Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 24 punti Gratitudine!


Vacanze all'Isola dei Gabbiani

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Questo romanzo, ambientato nell'isola più lontana dell'arcipelago svedese, "al confine con l'orizzonte", nello splendore dell'estate, è illuminato dalla passione che la famiglia Melkerson prova per la Vecchia Falegnameria, un'antica abitazione piena di fascino e misteri.

Un padre svagato, quattro figli pieni di personalità, gli abitanti dell'isola, tanti animali (cani, foche, conigli, pecore, avventure col cielo sereno e con la tempesta: un mondo reale e nelle stesso tempo magico.

Il racconto si sviluppa in una serie di avventure: il primo amore di Karin, la sorella-mamma dei tre ragazzi, le escursioni e le marachelle di Niklas e Johan, la triste sorte del coniglio di Pelle e le comiche avventure dello sbadato padre.

Un brano:

"Nessun membro della famiglia Melkerson poté mai dimenticare quella prima sera nella Vecchia Falegnameria. «Odore di muffa, coperte e materassi gelati» soleva raccontare in seguito Melker a chiunque volesse ascoltarlo, «e Karin con la sua rughetta di preoccupazione sulla fronte, quella che lei pensa che io non noti mai. E io, col cuore stretto, a chiedermi se non avessi combinato una colossale stupidaggine!

Ma i marmocchi, mi sembra ancora di vederli, erano allegri come scoiattoli, e non la smettevano di scorrazzare dentro e fuori. Già... e poi rammento ancora il tordo che cantava sul sorbo, e quel sommesso sciabordìo delle onde contro il pontile, e tutta quella pace, e allora impazzii di colpo e mi dissi: 'No, Melker, stavolta di stupidaggini non ne hai combinate, anzi hai fatto una cosa stupenda, buona e giusta...' Certo è verità sacrosanta che le stanze puzzavano di muffa, e...» «... e così accendesti il fuoco nella cucina a legna» aggiungeva Karin. «ti ricordi?» No, Melker non se ne ricordava, o almeno così affermava."

 

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 28 luglio 2011 Acquistato sul Giardino dei Libri

A mio figlio di 11 anni è piaciuto moltissimo. L'ha finito in una settimana !!!

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su