Ore 00
Min. 00
Sec. 00
-5%
I Volti della Mâyâ

  Clicca per ingrandire

I Volti della Mâyâ

L'illusorietà del mondo dai Veda a Shankara

Laura Elisabetta Coppo

( 3 Recensioni Clienti )

  • Prezzo: € 5,22 invece di € 5,50 sconto 5%

    o 3 rate da € 1,74 senza interessi. Scalapay

  • Disponibilità Immediata (consegna in 24/48 ore)

Questo libro esplora il significato della mâyâ in un viaggio che va dagli antichissimi Veda all'opera di Shankara, di certo uno dei più alti pensatori dell'India.  Il mondo è mera illusione.... continua

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagni Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo

Potrebbero interessarti anche:

-5%
Il Vangelo di Maria Maddalena

€ 13,30 € 14,00

-5%
Il Quinto Vangelo

€ 14,15 € 14,90

-5%
Il Codice Segreto del Vangelo

€ 10,35 € 10,90

-20%
La Mente che Mente

€ 10,40 € 13,00

-20%
Tao Te Ching

€ 10,80 € 13,50

-5%
La Colonna Vertebrale

€ 6,65 € 7,00

-5%
Il Saluto al Sole

€ 6,65 € 7,00

-5%
Raja-Yoga: la Concentrazione

€ 14,25 € 15,00

-5%
I Vangeli Gnostici

€ 11,40 € 12,00

-5%
Vangelo e Consapevolezza

€ 17,10 € 18,00

-5%
Pistis Sophia

€ 20,90 € 22,00

-5%
Rosa Mistica

€ 18,05 € 19,00

-5%
Bhagavadgita

€ 22,80 € 24,00

-5%
La Bhagavad Gita

€ 28,02 € 29,50

-5%
Il Mahabharata

€ 30,40 € 32,00

-5%
Rig-Veda

€ 9,50 € 10,00

Descrizione

Questo libro esplora il significato della mâyâ in un viaggio che va dagli antichissimi Veda all'opera di Shankara, di certo uno dei più alti pensatori dell'India. 

Il mondo è mera illusione. Il mondo è mâyâ. è questo uno dei messaggi più affascinanti che il pensiero indiano ci ha trasmesso nel corso dei secoli, dal Vedânta al Buddhismo, in una immensa e complessa varietà di forme e interpretazioni.  

Dettagli Libro

Editore Magnanelli Edizioni
Anno Pubblicazione 2000
Formato Libro - Pagine: 96 - 11,5x17cm
EAN13 9788881561094
Lo trovi in: Testi sacri e manoscritti
Recensioni Clienti

5,00 su 5,00 su un totale di 3 recensioni

  • 5 Stelle

    100%
    100%
  • 4 Stelle

    0%
    0%
  • 3 Stelle

    0%
    0%
  • 2 Stelle

    0%
    0%
  • 1 Stelle

    0%
    0%

Ti è piaciuto questo libro?
Scrivi una recensione e guadagna Punti Gratitudine!

Scrivi una recensione!

Marco Maria

Voto:

Libro stupendo. Conoscitrice profonda della filosofia Advaita, la scrittrice ne parla con competenza, passione, parole dirette al lettore, spesso coinvolgendolo con autorita' in una delle piu' belle filosofie di sempre..

Silvia

  Acquisto verificato

Voto:

questo libro e' molto,ma molto......impegnativo sapete.l autrice si pone il problema del vuoto evdella luce,che dir si voglia,secondo la ricerca ultima induista dell annullamento nelka completa percezione del se' o tuffo estatico,distinguendola dal processo cadrminativo di tranquillita' mentale temporanea del buddismo ,che vede nella meditazione lo scopo di ogni esistenza in modo che nella ruota samsarica se ne esca come vincitori perfetti.queste distinzioni implicano molte cose.per esempio nel pantheon induista si ha uno specchio per trovare nelle divinita' la perfetta congiunzione con le potenzialita' umane,di qualita' sovrannaturale,pertanto significa che c e' distinzione tra uomo e uomo se non si lavora sodo per morire da vincenti,cioe': esistono tanti mestieri differenti,non le arnime.....concetto ripreso dal film con Will Smith " la ricerca della felicita'", e anche nel film di Danny Boyle su Bollywood.questa specifica che viene fatta nel libro I PURANA che potete trovare nel giardino dei libri si complica quando riflettete sugli intoccabili,o la ruota della fortuna dei tarocchi occidentali.secondo le divisioni sociali induiste infatti,esistono delle persone principesche e delle persone sfortunatissime,dei miserabili.per cui non si puo' affrontare il tema della diversita tra un se' e un se' senza il tantra,ma nemmeno si puo' capire l induismo o la nascita di alcuni geni che non sono perfettibili,ne' miserrimi,bensi' perfetti,senza andare a parare nel buddhismo che non e' altro che lo studio del metodo per non soffrire e liberarsi in virtu' del fatto che non siamo soltanto un corpo fisico come verrebbe da pensare in termini induisti ( percorso delka mano sinistra), bensi' esseri senzienti,praticamente solo mentali.dal mio modesto punto di vista,questo scarno (di pagine) libriccino e' in realta' pregno delke verita' ultime che andate cercando come un testo sacro,al pari della Bibbia.non puo' esser letto senza riflessioni personali profonde sul proprio percorso ,che sia esso piu' mentale o piu' legato alle energie.l unica cosa che mi puo' saltare in mente dopo aver letto questo libro non e' che leggere un libro di fisica della luce,ossia di fisica quantistica,per trovare evidentemente delle assonanze estatiche fra tutte le cose del mondo,come un sensitivo che,dopo aver studiato qualcosa sullo yoga, voglia comprendere meglio,magari con il sufismo, la teoria delka relativita'.

Marina

  Acquisto verificato

Voto:

Questo libro richiede delle conoscenze di base indispensabili per essere compreso. Altrimenti potrebbe risultare troppo conciso. Personalmente lo ritengo uno dei testi più chiari ,di un autore occidentale, sull'argomento della Maya nell' Advaita Vedanta. Chiarisce bene cosa s'intende per prakrti, Mahat , Atman, la natura del Brahman, il mondo, la Verità assoluta, l'avidya, la mente, la liberazione. Magari consiglio di iniziare con :" La quintessenza del Vedanta" di Sankara, teologo e filosofo indiano del VII-VIII sec. e.v. , che è il fondatore di questa dottrina.

Caricamento in Corso...