Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibile per la spedizione
entro 2 giorni lavorativi
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 20 punti Gratitudine!


Vita di Pi

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Piscine Molitor Patel è indiano, ha sedici anni, è affascinato da tutte le religioni, e porta il nome di una piscina. Nome non facile che dà adito a stupidi scherzi e giochi di parole. Fino al giorno in cui decide di essere per tutti solo e soltanto Pi.

Durante il viaggio che lo deve condurre in Canada con la sua famiglia e gli animali dello zoo che il padre dirige, la nave mercantile fa naufragio. Pi si ritrova su una scialuppa, alla deriva nell'Oceano Pacifico, in compagnia soltanto di quattro animali. Tempo pochi giorni e della zebra ferita, dell'orango del Borneo e della iena isterica non resta che qualche osso cotto dal sole.

A farne piazza pulita è stato Richard Parker, la tigre del Bengala con cui Pi è ora costretto a dividere quei pochi metri. Contro ogni logica, il ragazzo decide di ammaestrarla. La loro sfida è la sopravvivenza, nonostante la sete, la fame, gli squali, la furia del mare e il sale che corrode la pelle. Il loro è un viaggio straordinario, ispirato e terribile, ironico e violento, che ci porta molto più lontano di quanto avessimo mai potuto immaginare. A scoprire che la stessa storia può essere mille altre storie. E che riaccende la nostra fede nella magia e nel potere delle parole.

Da questo romanzo, il film di Ang Lee, sospeso tra realismo e magia, un po' avventura e un po' favola surreale dall’inattesa anima nera.

AUTORE

Figlio di diplomatici canadesi, Yann Martel è nato in Spagna nel 1963. Attualmente vive a Saskatoon, in Canada. Il suo romanzo, Vita di Pi (prima edizione italiana Piemme, 2003), è stato uno dei più importanti e sorprendenti casi letterari mondiali degli ultimi anni; tradotto in oltre trenta Paesi e vincitore del prestigioso Booker Prize 2002. Nel 2012 il regista premio Oscar® Ang Lee ne ha tratto un film, suo primo esperimento in 3D, che ha riscosso immediato e unanime consenso di pubblico e critica.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 30 giugno 2015 Acquistato sul Giardino dei Libri

L'ultima parte offre veramente al lettore la possibilità di scegliere la versione della storia che preferisce. Pi mostra due modi di guardare la stessa realtà e scegliere la storia "migliore" richiede un atto di fede.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 28 ottobre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Prima di leggere il libro avevo visto il film e come sempre amo di più leggere che vedere tutto al cinema........E' meglio fantasticare attraverso le pagine cariche di emozioni piuttosto che guardare attraverso gli occhi di un'altro...leggetelo ne vale la pena.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 19 aprile 2013

è una storia toccante, commovente, che ha dell'incredibile; un urlo e un sussurro, dolcezza e orrore, speranza e angoscia fusi insieme; potente e aggressiva, a tratti troppo minuziosa e cadenzata fin quasi alla noia, ma credo che tutto questo serva per rivivere (di certo in infinitesima parte) gli stati d'animo altalenanti e complessi che ha attraversato Pi nel suo errare. Sarà per il fatto che a me il mare aperto mette angoscia, così insondabile, misterioso, insidioso, mai amico, ma leggere questo libro mi ha suscitato davvero emozioni dissonanti, tra paura, stupore, repulsione, ansia, impotenza e molto altro ancora. Di certo è efficace perché non lascia indifferenti. Da leggere anche per imparare a confrontarsi con quelle parti di sé che il quotidiano, con le sue àncore psicologiche, quasi mai fa emergere.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 10 aprile 2013

Premetto che ho visto prima il film, uno dei film più belli che io abbia mai visto e che consiglio a chi ami la ricerca spirituale, la magia dei colori dell'India, gli animali e l'avventura messi tutti insieme. Poi, con il dubbio di pentirmi come spesso accade quando si passa dal libro al film o viceversa, ho letto questo libro. Posso dire che - a parte un episodio non riportato- non solo il film è estremamente fedele al libro, ma il libro arricchisce il lettore facendogli attraversare tutti gli stati d'animo di chi ha vissuto una così forte sofferenza del corpo e dello spirito nell'immensità fantastica e terribilmente paurosa di un oceano sconfinato. In un su e giù tra lo sconforto e la voglia di sopravvivere, che se vogliamo assomiglia a tante nostre vite nel nostro oceano personale. Con in più tante interessanti osservazioni sul comportamento animale. Un libro scritto in modo coinvolgente e che non manca di momenti piacevoli, di dolcezza e di ironia, uno di quei libri che ti fanno pensare anche quando hai finito di leggerli perchè ti lasciano dentro una traccia. Una storia a mio parere verissima anche se si lascia ai lettori, quelli che hanno fede e quelli che credono solo a quello che vedono, il giudizio finale.

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su