Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 43 punti Gratitudine!


Rework

Philip Glass Remixed

Philip Glass

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo cd? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

Philip Glass, uno dei più stimati compositori classici viventi, è l’oggetto di partenza dello straordinario progetto “Rework_Philip Glass Remixed” con cui alcuni dei più importanti remix artists celebrano il 75° compleanno dell’illustre compositore.

L’idea di quest’album è venuta nel corso di un incontro tra Philip ed il suo amico e nuovo collaboratore Beck: i due hanno reclutato Hector Castillo (David Bowie, Bjork, Lou Reed…) per aiutarli a confezionare una collezione delle opere di Glass remixate da una serie di acclamati artisti del calibro dello stesso Beck, Amon Tobin, Tyondai Braxton, Cornelius, Dean Deacon, Johann Johannsson, Nosaj Thing, Memory Tapes, Silver Alert, Pantha du Prince, My Great Ghost e Peter Broderick.

Il progetto si unisce alle celebrazioni del 75° compleanno di Philip Glass che prevedono eventi e spettacoli in tutto il pianeta che rifletteranno ogni sfaccettatura della lunga e fortunata carriera del più importante compositore americano, spaziando tra opera, musica da camera, composizioni per orchestra, balletto, musiche per teatro ed altro.

Da oltre 50 anni Glass è uno dei preminenti artisti in ambito contemporaneo. Agli inizi degli anni ’60 trascorse due anni di studio intensivo a Parigi con Nadia Boulanger e mentre si trovava lì, per guadagnare qualche soldo, trascriveva le musiche di Ravi Shankar con la notazione occidentale. Nel 1974 aveva all’attivo una serie di innovativi progetti ed aveva già composto una notevole collezione di nuove opere per la sua Philip Glass Ensemble e per la Mabou Mines Theater Company.

Questo periodo culminò con la realizzazione di “Music in Twelve Parts” e del capolavoro “Einstein on the Beach”. Dopo l’enorme successo internazionale di “Einstein”, Glass ha ampliato il suo repertorio componendo musiche per opera, teatro, balletto, ensemble da camera, orchestra e film. Le sue musiche originali per il cinema (“Kundun”, “The Hours”, “Notes on a Scandal”) hanno ricevuto numerose nomination ai prestigiosi Academy Award ed un Golden Globe per la colonna sonora di “The Truman Show”.

Più recentemente, nel 2007, il Maestro si è cimentato in un’inedita collaborazione con Leonard Cohen, che ha dato vita a “Book of Longing”.

AUTORE

Philip Glass (Baltimora, 31 gennaio 1937) è un compositore statunitense. Autore di musica contemporanea, è solitamente considerato tra i capofila del minimalismo musicale con Terry Riley, Steve Reich, La Monte Young, John Adams, sebbene, esaurito il periodo di massima produzione minimalista, contrariamente agli autori succitati, a parte forse Adams, si è progressivamente emancipato, scegliendo uno stile di più facile fruizione, postminimalista, meno rigoroso, e spesso volto verso la tradizione sinfonica americana.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA