Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it

In Rifornimento

Avvertimi quando disponibile

Lo Zen e l'Arte di Innamorarsi

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Una psicologa esperta in rapporti di coppia ci rivela come recuperare il nostro romanticismo combinando la comprensione psicologica dei rapporti personali con la saggezza pratica dello Zen.

Le lezioni impartite da pratiche quali Togliersi Le Scarpe (rendersi disponibili), Sedersi Sul Cuscino (incontrare se stessi), Pulire La Casa (svuotare se stessi) e Ricevere il bastone (affrontare i momenti difficili) ci aiutano ad affrontare i comuni problemi di coppia quali: fraintendimenti, bugie, gelosia, insicurezza, perdita e disappunto. Con la pratica delle lezioni Zen, possiamo aprire la nostra vita all'amore, all'innamoramento e al rimanere innamorati.

Vogliamo tutti essere innamorati: l'amore enfatizza la nostra vita quotidiana, cura il corpo e la mente e rende ogni momento prezioso. Allora perché non siamo sempre innamorati?

Brenda Shoshanna vive e lavora a Manhattan. È psicologa e terapeuta affermata, autrice di numerosi libri e vincitrice del Premio NABE per il "Miglior Libro dell'Anno" nella categoria salute. Insegna presso la Barnes and Nobles University e tiene corsi presso enti e associazioni. La sua esperienza venticinquennale la pone tra i conferenzieri più richiesti negli Stati Uniti e partecipa spesso a programmi radiofonici e televisivi.

AUTORE

Brenda Shoshanna vive e lavora a Manhattan. È psicologa e terapeuta affermata, autrice di numerosi libri e vincitrice del Premio NABE per il “Miglior Libro dell’Anno” nella categoria salute. Insegna presso la Barnes and Nobles University e tiene corsi presso enti e associazioni. La sua esperienza venticinquennale la pone tra i conferenzieri più richiesti negli Stati Uniti e partecipa spesso a programmi radiofonici e televisivi.

Le vostre recensioni

Ti è piaciuto questo libro? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!

Scritto da: - 2 marzo 2016 Acquistato sul Giardino dei Libri

un interessante libro sia sulla pratica dello zen che sulla possibilità di conoscere meglio noi stessi e le persone che ci stanno accanto.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 23 luglio 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Lettura scorrevole dal linguaggio accessibile, ricca di esempi e riflessioni. Il libro è suddiviso in tre parti che, man mano, forniscono nuove prospettive e strumenti per affrontare i rapporti con consapevolezza e positività. Ogni capitoletto è accompagnato da aforismi e riepiloghi che mettono ben a fuoco ogni tema.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 15 luglio 2014 Acquistato sul Giardino dei Libri

Lettura semplice su un tema inesauribile. Le lezioni d'amore non bastano mai, l'autrice è molto brava a suggerire piccole grandi regole per gli innamorati di tutte le età,

Commenta questa recensione

Scritto da: - 25 aprile 2013 Acquistato sul Giardino dei Libri

Ritengo sia difficile parlare d'amore senza banalizzare l'argomento, per questo motivo ho apprezzato molto il libro. L'autrice utilizza un approccio originale e affascinante per mostrare il lato nascosto dell'amore: i problemi che sorgono, le responsabilità e i sogni infranti. Attraverso la pratica dello Zen si scopre che tipo di impegno ci richiede un rapporto e come possiamo farlo funzionare.

Commenta questa recensione

Scritto da: - 19 ottobre 2008

Alle volte capita di passare da una relazione all'altra senza sapere bene il motivo, convinti che ci sia da qualche parte il nostro partner ideale e che sia sufficiente cercarlo con fiducia e perseveranza. Oppure capita che una relazione, protratta per diverso tempo, finisca improvvisamente senza nessun apparente motivo plausibile, innescando una profonda crisi esistenziale sul senso di un comportamento così imprevedibile e ingiustificato. Che cosa in realtà succede? Come spiegare quella sensazione di inquietudine, di sconforto, di disillusione che si manifesta così repentinamente e che può portare ad una rottura insanabile di sentimento e rispetto, verso se stessi e verso gli altri?

"Lo Zen e l'arte di innamorarsi" ci spiega come procedere verso una comprensione, compiuta e consapevole, di noi stessi e di quello che cerchiamo così avidamente in un rapporto. Tutto ruota sul concetto di 'semplicità', ovvero il recupero di quella dimensione essenziale della nostra vita di tutti i giorni, di quella routine quotidiana che spesso diamo per scontata, ma che ci permette di riappropriarci delle cose basilari, imparando così a focalizzare la nostra attenzione verso quegli aspetti fondamentali della vita che avevamo trascurato.

Lo sviluppo di pratiche come lo stare seduti, il respirare, il camminare con attenzione, il cucinare o fare le pulizie consentono, nel corso della meditazione, il superamento della vecchia prospettiva con cui abitualmente si giudicava il partner e ci si accorge che le paure, le incomprensioni, le dipendenze perdono a poco a poco valore e importanza. L'obiettivo è di riportare la nostra attenzione su ogni azione, che ha di per se stessa la sua valenza e rappresenta comunque un riflesso di come siamo e di come reagiamo di fronte alla vita. E' come un risveglio che porta a guardare la vita con occhi nuovi e ad apprezzare le cose che ci circondano, senza giudizi o richieste o aspettative, ma solo riscoprendo la vita, i rapporti e le relazioni per quello che sono e per quello che possono offrire, di positivo o negativo.

Con lo zen, si apprende che anche la negatività, intesa come problema o difficoltà da superare, rappresenta un valore, un'opportunità di crescita e sviluppo delle nostre potenzialità, senza avere la pretesa di modificare situazioni e rapporti secondo i nostri desideri, ma semplicemente osservandone le dinamiche e poi decidere di conseguenza. Concetti come 'restare immobili' o 'rimanere con se stessi' o 'non aspettarsi niente' possono contrastare con una mentalità frettolosa di esprimere giudizi, con l'esigenza di non avere mai tempo sufficiente per fare tutto quello che vorremmo, con l'impazienza di verificare al più presto gli esiti dei nostri sogni; al contrario, la meditazione zen conduce l'allievo a confrontarsi con se stesso, ad accettarsi e ad apprezzarsi per come si è, a ricercare le cause delle sue insofferenze dentro di sé, perché le soluzioni più appropriate sono già disponibili, basta solo farle emergere ed esserne consapevoli. E' un messaggio potente, che a me piace moltissimo, sebbene immagino che i migliori risultati si ottengano partecipando attivamente ad un corso di meditazione zen presso uno 'zendo', ossia uno di quei luoghi deputati all'insegnamento di queste pratiche. Ciò non toglie però che si possa ugualmente provare da soli, seguendo i consigli e le note esplicative che l'Autrice inserisce sempre alla fine di ogni capitolo. E' un libro pieno di positività e concretezza, si è dimostrato uno dei migliori acquisti che ho fatto!

Per chi volesse corrispondere con me, ecco la mia mail: alfocentauri chiocciola tiscali punto it

Commenta questa recensione

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su