Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 28 punti Gratitudine!


Egyptian Bellydance

Baladi saxophone /alhamy

Rafat Misso , Hossam Ramzy

 

Clicca per ingrandire

  • Prezzo € 14,00
  • Tipo: CD
  • 8 brani

Ascolta un'anteprima di Egyptian Bellydance

1. Sallam Allay

3. Ala Rimsh Oyounha Abilt Hawa

4. Ya Tamr Henna

Ti è piaciuto questo cd? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

"Egyptian Bellydance - Baladi Saxophone / Ahlamy" è un album imperdibile per i veri appassionati dei ritmi arabi e della danza orientale.

Rafat Misso è conosciuto per la sua grande abilità nel suonare il sassofono: la particolarità della sua tecnica consiste nel maneggiare il sassofono come uno strumento arabo, suonando le scale arabe con i quarti di tono.

L'incontro tra Rafat Misso e Hossam Ramzy, mitico percussionista egiziano nonché uno dei più grandi compositori del mondo musicale arabo, è avvenuto nel 1994: colpito dalla bravura di questo interprete, Ramzy gli propose una collaborazione.

"Egyptian Bellydance - Baladi Saxophone / Ahlamy", frutto dell'incontro di questi due artisti, propone un'eccellente selezione di musica egiziana, tra cui alcuni brani baladi (musica folk urbana), ideale per accompagnare la danza del ventre.

Le melodie di strumenti tradizionali come mizmar (strumento a fiato arabo), qanun (dulcimer) e flauto nay, si fondono con quelle di tastiere, fisarmonica e percussioni, creando un affresco sonoro di inaspettabile bellezza.

AUTORE

Hossam Ramzy a soli tre anni dalla nascita si innamorò della tabla, il tradizionale tamburo egiziano, iniziando un profondo rapporto con il ritmo che gli farà ottenere una carriera stellare fino a diventare uno dei più richiesti percussionisti al mondo. Grazie all’incoraggiamento della madre che era una brillante cantante e fine interprete dell’oud, il tradizionale liuto arabo, Hossam frequentò una scuola che dedicava grande spazio alle arti e che gli conferì un’importante formazione musicale: al termine degli studi fu incoraggiato ad approfondire le sue potenzialità studiando con i più noti insegnanti del Cairo. Con il suo successivo trasferimento in Arabia Saudita, Ramzy ebbe modo di fare conoscenza con alcune tribù beduine che gli dischiusero la vastità e la ricchezza del patrimonio musicale arabo e mediorientale. Giunto a Londra a metà degli anni ’70, Ramzy divenne presto un richiestissimo batterista jazz, proseguendo poi con una straordinaria carriera che lo ha portato a suonare ed incidere con Peter Gabriel, The Rolling Stones, Jimmy Page, Robert Plant, Killing Joke, Pavarotti, Claudio Baglioni, Pino Daniele e tanti altri grandi musicisti.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su