Orion

  Clicca per ingrandire

Orion

Philip Glass

"Orion" è l'opera composta da Philip Glass in occasione delle Olimpiadi di Atene del 2004: un lavoro dinamico, volutamente internazionale, che ci ricorda come le diverse... continua

Ti è piaciuto questo cd? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sul bottone qui sotto)

Disponibilità per la spedizione:
immediata!

Quantità:
Aggiungi al Carrello

Guadagna Punti Gratitudine! Guadagna 22 punti Gratitudine!

Salva nella lista dei preferiti

Potrebbero interessarti anche:

Descrizione

"Orion" è l'opera composta da Philip Glass in occasione delle Olimpiadi di Atene del 2004: un lavoro dinamico, volutamente internazionale, che ci ricorda come le diverse culture tradizionali del pianeta terra condividano tutte una profonda ammirazione per i cieli notturni stellati.

Con "Orion" il compositore Philip Glass si unisce in concerto alla sua Ensemble insieme ad ospiti come Eleftheria Arvanitaki, Mark Atkins, Ashley MacIsaac, Wu Man, Gaurav Mazumdar, Foday Musa Suso, Uakti ed il direttore dell'orchestra Michael Riesman per la registrazione della premiere di "Orion" documentata da questo cd.

La Philip Glass Ensemble che interpreta questo best seller è composta dallo stesso Glass alle tastiere, Michael Riesman (conduzione e tastiere), Ted Baker (tastiere), Lisa Bielawa (voce), Frank Cassara (percussioni), Jon Gibson (sax soprano, clarinetto, flauto), Mick Rossi (percussioni), Andrew Sterman (flauti), oltre agli ospiti sopra citati. "Orion" è prodotto da Philip Glass, Kurt Munkacsi e Don Christensen.

Autore

Philip Glass (Baltimora, 31 gennaio 1937) è un compositore statunitense. Autore di musica contemporanea, è solitamente considerato tra i capofila del minimalismo musicale con Terry Riley, Steve Reich, La Monte Young, John Adams, sebbene, esaurito il periodo di massima produzione minimalista, contrariamente agli autori succitati, a parte forse Adams, si è progressivamente emancipato, scegliendo uno stile di più facile fruizione, postminimalista, meno rigoroso, e spesso volto verso la tradizione sinfonica americana.


Torna su
Caricamento in Corso...