Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 88 punti Gratitudine!


La Vita Divina

Cofanetto con due volumi indivisibili

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 43,90
    Spese di spedizione gratuite!
  • Tipo: Libro
  • Vol. 1 - pagg. 464 / vol. 2 - pagg. 364
  • Formato: 16,5x24,5

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

La Vita Divina, nella sua versione integrale, apparve per la prima volta a puntate nel mensile filosofico inglese Arya, dal 1914 aI 1919 e fu poi riveduta dall'Autore negli anni '39-'40. Testo fondamentale in prosa (come Savitri lo è in poesia) della prodigiosa produzione di Sri Aurobindo, questo capolavoro è la somma delle sue esperienze spirituali che lo portarono alla scoperta di quel "segreto del Veda" conosciuto, tanti millenni prima di noi, dagli antichi Rishi.

Siamo qui appassionatamente condotti attraverso tutte le conquiste della coscienza umana, fino a sfociare, con una visione integrale, in un nuovo orizzonte che riconcilia, superandole, tutte le contraddizioni e le dualità che hanno dolorosamente contraddistinto la storia dell'horno sapiens.

Riguardo a quest'opera, scriveva l'Autore nel 1918: "Il nostro proposito era di elaborare una filosofia sintetica che potesse costituire un contributo al pensiero della new age che è ormai alle porte. L'umanità sta andando verso un grande cambiamento che porterà alla fine a una nuova vita della razza; in tutti i paesi ove esiste un pensiero umano c'è ora, in varie forme, quell 'idea e quella speranza, e il nostro scopo è stato di cercare la verità spi- rituale, religiosa o altra, che può illuminare e guidare la razza in questo momento e in questa impresa.

L'Arya (...) ha rappresentato un approccio alla suprema verità riconciliatrice dal punto di vista della mentalità occidentale e dell 'esperienza spirituale indiana. La più profonda esperienza mostra che la verità fondamentale è la verità dello Spirito; l'altra è la verità della x'ita, la verità della forma e della forza formatrice e dell'idea e azione. L'Occidente e l'Oriente hanno seguito qui delle direzioni divergenti. L'Occidente ha dato più importanza alla verità della vita, negando l 'esistenza dello Spirito o relegadola al dominio dell'ignoto e dell'inconoscibile; l'Oriente ha dato più importanza alla verità dello Spirito. L'Occidente si sta ora risvegliando alla verità dello Spirito e alle possibilità spirituali della vita; l'Oriente si sta risvegliando alla verità della Vita e tende ad applicare ad essa in modo nuovo la sua conoscenza spirituale.

Il nostro punto di vista è che l'armonia creata tra loro è irreale. Se lo Spirito è la verità fondamentale dell 'esistenza, la vita non può che esserne la manifestazione; lo Spirito dev'essere non solo l'origine della vita, ma la sua base, la sua realtà pervadente e la sua suprema e totale risoluzione. (...)

Crescere nella pienezza del divino è per l'uomo la vera legge della sua vita, e modellare la sua esistenza terrestre ad immagine del divino è il significato della sua evoluzione. Coronamento dell'era mentale, quest'opera, unica e completa nel suo genere, è anche la prima che, della nuova era, contenga ad un tempo le sicure fondamenta e tutte le coordinate.

AUTORE

Sri Aurobindo, uno tra i più importanti filosofi e maestri spirituali dell'India moderna. Nasce il 15 agosto 1872 a Calcutta, studia in Inghilterra dall'età di sette anni, dove fu educato essenzialmente da insegnanti occidentali.
Torna in India nel 1892 alla morte di suo padre. Impara il sanscrito per poter comprendere i testi sacri indiani e si dedica quindi allo yoga secondo i suoi principi, facendo cinque, sei ore al giorno di esercizi di respirazione e concentrazione. In questo periodo incontra anche dei maestri che gli insegnano la meditazione.
Tutta la vita successiva di Aurobindo fu dedicata ad applicare la conoscenza spirituale alla vita concreta e a quella psicofisica, per arrivare a trasformare la vita stessa e la realtà esteriore. Questa energia di Verità e Coscienza che Sri Aurobindo chiama "sopramentale" è la sola energia che può produrre una trasformazione dinamica davvero integrale e irreversibile della materia.
All'età di 29 anni Sri Aurobindo si sposa, ma sua moglie non saprà seguirlo nel suo cammino. Nel 1906 si trasferisce a Calcutta, nel cuore dell'agitazione politica, viene arrestato nel 1908, rimane in carcere per un anno, dove approfondisce ancora di più la meditazione.
Nel 1926, con l'aiuto di una collaboratrice spirituale, la Madre, fonda lo Sri Aurobindo Ashram. Sri Aurobindo lascia il corpo il 5 Dicembre 1950.
Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 23 giugno 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

La Vita Divina è un'opera impegnativa, sia per la quantità delle pagine, sia per l'impegno sul piano filosofico e spirituale, ma seguire Aurobindo nella declinazione della sua esperienza è un grande viaggio verso le altitudini inesplorate dell'Essere....

Commenta questa recensione

NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su