una diversa prospettiva. Jodorowsky, così come racconta nei seminari e nei suoi libri di fama mondiale, sposava appieno questa concezione: il condizionamento psicologico positivo implica una predisposizione migliore nell’affrontare gli affanni della vita. Infatti le persone che si rivolgevano a Paquita, si suggestionavano a tal punto da trovare da sole la forza di  reagire per migliorare la propria condizione in relazione ad un determinato problema.

Questo è ciò che Jodorowsky chiama “psicomagia”, che approfondisce nei suoi studi e nei suoi interessantissimi libri.

La concezione di Jodorowsky di psicanalisi e il suo modo di entrare in contatto con l’inconscio piuttosto sui generis, non trova una reale collocazione nelle scuole di pensiero convenzionali. Egli stesso, infatti, non si definisce psicanalista ma psicomago.

Il suo modo di affrontare (e far affrontare) i problemi punta proprio all’assunzione di una visione e un atteggiamento che vada al di là di qualsiasi consuetudine. Per superare un problema con maggiore serenità a volte è sufficiente vederlo con occhio diverso e, magari, considerarlo come un’opportunità e un momento di crescita. Ciò che libera dall’abitudine è l’atto poetico, ovvero l’azione che porta alla novità, al cambio di rotta, alla sperimentazione di come noi stessi reagiamo dinanzi all’imprevisto. Condurre una vita piatta, senza stimoli, equivale ad atrofizzare persino il nostro pensiero.  

Anche negli spettacoli di cabaret Mystique che tiene a Parigi, Jodorowsky esercita la sua psicomagia facendo assistere al pubblico, non solo ad uno show, ma anche ad una sorta di terapia di gruppo, nella quale ognuno ha la possibilità di partecipare attivamente. Gli spettatori, persino quelli più scettici, scoprono alcuni lati del loro essere di cui non erano mai venuti a conoscenza prima di quel momento.

Jodorowsky è una mente intrigante sotto ogni punto di vista. Il suo eclettismo e le sue nuove visioni della vita e della psiche umana affascinano persone di qualsiasi provenienza, età e sesso.

Gilles Farcet - Foto autore

Gilles Farcet, giornalista, editore, musicista e produttore di France Culture, ha intervistato personaggi di rilievo tra cui Lawrence Durrell e Allen Ginsberg. Allievo di Arnaud Desjardins, porta avanti il messaggio del suo Maestro sia nell’Ashram di Hauteville, che a Parigi e in Austria.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: Jimmi - 29 novembre 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Libro meraviglioso che racchiude nelle sue pagine un viaggio nella complessa figura di jodorowsky, capace di incantare con le sue performance teatrali, i suoi atti psicomagici, i suoi fumetti e libri, i suoi film iniziatici. Non è un personaggio semplice da descrivere per via della sua poliedricità, anche solo ad esempio per il lavoro sui tarocchi. Il saggio mette insieme tante interviste a chi lo conosce bene, per darci un percorso della sua evoluzione come uomo, artista e maestro. Ne esce fuori un quadro godibilissimo di quest'affascinante figura che non stanca mai di sorprendere per la sua creatività e vitalità nonostante non sia più giovane. Da leggere se lo amate, non ve ne pentirete affatto.

 Commenta questa recensione


Torna su
Caricamento in Corso...