Giorni 00
Ore 10
Min. 09
Sec. 08
Leggi le recensioni su IlGiardinodeiLibri.it
Disponibilità per la spedizione:
immediata!
Quantità:
  Aggiungi al Carrello

Guadagna 44 punti Gratitudine!


Waiting for the Barbarians (Doppio CD)

Philip Glass

 

Clicca per ingrandire

Ti è piaciuto questo cd? Scrivi una recensione! Guadagna Punti Gratitudine!
Ricorda anche di condividerlo (clicca sui bottoni qui sotto)

L'opera del 2005 di Philip Glass "Waiting for the Barbarians" è basata sulla novella del 1980 di J.M. Coetzee, autore sudafricano insignito del premio Nobel per la letteratura, con un libretto scritto da Christopher Hampton (librettista già premiato per "Liaisons Dangereuses" e "Atonement"): una pungente allegoria della guerra tra oppressori ed oppressi.

"Waiting for the Barbarians" propone una registrazione dal vivo della rappresentazione ad Amsterdam del 2006 ad opera della compagnia del teatro di Erfurt in Germania, condotto da Dennis Russell Davies. La preziosa confezione digipack racchiude un doppio cd con un booklet contenente il libretto completo dell'opera.

Il protagonista è un fedele impiegato della dogana di una piccola città di frontiera inconsapevole dell'imminente guerra con i 'Barbari', una tribù di nomadi confinante. Ma con l'arrivo di un'unità speciale della Guardia Civile che aveva ricevuto l'informazione del prossimo attacco dei Barbari, l'impiegato diventa testimone del trattamento crudele ed illegale riservato ai prigionieri di guerra.

Le confessioni sono estorte ai Barbari con la tortura rendendo indispensabile, con queste 'prove', la necessità di condurre una campagna offensiva, in realtà già pianificata, contro la tribù confinante.

La compassione per le vittime spinge il vecchio a prendere una posizione. Cercando di tenere alta la decenza del suo popolo cerca di portarsi a casa una ragazza barbara, sfigurata dalla tortura e quasi resa cieca, per restituirla ai suoi conterranei. Questo pericoloso sconfinamento lo marchierà per sempre come traditore restando lui stesso vittima di pubblica umiliazione e tortura.

AUTORE

Philip Glass (Baltimora, 31 gennaio 1937) è un compositore statunitense. Autore di musica contemporanea, è solitamente considerato tra i capofila del minimalismo musicale con Terry Riley, Steve Reich, La Monte Young, John Adams, sebbene, esaurito il periodo di massima produzione minimalista, contrariamente agli autori succitati, a parte forse Adams, si è progressivamente emancipato, scegliendo uno stile di più facile fruizione, postminimalista, meno rigoroso, e spesso volto verso la tradizione sinfonica americana.

QUESTO LIBRO SI TROVA IN:
NOVITÀ DI QUESTA CATEGORIA

Torna su