Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Veggie Burger

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Chi l’ha detto che non si può mangiare fast, sano e buono? Finalmente il ricettario tascabile per prepararsi da soli deliziosi panini da proporre agli amici o da mangiare con gusto davanti alla tv.

Tante idee per personalizzare il nostro burger, giocando con le salse, i sottaceti e le insalate più croccanti. Le singole foto fanno venire l’acquolina in bocca.

 

Il primo ricettario-kit per preparare il proprio burger secondo l’ispirazione del momento: una varietà di panini dolci ai cereali senza latte né uova né grassi trans, soffici dentro e croccanti fuori; da abbinare ad altrettante polpette vegetali al 100%, a base di lenticchie, fagioli, melanzane, seitan alla provenzale, tempeh, funghi arrostiti.

E tanti condimenti e salse (maionese, tartare di funghi, salse allo yogurt, ketchup) in cui intingere anche i compagni del burger: bastoncini di verdure fritte, crudités, anelli di cipolla ecc.

 

INDICE

Introduzioni

Ingredienti e attrezzature utili

  • La dispensa indispensabile
  • Coprotagonisti: i formaggi
  • Utensili che non devono mancare

La fabbrica dei Burger

  • Kit per burger

I panini

  • Panini senza latte né burro
  • Panini alle patate
  • Panini di farina di segale alla melassa.
  • Panini ai semi e spezie
  • Panini senza glutine
  • Panini di riso Basmati all'indiana

Polpette vegetali

  • Polpette di lenticchie corallo al cavolfiore e anacardi
  • Polpette di barbabietola ai fagioli rossi
  • Polpette di fagioli bianchi, noci e «parmigiano»
  • Polpette di seitan alla provenzale
  • Polpette di tempeh dolci-salate
  • Panisse alle erbe fini
  • Polpette simil falafel
  • Polpette di melanzane croccanti
  • Polpette di sedano rapa teriyaki
  • Polpette di tofu e di zucchine all’orientale
  • Polpette di tofu affumicato alle alghe
  • Polpette di funghi Portobello arrostiti Polpette di zucca al «gouda»

Burger Party

  • Ketchup allo zenzero
  • Veganese
  • Salsa barbecue
  • Salsa yogurt-sesamo
  • Crema di avocado
  • Crema al crescione Caviale di zucchine crude
  • Tartare di funghi
  • Pesto di cipollotti alla menta
  • Sottaceti espresso
  • Patate a spicchi
  • Bastoncini di verdure fritte
  • Anelli di cipolla
  • La coleslaw di Clea
  • La coleslaw di Estérelle

APPROFONDIMENTI

Introduzione

"Perché dovremmo cimentarci nella preparazione dei burger vegetali? Non abbiamo forse nel nostro carnet gastronomico specialità nostrane o esotiche che evochino molto meno il fast food all’americana, simbolo odiato di malnutrizione mondializzata? Certo che sì, però le sorprese e le ricette inedite quando si parla di buon cibo non bastano mai. E soprattutto... se vi fate questa domanda, sicuramente è perché non avete mai dato un bel morso a un burger vegetale, nel suo panino dolce, ancora tiepido. Croccante fuori, morbido dentro.

La sapiente farcitura, un perfetto equilibrio di consistenze: tenera, croccante, succosa, fresca e che cola. E i diversi sapori: agrodolce, salato, dolce, aspro, amaro... e il retrogusto, l’umami, un sapore rotondo e pieno che pervade il palato ed esalta tutti gli altri. Al primo boccone vi sarà chiaro il perché dell’infatuazione per il burger. Un vero ritorno all’infanzia, un viaggio al tempo stesso lontano e vicino nel tempo, un’avventura personale in cui vi abbandonerete al puro godimento delle vostre papille. Non siamo infatti obbligati a ingurgitare di corsa il nostro burger, piantati davanti a uno schermo o dietro a un volante. La nuova era del burger è quella dello «slow fast food», che prevede il tempo necessario per venire preparato, assaporato, in famiglia o con gli amici, durante allegri burger party. Un piacere solitario che però possiamo condividere, personalizzando il nostro burger come più ci piace, giocando con le salse, i sottaceti e le foglie di insalata, e scegliendo come «accompagnamento» le tradizionali patatine, o la leggerezza di una coleslaw o di una maionese. Insomma, preparare i burger sarà una bella occasione per fare conoscenza con gli ingredienti bio e vegetali. Vediamo insieme come:

