Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Prossima Uscita Dicembre 2017

Avvertimi quando disponibile

Viaggio nella Penisola che Non c'è

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Per la prima volta a livello pubblico ecco un testo che affronta le cause del degrado sociale da un punto di vista della coscienza individuale e dell’etica.

Questo non è un libro di coverage a cui non siamo affatto interessati, non facciamo indagini basate sul sospetto, bensì entriamo nell’intimo dell’animo umano per spiegare i comportamenti che determinano gli atteggiamenti espressi nella Società.

Ci sono alcune cause fondamentali per cui le cose non si possono sistemare in una nazione:

  • la mancanza di coscienza dei governanti
  • l’eccessiva mancanza di coscienza della popolazione
  • il fatto che le “soluzioni” non vengono affrontate da un punto di vista della coscienza spirituale che è la base per ottenere risultati di valore.

Noi sappiamo che questo libro aprirà il cuore e la mente dei lettori, tutti scopriranno davvero come funzionano le cose e qualsiasi altro libro che ha condotto indagini sullo stato di salute dell’Italia, seppur molto interessante, non sarà paragonabile alla forza prorompente di questo Testo che scaverà e farà osservare il mondo dalle radici dell’essere.

Il titolo (non il contenuto) Viaggio nella penisola che non c’è è una parodia all’isola che non c’è e riflette il dispiacere della scomparsa di una abilità millenaria, quella italiana. Il testo, seppur riferito alla condizione dell’Italia, in realtà è uno strumento di misurazione della condizione del mondo intero poiché secondo noi non si può pensare ad altro che tutto è uno e che ogni nazione, in quanto organo, riflette lo stato di salute dell’intero organismo, il mondo.

Dalla prefazione del libro

"In Italia ci sono tre cose (in realtà sono quattro) di cui non si può parlare perché normalmente divengono motivo di conflitto: religione, calcio e politica; ebbene, in questo libro parleremo proprio di queste cose e grazie ad esse scopriremo perché nulla si può risolvere se non si identificano le cause delle aberrazioni che guidano i comportamenti degli italiani, dei popoli. […]

C’è una cosa che mi ha sempre preoccupato molto e si chiama “mettere uno contro l’altro”. E qualche volta abbiamo sentito questo concetto con “chi di spada ferisce di spada ferisce”. Ed è proprio così: esarcerbare gli animi con il tiro al cattivo porta mancanza di lucidità nelle persone e ne irrita gli animi con il risultato che si possono ottenere atti di violenza che certamente si potrebbero evitare.

Ci sono certamente lavori quali La casta, il libro di Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo, che ritengo “necessari” ai fini della notizia e della divulgazione, ma quando poi si accodano decine e centinaia di altri lavori, tavole rotonde televisive, statistiche sui pensionati d’oro (vedo che pensionati d’oro è più irritante di pensioni d’oro: basta poco a far irritare le persone) e cose del genere, beh la situazione può diventare davvero pericolosa perché le persone, la popolazione, può incazzarsi per davvero.

E la cosa diviene peggiore quando diagnosi dopo diagnosi non si vede speranza di cura: come si può fare a risolvere questa situazione? Perché da una vita l’Italia non funziona? Perché non si riesce mai a sistemare nulla? Perché andiamo sempre più a fondo?

Questo libro, che è un trattato di sociologia politica spiegherà perché è impossibile risolvere i problemi dell’Italia e farà comprendere le ragioni della scomparsa di un Paese che, di fatto, non c’è mai stato."

AUTORE

Arcangelo Miranda, nato nel 1964, ha sviluppato i suoi interessi per oltre venti anni nel settore dell’alta tecnologia; in possesso di più titoli di studio in campi diversi tra loro e di profonde conoscenze nel settore scientifico, unitamente alla necessità di esprimere il suo sentire ed alla voglia di capire come il mondo funzionasse, ha cercato sempre più il contatto con il proprio essere. “Questa realtà è solo un sogno di cui siamo convinti!”: questo è ciò che è alla base della sua scoperta e dell’esperienza di questo autore che si preannuncia tra i più profondi e chiari nell’odierno panorama editoriale esoterico e gnostico. Abbandonato il settore tecnologico, ha dedicato la sua vita ad informare gli altri sull’illusione di Maya. Attualmente risulta essere uno dei pochi autori esoterici viventi.


