Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

Momentaneamente
Non disponibile

Avvertimi quando disponibile

Lo Yoga della Mente e il Viaggio nel Tempo

Come diventare padroni dello spazio e del tempo

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

L'Autore, ricorrendo alla fisica quantistica e alle antiche conoscenze dei testi sacri degli antichi maestri yogi, indica come padroneggiare la mente per riuscire a collassare lo spazio e il tempo, in modo da poter viaggiare sia nel passato che nel futuro.

Nell'antichità gli Yogi erano già maestri di queste tecniche e le pratiche yoga possono ancora oggi aiutarci ad uscire dall'illusione del tempo.

Fred Alan Wolf è una delle menti più brillanti e creative dei nostri tempi: gli argomenti che tratta sono molto vasti e prendono in esame anche culture diverse da quelle occidentali.

La possibilità di compiere viaggi nel tempo rivoluziona le fondamenta della nostra cultura e anche la morte e la reincarnazione vengono inquadrate in una prospettiva che ne modifica radicalmente le caratteristiche e l'inevitabilità.
Wolf esamina, alla luce di queste considerazioni, anche le teorie relative agli universi paralleli e i buchi neri, in termini semplici e di facile comprensione.

Scioccante ed unico, questo testo è una fonte di grande saggezza e svela segreti che possono trasformare la qualità delle nostre vite, chiarirci il senso e lo scopo di ciò che siamo e invertire l'invecchiamento.

Al lettore vengono spiegati nei dettagli la tecnologia e i processi mentali indispensabili:

  • come cambiare la struttura del proprio ego
  • cosa lasciarsi dietro per poter viaggiare nel tempo
  • come si fa a far trascorrere il tempo velocemente o lentamente, stando fermi oppure muovendosi verso un luogo in cui il tempo è fermo.

Dopo la lettura di questo testo sarà chiaro per noi cosa oscura l'accesso al passato e al futuro.

AUTORE

Fred Alan Wolf, soprannominato Dottor Quanto, è la star del film "What the Bleep do we know". Oltre ad essere un fisico e uno scrittore, ha insegnato in numerose università in diversi Stati del mondo. La sua passione e il suo impegno nell’ambito della fisica quantistica e gli studi sulla coscienza emergono dalle sue numerose pubblicazioni scientifiche, molto popolari negli USA. Ha avuto la fortuna di incontrare, durante la sua vita, grandi scienziati come Bohm, Feynman e Heisenberg.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 29 luglio 2017 Acquistato sul Giardino dei Libri

Wolf è sicuramente uno tra i più importanti divulgatori di concetti quantistici particolari. Il libro può risultare difficoltoso per chi non ha nessun rudimento di fisica quantistica.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 11 ottobre 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Piuttosto complesso seguire il discorso complessivo, molto ampio. A me è risultato di non facile lettura, più volte l'ho accantonato... per poi riprenderlo, perche alla fine risulta affascinante.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 21 aprile 2008

Confesso che, ad una prima lettura, sono rimasto sconcertato senza capirci molto. L'idea che sia possibile superare i limiti dello spazio e del tempo attraverso l'uso appropriato della mente, la possibilità di esercitare una memoria non solo del passato, ma anche del futuro mi è sembrata così assurda da accettare, tanto che a fatica ho terminato il libro.
Poi però ho capito che, se è vero che un viaggio nel tempo non è possibile sulla base delle nostre attuali conoscenze scientifiche, risulta invece alla portata di tutti secondo una dimensione mistica e spirituale, che ci insegna i modi per liberarsi dai vincoli di spazio e tempo.
Fino a quando l'essere umano non riuscirà a liberarsi da questo dualismo, non sarà mai in grado di "viaggiare" nel passato per liberararsi dagli errori che ne hanno condizionato le scelte successive, ma anche di "viaggiare" nel futuro immaginando quelle soluzioni e quelle decisioni più opportune per la propria vita.
Questo è il tema di fondo che l'Autore sviluppa nel volume ed è apprezzabile il suo tentativo di darne una giustificazione scientifica e sperimentale, richiamando la teoria della relativita, l'esistenza di universi paralleli e dei buchi neri, la teoria delle stringhe ed ogni genere di speculazione che ha occupato nei secoli i più illustri esponenti della fisica quantistica.
Questa è la parte che mi è piaciuta di più, lo sforzo dell'Autore di dare un senso compiuto e pragmatico al concetto di "viaggio nel tempo", che solo il recupero di una dimensione meditativa e spirituale ci consente di praticare.
Tuttavia, in merito a questa parte più riflessiva, l'Autore preferisce non approfondire e si limita ad una trattazione più fugace e frettolosa, limitandosi a chiarire che la valorizzazione di una costante pratica meditativa, in particolare offerta dallo yoga, può costituire un utile strumento per superare il dualismo spazio-tempo e recuperare quella libertà interiore che consente a ciascuno di noi di rileggere il passato, perdonandoci gli errori commessi, ed anticipare il futuro attraverso la nostra capacità di operare scelte sempre più consapevoli.
A mio avviso, l'Autore avrebbe potuto dare maggiori indicazioni sul "come" la disciplina spirituale potrebbe aiutarci in questo compito. Forse però questo esula dalle aspettative del libro e l'Autore sembra quasi invitarci ad approfondire autonomamente questo aspetto.
Il mio giudizio finale rimane comunque positivo, ma suggerirei al lettore di cominciare la lettura del libro a partire dall'ultimo capitolo, quello sulle conclusioni, in quanto offre una sintesi compiuta della varie parti del volume e permette di avere una panoramica complessiva di cosa si intende per "viaggio nel tempo" e di come l'Autore ne propone l'attuazione.
Per chi volesse corrispondere con me, ecco la mia mail: alfocentauri@tiscali.it

Commenta questa recensione

Scritto da: - 7 aprile 2008

Un libro molto interessante ricco di spunti riflessivi: mette in relazione lo spirito con la scienza secondo l'effetto osservatore anche se non'è molto semplice anzi non ne consiglierei la lettura a chi preferisce testi poco impegnativi. Soltanto che dopo la lettura, il lettore rimarrà con questo interrogativo: ma in pratica come si fa a viaggiare nel tempo con la mente? Sembra che questo libro debba essere accompagnato da un altro dal titolo "Come mettere in pratica lo Yoga della mente e il viaggio del tempo"

Commenta questa recensione

Scritto da: - 3 settembre 2007 Acquistato sul Giardino dei Libri

E' un libro che bisogna leggere poco alla volta perchè è uno sballo continuo!

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su