Il panino è ciò che lo racchiude. Con o senza glutine, alle farine integrali, al purè di patate o di verdure, con un’ampia scelta di semi o di spezie che si sciolgono nel suo tenero impasto. In effetti, i burger ci permettono di conoscere ingredienti che in genere trascuriamo o conosciamo poco. Ma anche la questione della tecnica non va sottovalutata: metodo tangzhong, impasto, lievitazione... un semplice burger può insegnarvi a fare il pane. Non è poco!

L’ingrediente fondamentale è la polpetta vegetale. La definizione.
può far sorridere: cosa può avere la carne da invidiare alla sua versione vegetale? D’accordo, noi vorremo veder sparire la carne dai piatti, però di fatto le polpette vegetali sono in grado di sedurre anche il carnivoro più ostinato. Semplicemente perché sono più versatili nei sapori e nelle consistenze.
Per avere un piatto completo (ovvero, ciò che può e deve essere un buon burger vegetale), la polpetta sarà a base di legumi, che si sposano bene con i cereali nel pane, così da offrire al nostro organismo la quantità giornaliera di proteine di cui abbiamo bisogno. E qui si cade in piedi: ceci, lenticchie e soia sono giustamente ingredienti di prima scelta per ottenere delle polpette morbide e croccanti.
Nello stesso tempo sono alimenti sufficientemente neutri per lasciare che la nostra creatività si scateni.
Un giorno possiamo provare le erbe aromatiche fresche, il giorno dopo il burro di noccioline: largo ai nostri desideri! Senza contare che così facendo avremo modo di considerare le verdure sotto una nuova luce: le fette spesse di melanzana o di sedano rapa si possono infatti arrostire o brasare come la carne.
E quando avrete imparato a prepararvi le polpette vegetali, vi si disvelerà il mondo del cibo 100% vegetale, con i suoi ingredienti e le sue tecniche: dovrete infatti prepararle, impastarle, dare ad esse una forma attraverso stampi e stampini, cuocerle in forno o in padella. Vi divertirete!

Anche ciò che aggiungete nel panino con il burger può dare molta soddisfazione. Salse, intingoli, tartare di verdure, creme da spalmare, sottaceti... Quello che vi presentiamo in queste pagine è solo un assaggio, con cui potrete ispirarvi. Cominciate a prepararvi in casa ketchup e maionese vegetale: vi basteranno 5 minuti per conquistare definitivamente i vostri ospiti!

Infine, last but not least, di solito un burger non si presenta da solo nel piatto. Un’insalatina verde? Semplice e perfetta se abbiamo poco tempo, altrimenti proviamo una coleslaw leggera e croccante. O le vere patate arrosto, quelle a spicchi fatte in casa, senza glutine e intinte in un delizioso ketchup... di cui sarete molto orgogliosi!

Scommettiamo che morirete dalla voglia di invitare amici e conoscenti a una burger night indimenticabile? E allora via, tutti in cucina!"

Clea e Estérelle Payany

AUTORI

Clea è una delle più apprezzate blogger veg francesi, appassionata di cibo in tutte le sue forme, dal dolce al salato, con un particolare interesse per tutto ciò che proviene dall’Oriente. Autrice di una quindicina di ricettari tematici, il suo blog è uno dei più seguiti anche da noi.

Estérelle Payany è una giornalista ed esperta gastronoma, con una passione per pani e panini a cui ha anche dedicato un ricettario di successo. Anima un blog in cui cibo vegetale e le nuove tendenze gastronomiche vanno a braccetto.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 1 dicembre 2015

Ci sono solo 12 ricette di Burger. Mi aspettavo qualcosa di più. Le foto sono belle.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su