Queste sono le sue parole per una rapida rivisitazione di un aspetto della sua vita:
"sin da piccolo mi guardavo intorno ed avvertivo che questo mondo era strano e le cose che emozionavano gli altri non avevano effetto su di me: conoscenti ed amici mi consigliavano di indossare quella marca di vestiti, acquistare quel tipo di auto, mettere al polso quel tipo di orologio o di creare un certo tipo di situazione. Li sentivo sinceri e felici delle loro emozioni, ma qualcosa non mi suonava bene pur avendo provato i loro consigli; pensarmi che avrei trovato un buon lavoro, una brava ragazza, che mi sarei sposato con un mutuo-casa ventennale e dopo i figli avrei avuto una pensione che mi avrebbe portato alla tomba….beh, non l’ho mai sentito vero e provavo sconcerto ed un senso di vuoto.

All’età di 14 anni ebbi la certezza che su questo pianeta vivono individui molto speciali e mi misi in cerca di questi personaggi per mezzo di libri e ricerche. Ero un sognatore ed a volte, confrontandomi con gli altri mi vedevo fuori realtà. Ma cos’è la realtà? Possiamo dire che ciò che è nelle nostre fantasie più profonde non sia realtà pur se non ancora manifesta?

Dai 20 anni sono stato per altri venti alla guida di un'attività che ho creato da piccolo e che ho realizzato da giovane, ma la sua caratteristica era che racchiudeva tutte le caratteristiche degli altri lavori e, come risultato, la mia mente era sempre in funzione nel senso più negativo del termine. Il mio ruolo di sognatore era sempre più violato e non mi sentivo felice.

Verso i 25 anni ho attraversato la mia più profonda crisi mistica e da li in poi si è avviato il cambiamento: venni a contatto con fonti di vera conoscenza grazie alle quali mi accorsi che tali verità erano ben occultate agli occhi del mondo, ma non perché qualcuno non le volesse diffondere, ma perché le persone non avevano occhi per vedere. Volevo trovare le risposte alle domande di sempre: Chi sono,? Da dove veniamo?,  Dove andiamo?

Dopo anni di ricerche, a settembre 2000, mentre ero negli U.S.A., all'età di 36 anni mi è capitato qualcosa di straordinario per cui la mia Ricerca ha avuto fine ed è iniziato il grande Viaggio. Da quel momento non mi sono più fermato; ma è anche vero che con una sempre maggiore assunzione di responsabilità aumentava l'amore con cui mi relazionavo agli altri poiché il senso di responsabilità avrebbe gravato maggiormente sulla mia anima se avessi approfittato dei miei poteri e della mia conoscenza. La mia mente si schiariva un po' alla volta, la mia anima si alleggeriva ed ero sempre più in contatto con il mio spirito, con la mia Personalità Fondamentale, ciò che è IO SONO.

Finalmente avevo aperto il mio cuore al mio essere e scoprii che, come si vede nel film Matrix, questa realtà è una prigione della mente che ci hanno messo davanti per illuderci che questa vita è tutto quello che c’è al punto tale che credendo che non ci sia altro, siamo portati a rimanere in prigione, in una prigione della mente senza sbarre ne carcerieri. Ma in verità c’era molto, ma molto di più… Nei vari millenni, Esseri straordinari che hanno transitato su questo pianeta lo hanno scoperto.

Avevo deciso di far conoscere queste cose ad altri: come fare?
Nel 2005 mi ritrovai in possesso del testo originale IO SONO DIO e lo presentai ad una manciata di editori seri; mi rispose Roberto Romiti, il direttore della B.I.S. (casa editoriale oggi acquisita dalla Macro Edizioni) probabilmente l'unico editore di argomentazioni di carattere spirituale laureato in fisica e quindi in grado di comprendere e di dare valore a ciò che avevo scritto: nacque così la TRILOGIA DELL'IO SONO, un magico mix di esoterismo e di meccanica quantistica di altissimo livello: un testo praticamente unico. Seppur con poche parole, questa è la mia storia, ma la cosa importante è che ora di certo non avrei il tempo di sviluppare quei consigli esclusivamente materialistici sulla vita che i miei amici, tanti anni fa, si sforzavano di darmi poiché sono troppo impegnato ad essere felice".

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su