Giorni 00
Ore 00
Min. 00
Sec. 00

Vivere il Buddismo con Fede e Coraggio

-15%
Vivere il Buddismo con Fede e Coraggio

  Clicca per ingrandire

Mario Thanavaro è un qualificato maestro di meditazione. Nasce a Cividale del Friuli nel 1955 e all’età di ventidue anni intraprende come novizio un’intensa esperienza monastica nella... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 11 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

Mario Thanavaro è un qualificato maestro di meditazione. Nasce a Cividale del Friuli nel 1955 e all’età di ventidue anni intraprende come novizio un’intensa esperienza monastica nella tradizione dei Monaci della Foresta, sotto la guida di Achaan Sumedho. Durante diciotto anni di vita monastica riceve insegnamenti da altri maestri, discepoli occidentali di Achaan Chah, tra i quali Achaan Viradhammo, Achaan Munindo, Achaan Anando e Achaan Sucitto.

Lo stile di Mario Thanavaro presenta, rispetto a quello di altri insegnanti della Scuola della Foresta, numerose differenze. La peculiarità del suo retroterra culturale (gli altri monaci occidentali vengono perlopiù da paesi anglosassoni) e le sue inclinazioni caratteriali, permeate da curiosità e senso artistico, sono alla base di un insegnamento attento a diversi linguaggi. In molte sue espressioni ritroviamo fattori essenziali del Buddhismo Theravàda riformulati in un linguaggio creativo e appassionato.

Lo sfondo rimane quello della pratica feconda della Scuola della Foresta. Sulla scia del suo maestro Achaan Sumedho, infatti, Mario Thanavaro mira a una sintesi tra la pratica della consapevolezza (sali) e la pratica della gentilezza amichevole (metta).

“Dobbiamo imparare a esserci più amici, ad avere un dialogo con noi stessi non più basato sull’idealizzazione e l’autocritica, ma che sia il risultato di un’attenta osservazione di tutti i fenomeni della coscienza”. Il suo eclettismo lo ha portato negli anni a interessarsi di altre tradizioni, buddhiste e non, e a conoscere importanti maestri del nostro tempo tra i quali Sua Santità il XIV Dalai Lama, Sua Santità il XVI Karmapa, Achaan Buddhadasa, il venerabile Mahasi Sayadaw, il Maestro Hsuan Hua, il venerabile Nyanaponika Thera, il maestro Namkhai Norbu, Krishnamurti. Tra l’altro, come si è visto, la sua formazione buddhista non è in conflitto con l’originaria educazione cristiana da cui proviene.

I suoi libri, pubblicati in Italia da Ubaldini, Magnanelli, Il Punto d’incontro e Venexia sono la testimonianza vibrante di un cammino sensibile al contesto circostante e insieme non aggrappato alle forme religiose esteriori.

Autore

Mario Thanavaro - Foto autore

Mario Thanavaro (Mario Giuseppe Proscia 1955) si avvicina al buddhismo molto giovane. In qualità di monaco itinerante viaggia in tutto il mondo, soggiornando poi per 12 anni in monasteri in Inghilterra e in Nuova Zelanda. Nel 1990 fonda il primo monastero della Scuola Theraváda in Italia, e diventa presidente dell’Unione Buddhista Italiana. Da allora continua a prodigarsi per la diffusione del buddhismo in Italia.  Insegna meditazione, ispirato da un approccio olistico e intertradizionale. È tra i fondatori dell’Associazione Amita Luce Infinita per il risveglio delle coscienze. Conduce inoltre incontri e ritiri di meditazione in varie città d’Italia ed è autore di molti libri.


Torna su
Caricamento in Corso...